A teatro e poi merenda, rassegna per famiglie - Teatro Civico Garybaldi - Settimo Torinese (Torino)

29/10/2018

Fino a domenica 24 marzo 2019

Ore 16:30

TERMINATO

Settimo Torinese (Torino) - Santibriganti Teatro presenta A Teatro e poi merenda, le domeniche pomeriggio per famiglie al Garybaldi 2018/2019.

Settimo Torinese (Torino) - Questo il programma:

Settimo Torinese (Torino) - Domenica 4 novembre ore 16.30
Mai grande – Un papà sopra le righe. Di e con Annalisa Arione e Dario de Falco, in collaborazione con Annalisa Cima, Compagnia Arione/de Falco (Milano). Spettacolo finalista a In Box Verde 2018

Che cosa serve per essere un genitore perfetto? Miliardi di kg di divertimento, un sacco di risate, qualche battuta irresistibile, delle idee brillanti.Questa è la storia di quanto sia difficile capirsi e di come, per farlo, si debba affrontare la cosa più bella e complicata del mondo: stare insieme, semplicemente.

Domenica 11 novembre 2018 ore 16.30
Il paese dei quadrati magici. Liberamente ispirato al racconto di Pinin Carpi L’isola dei quadrati magici, di Gimmi Basilotta e Alessandro Lay, con Gimmi Basilotta, Isacco Basilotta e Jacopo Fantini, musiche di Roberto Avena e Isacco Basilotta, voce fuori campo Luca Occelli, scenografie di Jacopo Fantini, costumi di Elisa Tardivo, regia di Alessandro Lay, Melarancio e Cada Die Teatro (Cuneo/Cagliari). 

I colori sono come suoni che si fanno suonare dalle mie mani! diceva il pittore Paul Klee. Così quando voleva dipingere, andava nel suo studio, suonava un po’ il violino, poi guardava i quadri che aveva iniziato ma che non aveva finito, ne sceglieva uno su cui lavorare e lasciava che la musica dei colori facesse danzare le sue mani sulla tela. Lo spettacolo, una coproduzione tra la Compagnia Il Melarancio e il Cada Die Teatro, nasce dopo un lungo percorso di sperimentazione, partendo dal testo originale di Pinin Carpi, durato oltre due anni e realizzato attraverso reading teatrali e attività di laboratorio all’interno di scuole e biblioteche; si ispira al racconto di Carpi e all’opera di Klee, ripercorrendo, con una commistione di linguaggi in cui si compenetrano narrazione, manipolazione di oggetti, animazione di figure e improvvisazioni sonore, la vicenda narrata attraverso un suggestivo viaggio tra suoni e visioni e proponendo al giovane pubblico una storia valoriale che parla di libertà, di lotta contro l’ingiustizia e l’oppressione.

Domenica 18 novembre 2018 ore 16.30
Uova toste. Con Daniele Ronco, Costanza M. Frola, musiche Magasin du Cafè, scenaYasmin Pochat, costumiRoberta Vacchetta, regia collettiva Mulino ad Arte (Torino).

L’ultimo lavoro della compagnia Mulino Ad Arte nasce dall’urgenza di affrontare il delicato tema dei disturbi alimentari infantili. Un intreccio fra la storia di due pulcini e la vita di due esseri umani: sentieri che si intrecciano e raccontano la fragilità dell’animo umano, soffermandosi inoltre sul rapporto con la famiglia di origine. Lo spettacolo vuole andare all’origine della questione e vivere una soggettiva del mondo percepito dall’infanzia, un’età in cui tutto è possibile e dove tutto può trasformarsi in un gioco.

Domenica 16 dicembre 2018 ore 16.30
Canto di Natale. Da A Christmas Carol di C. Dickens, di e con Nathalie Bernardi, Francesca Puopolo, Claudio Sportelli, Santibriganti Teatro.

A Christmas Carol è la storia fantastica di Ebenezer Scrooge, un ricco e avaro uomo d’affari. La vigilia di Natale, irritato dalle festività, che egli vive come un momento dell'anno inutile e dispendioso, l'anziano uomo si comporta in modo sgarbato con le poche persone che mostrano affetto nei suoi confronti. Ma Scrooge non sa che presto riceverà la visita di tre Fantasmi (gli spettri di Passato, Presente e Futuro) che in una notte rivelatrice gli apriranno gli occhi e il cuore... Neve, freddo, il fascino della Londra del 1843. “Canto di Natale” racchiude, nei suoi personaggi immortali, riflessioni, magia e sentimento. Uno spettacolo che porterà il giovane spettatore, ma anche l’adulto, indietro nel tempo. In un tempo in cui forse il Natale era davvero magico. Un grande classico natalizio rivisitato con sguardo contemporaneo: fantasmi in monopattino, narratori invisibili, buffe creature propongono una riflessione collettiva sul significato della condivisione e della solidarietà.

Domenica 10 febbraio 2019 ore 16.30
YoYo Piederuota. ConArianna AbbruzzeseeMarco Ferrero, luci e voce fuori campoNicola Rosboch, sceneMarco Ferrero, collaborazioneRenato Cavallero, consulenza coreograficaMarilena Goria, aiuto regia e suoniValentina Aicardi, ideazione e regiaMaurizio Bàbuin. Santibriganti Teatro, Progetto “Piccola Trilogia degli Altri Bambini”.

La storia di un’amicizia importante tra un bimbo tanto alto e una bambina sulla sedia a rotelle. Lui le insegna a giocare a basket. Lei imparerà nonostante le ruote. Sarà una strada faticosa, durerà una vita, ma YoGiorgia e YoGiovanni stanno provando a percorrerla. Intanto crescono. Il progetto YoYo piederuota, nasce dal desiderio di raccontare la disabilità che incontra l’abilità; in questo caso abilità intesa sia nell’accezione di normodotati sia nella capacità di rendere abile e quindi speciale un corpo nel compimento di un atto fisico performativo come potrebbe essere in questo caso uno sport: il basket. Il tutto attraverso gli sguardi, gli incontri e gli scontri di quelli che possiamo definire due bambini, ma anche un po’ animaletti, per come, anche attraverso il puro istinto, mettono attenzione all’uso e alla scoperta del corpo: sia corpo libero da impedimenti che corpo impedito nella libertà delle azioni. Lo spettacolo va alla ricerca di una leggerezza che riteniamo fondamentale per raccontare una storia come questa.

Domenica 10 marzo 2019 ore 16.30
Valentina vuole. Con Consuelo Ghiretti e Francesca Grisenti, conConsuelo GhirettieFrancesca Grisenti, pupazziIlaria Commisso, scene e luciDonatello Galloni, decorazioniEmanuela Savi. Progetto GG (Reggio Emilia), Spettacolo terzo classificato a In Box Verde 2018.

Questa è la storia semplice di una bambina. Che è anche una principessa. Lei ha tutto. Vive in un posto sicuro, dove non manca niente. Ma è sempre arrabbiata e urla, urla sempre, perché tutto vuole sempre di più. Valentina Vuole. Forse le manca qualcosa. Ma cosa non sa. E i grandi? Sembrano non capire. A volte la cosa più importante è anche la più difficile da vedere e da trovare. E per farlo Valentina dovrà cercare nel mondo, perché è lì che bisogna andare per diventare grandi. Valentina vuole è favola di desideri e sogni. Vizi, capricci e regole. E del coraggio che i piccoli e i loro grandi devono avere per poter crescere. Una storia di gabbie che non servono a niente, di frulli di vento e di libertà.

Domenica 24 marzo 2019 ore 16.30
Ahi!Ahia! Pirati in corsia! Con Luca Busnengo e Fulvia Romeo, luci e fonica Nicola Rosboch, scene Marco Ferrero, aiuto regia Eva Maria Cischino, ideazione e regia Maurizio Bàbuin. Santibriganti Teatro, Progetto “Piccola Trilogia degli Altri Bambini”.

Come fu, come non fu che Nina si ritrovò in una stanza con un letto e né la stanza né il letto erano quelli della sua cameretta?  “Mamma, papà me lo spiegate?” Nina capì che quella per un po’ di tempo sarebbe stata la sua nuova cameretta e la sua nuova casa. “Ma quanto tempo? - Non si sa - Come non si sa? - Fino a quando non ti fa più male”. Una nuova casa con mamma, papà, dottori, infermieri, volontari e altri bambini: qualcuno più grande, qualcuno più piccolo di Nina. A proposito di infermieri, ce n’era uno di nome Camillo, che Nina non capiva bene se le era simpatico o no. Ma non tutti i pirati sono cattivi. E anche se ogni tanto diceva “Ahi!Ahia! mi fa male!” non indietreggiò di un passo e andò all’arrembaggio guidando la sua ciurma come il migliore Capitano dei pirati. Una storia di malattia, di paura, di guarigione, di fiducia, di amicizia fortissima. Una storia che intreccia timori reali e avventure letterarie, emozioni intense, infanzia e maturità. Lo spettacolo è nato con la fondamentale collaborazione dei volontari di Casa UGI e dei suoi ospiti.

Alla fine degli spettacoli, merenda per tutti.  

Biglietti all'apertura della cassa del teatro un’ora prima dello spettacolo. Posto unico 6 euro, online 6 euro più prevendita.

Come arrivare: bus 49 fermata Levi in via Ferraris *Stazione FS-SFM.

Teatro Civico Garybaldi di Settimo Torinese, via Partigiani 4. Tel 011– 8028501 ( lunedì e giovedì dalle 16 alle 19), mail. SantibrigantiTeatro tel 011645740 (dal lunedì al venerdì ore 12.30 – 16.30), mail.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 20/09/2019 alle ore 07:38.

Potrebbe interessarti anche: Giochi e racconti prima dei Lumière, visita guidata per bambini, dal 6 ottobre al 27 ottobre 2019 , Bebè al Museo, giochi con la luce sul tappeto magico, dal 5 ottobre al 26 ottobre 2019 , Quella villa ai piedi della collina, visita per bambini a Villa della Regina, fino al 13 ottobre 2019 , Giornate da Re alla Reggia di Venaria, fino al 29 settembre 2019

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.