Italian Tech Week 2022 a Torino. Il programma e le masterclass

Italian Tech Week 2022 a Torino. Il programma e le masterclass

Attualità Torino Martedì 13 settembre 2022

Clicca per guardare la fotogallery

Torino - Dopo il successo dell'edizione 2021 torna l'Italian Tech Week, evento annuale di Italian Tech, il canale tematico di GEDI interamente dedicato all'innovazione e alla tecnologia nei giorni 29 e 30 settembre 2022.

Le OGR Torino di corso Castelfidardo 22, saranno animate da incontri, dialoghi, dibattiti e presentazioni, che vedranno protagonisti tra i personaggi più di spicco nel panorama tech globale, per un totale di più di 100 ospitida più di 10 Paesi.

Anche per questa edizione, Italian Tech Week – con il patrocinio della Città di Torino e grazie al sostegno di Fondazione CRT e OGR Torino– si propone come momento d’incontro per le realtà tech italiane e internazionali, con l’obiettivo di creare un luogo di dibattito e di confronto che generi scambio e ispirazione reciproca. 

Il programma del 2022 è ricco di personaggi di spicco - startupper, studiosi, imprenditori - che verranno a raccontare le loro ricerche e la loro esperienza. Il folto calendario dell’agendaprevede tre spazi, il Palco Fucine, il Duomo Stage e lo Speaker Corner, in cui si susseguiranno talk e dialoghi. In parallelo, si svilupperanno in una serie di workshop, lemasterclass, ad accesso gratuito su prenotazione, in cui alcuni esperti dialogheranno con i presenti su temi di propria competenza.

L’Italian Tech Week vuole essere un polo di osservazione della tecnologia in tutte le sue sfaccettature. Durante i due giorni di rassegna si parlerà di tech in relazione all’attualità e agli orizzonti futuri, interrogandole da diverse angolazioni.

Le startup innovative

Tante le occasioni per parlare di startup innovative: saranno gli stessi inventori a raccontarsi al pubblico. Si partirà con Loris Degioanni, CTO e Founder di Sysdig, scaleup informatica di cyber security unicorno della Silicon Valley, e si proseguirà con Simone Mancini, CEO e Founder di Scalapay, emigrato in Australia con il padre missionario e tornato a Milano per fondare Scalapay, ultimo unicorno italiano e innovativo metodo di pagamento.

A seguire, altri due eventi sul tema: al Palco Fucine, il panel 10 anni di startup in Italia, con Gianluca Dettori(Italian Tech Alliance),Corrado Passera(Illimity),Francesco Profumo(Compagnia SanPaolo),Paolo Barberis(Nana Bianca),Massimiliano Magrini(United Ventures),Cristina Angelillo(Innovup) eAndrea Di Camillo(P101), per un dialogo sullo scenario italiano delle startup a 10 anni dalla prima legge promulgata sul tema.

In contemporanea, il panel 30 startup italiane early stage, con l’imprenditore e innovatore creativoCristiano Seganfreddo. Nel primo pomeriggio avrà luogo un panel dal titoloHow France became a Startup Nation?, con Jean de La Rochebrochard, Manager di Kima Ventures. A proposito di startup innovatibe e unicorni, seguirà una fireside chat con Cyan Banisterdi Long Journey Ventures: The making of giants: how do you spot unicorns?

Venerdì 30 settembre, tra i molti speaker, ci sarà Eldad Maniv, Presidente & COO di Taboola, azienda di successo, dedicata alla promozione dei siti d’impresa. Dopo di lui parlerà Patrick Collison, CEO & co-fondatore di Stripe, la piattaforma di infrastruttura finanziaria per le aziende, in dialogo con John Elkann, CEO di Exor e Chairman di Stellantis e Ferrari. 

Il programma

 Ad aprire la rassegna, proprio su innovazione in Italia, sarà Francesca Bria, Chairwoman, CDP Venture Capital, giovedì 29 settembre 2022. Presidente dell’Italian National Innovation Fund, parlerà dell’innovazione in Italia.

A seguire, il talk di Diego Piacentini di Exor Seeds, già top manager di Apple e di Amazon, ex commissario dell’Agenda Digitale Italiana e imprenditore dalla grande esperienza nel campo dell’innovazione.

Subito dopo, un panel dal titoloBack to Italy, con relatori eterogenei, accomunati dall’essere degli innovatori nei loro rispettivi ambiti: George Coelho, Co-fondatore & Partner di Astanor Ventures, azienda che lavora sull’economia e la resilienza alimentare; Leonardo Rocco, Fondatore & CEO di Confidence, azienda che si occupa di gestire le attività tecnologiche per altre imprese, e Alexander Tamas, CEO di VY Capital, azienda di investimenti finanziari.

Nel primo pomeriggio, sarà possibile ascoltare un panel dedicato allo stato delle startupunicorni e centauri in Italia, curata dall’Italian Tech Alliance, con: Lisa Di Sevo(Prana Ventures), Giuseppe Donvito(P101), Enrico Pandian(Startup Gym), Giancarlo Rocchietti(Club degli Investitori), Davide Turco(Indaco Venture Partners), Stefano Portu(Shopfully).

Subito dopo, il dialogo a più voci Exor Seeds Initiatives in Italy, con Andrea Buttarelli(Teta), Francesco Signorato(Nebuly) e Roberto Carnicelli(Eoliann). Ancora giovedì si parlerà di innovazione e di fabbriche, nel panel curato da InnovUp,Fabbriche di innovazione: modelli a confronto, in cui interveranno Alberto Fioravanti(Digital Magics), Marco Nannini(Impact Hub), Andrea Zorzetto(Plug and Play), Angelo Cavallini(Startup Bakery), Paolo Landoni(Politecnico di Torino) e Antonio Pisante(Techstars).

Seguirà un panel dedicato ai nuovi modi di operare nell’ambito della manifattura: Manufacturing 4.0, con Stefano Micelli (Università di Venezia Ca’ Foscari), Claudia Pingue(CDP Venture Capital) e Stefano La Rovere(Amazon). Nella stessa giornata, Massimo Moretti, CEO & Fondatore di Wasp, azienda leader nella stampa 3D.

In mattinata, venerdì 30 settembre, la prima tranche di un evento diviso in due parti: Corporate innovation in Italy, con Michele Lombardi(CNH), Francesca Zarri(Eni), Franco Ongaro(Leonardo), Roberto Tundo(Ferrovie dello Stato), Carlo Bertazzo(Atlantia); la continuazione si terrà nel pomeriggio, sullo stesso palco, e prenderanno parola Filippo Rizzante(Reply), Elio Schiavo(TIM), Massimiliano Garri(Terna), Marina Geymonat(Sisal). In chiusura, si terrà un talk diSimone Severini, professore di Informatica all’UCL e direttore di Quantum Computing presso Amazon Web Services.

Uno spazio cruciale all’Italian Tech Week è dedicato all’Intelligenza Artificiale. Si inizierà giovedì 29 settembre con un panel dedicato: Barbara Caputo, professoressa di Intelligenza Artificiale al Politecnico di Torino, Luca Salgarellidi Inxpecte, azienda specializzata nella robotica, Michele Ferraridi Ammagamma, società che progetta algoritmi per intelligenze artificiali e Michele Graziolidi VedrAI, software di intelligenza artificiale per monitorare i mercati ad uso delle PMI.

Durante la stessa giornata,Yoram Wijngaarde, fondatore di Dealroom, terrà un talk dal titolo Where is Italy Today - Update on the Italian Ecosystem, in cui, a partire dalla sua esperienza imprenditoriale, si parlerà di intelligenza artificiale in Italia. Su intelligenza artificiale, terrà un incontro anche Federico Faggin, fisico, inventore, imprenditore, padre del microchip, che ragionerà sul tema dal suo punto di vista. 

Ulteriore prospettiva da cui verrà indagata la tecnologia è il rapporto che intrattiene con altre questioni fondamentali del nostro tempo. In primo luogo, la Cybersecurity: sull’argomento sarà il talk di Roberto Baldoni, Direttore generale della National Cybersecurity Agency (NCA), giovedì 29 settembre. 

Al rapporto tra Tech e Mobilità saranno dedicati diversi spazi di approfondimento, tra cui il panel di venerdì 30, interamente dedicato all’argomento, con: Ferruccio Resta(Politecnico di Milano), Stefano Molino(Motorvalley), Teodoro Lio(Accenture), Hazim Nada(Aehra), Cristina Odasso(LIFT).

Sempre venerdì, un panel dedicato all’Aerospace, in cui si tratterà di mobilità e tecnologia aerospaziale, con Piero Boccardo(Politecnico di Torino), David Avino(Argotech), Mattia Barbarossa(Sidereus) ed Eugenia Forte(Takeoff).

Nel pomeriggio di venerdì, Sergio Savaresi di PoliMove, parlerà di automobili e di automazione. A chiudere la giornata,Peter Ternström, Fondatore e Presidente di Jetson Aero, impresa che ha progettato il celebre Jetson ONE, drone-passeggero. 

A parlare all’Italian Tech Week interverranno imprenditori che si occupano quotidianamente di finanza e mostreranno come l’innovazione tecnologica sia fondamentale per l’ambito del business.

Giovedì 29, parlerà Francesco Simoneschi, Fondatore & CEO di Truelayer, la più grande piattaforma di open banking in Europa e una delle più grandi al mondo. Rimanendo in ambito italiano, il panel The Next Gen of Italian Founders, con Giorgio Tinacci(Casavo) e Matteo Franceschetti(Eight Sleep). La giornata di venerdì sarà aperta da Thierry Breton, Commissario europeo per il mercato interno, che terrà un talk intitolato European Commission giving the rules in the Tech market.

Nella stessa giornata, Eric Demuth, CEO e co-fondatore di Bitpanda, piattaforma digitale di investimenti leader in Europea, parlerà in un panel con Felix Ohswald (GoStudent) e Sami Marttinen (Swappie). A seguire, Alessandra Perrazzelli, Vice Direttrice Generale della Banca d’Italia, parlerà dello stretto intreccio tra finanza, politica e tecnologia. Dopo la pausa pranzo, salirà sul palco Alec Ross, professore alla Bologna Business School e autore di best-seller sul mondo del business. 

Nelle due giornate di rassegna, ci saranno tra gli speaker diverse imprenditrici, innovatrici e studiose, che racconteranno la loro esperienza nel mondo del Tech. Oltre alle già citate Francesca Bria e Alessandra Perrazzelli, arriverà alle OGR per un talk giovedì 29 Anna Petrova, fondatrice di Startup Ukraine, esperta nello sviluppo di idee imprenditoriali che ha lanciato più di 3000 attività e, dallo scoppio del conflitto in Ucraina, ha lanciato il primo programma di sostegno all'imprenditorialità per le donne ucraine rifugiate in Danimarca e nel Regno Unito.

Subito dopo di lei, sarà ospite Roya Mahboob, fondatrice della associazione Robotic Afghan Girls, imprenditrice afghana e attiva nel suo Paese sul piano sociale ed economico. A chiudere la giornata di giovedì, Paulina Tenner, fondatrice di GrantTree, azienda finanziatrice di startup, imprenditrice, scrittrice,che nei suoi interventi racconta come il mondo del business possa imparare da quello del burlesque. 

Tra le tematiche più attuali che verranno affrontate durante l’Italian Tech Week c’è quella del cambiamento climatico e di come la tecnologia può essere una risorsa per far fronte alla crisi ecologica globale.

La giornata di giovedì prevede un panel sulClimate tech, con Enrico De Luchi(PoliHub), Giacomo Silvestri(Eniverse), Marco Simonetti(Aquaseek) e Fabrizio Pirri(Italian Institute for Technology). In questo dialogo si parlerà delle imprese che stanno investendo nelle fonti di energia alternativa.

Venerdì mattina,Sami Marttinen di Swappie, azienda leader nell’ambito degli smartphone ricondizionati, racconterà la sua esperienza, in relazione all’economia circolare. Nel pomeriggio di venerdì, sarà Stefano Buono, A.D. di NewCleo, a salire sul palco a parlare di tecnologia nucleare pulita e sicura.

All’Italian Tech Week non poteva mancare un focus sul metaverso, sugli NFT e su come la cultura possa beneficiare dalle nuove tecnologie, trovando nuovi stimoli per rinnovarsi e raggiungere un pubblico diverso.

Nell’ambito di questi temi, giovedì si terrà un panel dedicato al metaverso, con Vincenzo Cosenza(autore), Maria Mazzone(Accenture), Lorenzo Montagna(VRARA), Lorenzo Cappannari(Another Reality) ed Edoardo di Pietro(Metaverse graduate).

Nel pomeriggio, un nuovo panel, intitolatoMetaverse and NFT in Gaming, curato da Stardust e 2Watch, conAlan Tonetti(Stardust), Federico Calarco (esperto di NFT) e Andrea Piazzese(content creator). Ancora su NFT, ma nell’ambito culturale, venerdì si terrà un dialogo a più voci con Filippo Lorenzin (MoCDA), Bruno Pitzalis(MoCDA), Chanel Verdult(Unicorn DAO), John Crain(SuperRare) e Anika Meier, per un dialogo intitolato Culture & NFT Art.

A seguire, ancora nella giornata di venerdì, avrà luogo un dialogo a più voci intitolato The power of gaming: to educate and entertain – NextEdu & Quickload the OGR Tech European accelerator programs, con un’introduzione a cura di Massimo Lapucci (Fondazione CRT e OGR Torino), Valerio Di Donato(34BigThings), Valerio Merenda(Mash & Co.), Antti Khoronen(XEdu), Enrico Poli(Zanichelli Venture).

Nel pomeriggio salirà sul palco Christian Cantamessa, regista vincitore di un Award e creatore di videogame, a parlare della sua esperienza professionale. Infine, Serena Tabacchi, Direttore & Co-fondatore del Museum of Contemporary of Digital Art (MoCDA), esplorerà le nuove frontiere dell’arte NFT. 

Un ulteriore ambito d’indagine della rassegna sarà la relazione tra Tech e Sport, che verrà approfondita venerdì da Nerio Alessandri, CEO e Fondatore di Technogym, azienda che coniò il concetto di Wellness negli anni ’90, grazie ai macchinari rivoluzionari inventati da Alessandri stesso. Più tardi, si terrà un panel dedicato allo SportTech, con Emanuela Perinetti(Juventus), Dario Salvelli(FIFA), Stefano Gobbi(WeSportUp) e Angelo Marino(Ducati).

Infine, non mancheranno occasioni di riflessione su come la tecnologia possa essere una risorsa per agire sul sociale, fornire più possibilità lavorative e di istruzione, e avere un impatto concreto sul reale.

Oltre alla già citata Roya Mahboob, ne è un esempio Admir Masic, ospite di giovedì, Fondatore di MIT ReAct, un progetto di formazione interno al MIT totalmente gratuito che permettere ai profughi di tutto il mondo di studiare informatica e imprenditoria. Subito dopo Masic, Alberto Parrella, Senior Product Manager di Twitter, terrà un incontro dal titolo Product Development e Hypothesis Testing: Come non essere scope creep, in cui mostrerà il suo progetto tech per migliorare la qualità della conversazione globale. 

Le masterclass

I workshop dell’Italian Tech Week vogliono essere un’occasione di approfondimento e di confronto tra il pubblico e i più rilevanti attori del panorama Tech internazionale. Sono tredici le masterclass organizzate nelle giornate di giovedì e venerdì, per rendere la rassegna ancora di più un momento di incontro e scambio.

Giovedì 29 le masterclass saranno inaugurate da Andrea Rota e Giancarlo Rocchietti (Club degli Investitori), con un workshop intitolato Business Angel al confessionale: i 5 peggiori errori. A seguire, Simone Mancini(Scalapay) terrà il seminario Dal prodotto al marketing: il case study di Scalapay. Dopo la pausa pranzo, si ripartità con Luca Martinetti di TrueLayer, che parlerà di Open Banking e nuove frontiere del fintech: competenze e scenari per un mercato in continua crescita.

Nella stessa giornata, Fabrizio Perrone(Stardust), Viviana Cavaliere(2Watch) e Fabrizio Fiorentino(Dsyre), terrà un seminario dal titolo Virtual Idol, la nuova frontiera dell'influencer marketing. A seguire, Alberto Parrella di Twitter racconterà al pubblico la sua esperienza imprenditoriale: Product Development e Hypothesis Testing: come non essere scope creep. Tra le masterclass anche un focus sul metaverso e gli NFT nel retail, di cui discuteranno Tommaso Valente e Alessio Petracchi di Mirror. 

I workshop continueranno anche il venerdì. Si partirà la mattina con Andriano Marconetti e Federico Nitidi di Anubi Digital, con un focus sul mondo delle criptovalute: Decrypto: 10 parole chiave per capire e approcciare i nuovi trend della Decentralized Finance. A seguire, sarà lo scienziato di fama internazionale Federico Faggin, premiato da Obama e inventore del microchip, a confrontarsi con il pubblico, in un incontro incentrato sull’Intelligenza Umana e Artificiale: dialogo con il padre del microchip.

Dopo di lui, l’imprenditrice Paulina Tenner di GranTTree intavolerà un dibattito su cosa ci aspettiamo daIl posto di lavoro del futuro: retribuzione autonoma, autogestione dei team, nuove modalità di recruitment. Si continuerà nell’ambito dell’imprenditoria con Alec Ross dalla Bologna Business School, che si chiederà e chiederà agli ascoltatori: Digitale e sostenibilità: Quali competenze su cui investire oggi per avere successo nel mondo di domani? 

Si continuerà con Nicoletta Crisponi e Omar Bertoni di Lifegate Way che, nel quadro di un approfondimento sulla tecnologia sostenibile, terranno un seminario intitolato Strategia di sostenibilità da 10e lode: il workshop di LifeGate Way.

A seguire, Laura Cancedda, ricercatrice in Brain Development and Disease presso l’Italian Institute for Technology, e Marco De Vivo, ricercatore in Molecular Modeling and Drug Discovery all’Italian Institute for Technology, per un’Intervista doppia: ricerca di base e ricerca applicate. Dai laboratori alle start up. Infine, Christian Cantamessa di Sleep Deprivation Lab racconterà la sua esperienza professionale, in un workshop dal titolo Tecniche di scrittura creativa: dai videogiochi al cinema.

Per prenotarsi alle masterclass clicca qui.

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.