La Postura del Consenso, il festival femminista del CAP10100. Il programma - Torino

La Postura del Consenso, il festival femminista del CAP10100. Il programma

Attualità Torino Cap10100 Giovedì 8 settembre 2022

Clicca per guardare la fotogallery

Torino - Torna, dal 15 al 18 di settembre 2022La Postura del Consenso il festival femminista del CAP10100 di Torino giunto alla sua terza edizione. Il festival intende evocare un'attitudine, un modo di essere in relazione all'esterno, una risposta ragionata e libera contro le violenze, tanto fisiche quanto psicologiche, perpetuate nella società nei confronti delle donne.

Postura in quanto è necessaria un'azione attiva da parte delle donne, che si pongano protagoniste decisionali nelle loro vite; consenso perché bisogna necessariamente porsi all'interno di un contesto e in tale territorio fare valere le proprie volontà.

Il festival nella sua 3° edizione ha come parola d’ordine LEADERSHIP.

La leadership come obbiettivo possibile per la comunità queer e in particolare per la popolazione femminile. Il motto è il femminismo è per tutte/i. Il programma, realizzato in collaborazione con partner come Equaly, Torino città delle donne, We Reading, The Orchard, The Marketers, Amleta, ha permesso di delineare quattro giorni di dibattiti, formazione, incontri, presentazione di libri e contenuti culturali per un programma quanto più possibile intergenerazionale e queer.

Analizzare il gender gap, come un fenomeno sociale trasversale che riguarda tutta la società civile non solo le donne, analizzare come il patriarcato e il maschilismo tossico intasino ancora quei flussi di pensiero e d'azione positivi che vediamo nascere nelle nuove generazioni.

Gli incontri analizzeranno ambiti settoriali come il giornalismo, la musica, il marketing e la finanza, la possibilità di formazione, verranno presentati studi e libri sugli argomenti, ponendo sempre un metodo scientifico al centro della discussione e aperto al dibattito specialmente con chi il problema non lo vede.

Un programma che vedrà la partecipazione di diverse e diversi artiste e artisti del panorama nazionale, attiviste e attivisti, realtà che nel mercato del lavoro mettono come loro obbiettivi il raggiungimento di una reale parità di genere.

Sul palco del CAP10100 saliranno: cmqmartina che presenterà il suo terzo album Vergogna pubblicato il 17 giugno ma anche i Queen of Saba per il loro Lingua in fiamme tour. E ancora, in collaborazione con Amleta, lo spettacolo teatrale Filo Rosso, Bambina dei No e Scatola Nera.

In collaborazione con We Reading il collettivo Virgin & Martyr porterà il reading Educarci ed educare: la cultura del consenso e della complessità; in collaborazione con Equaly la presentazione del libro di Alessandra Micalizzi Women in Creative Industries - Il gender gap nell'industria musicale italiana; sempre Equaly realizzerà un talk su La mascolinità tossica sul palco, fuori dal palco e tutto intorno a noi: le artiste.

Moderato dalla giornalista Marta Blumi Tripodi l'incontro L'importanza di chiamarsi Ernestə. E ancora, in collaborazione con The Orchard e The Marketers si affronterà il tema della Leadership femminile: successi e sfide nell'industria.

Nei 4 giorni sarà presente la mostra collettiva La Postura del Consenso che vedrà protagoniste due giovani artiste: Beatrice Furfari e Francesca Fiordelmondo che arricchiranno gli spazi espositivi del CAP10100 con opere di diversa fattura, tramite linguaggi pittorici, installativi e relazionali.

Qui di seguito il link per le prevendite degli eventi.

Il programma

15 SETTEMBRE 2022

ore 19:30
Alice Isnardi Live Acustico
Artista polistrumentista che si affaccia al mondo della produzione musicale con sonorità profonde e testi vicini alla generazione Z
ore 20:00
Aperitivo chiacchierato: L’importanza di chiamarsi Ernestə - Il ruolo dei media nella divulgazione e nell'annullamento degli stereotipi: dalle questioni di genere al body shaming, dai nuovi attivismi intersezionali alle sensibilità personali, come fare del buon giornalismo (e della buona comunicazione social) senza scadere nella cancel culture.
Modera: Marta Blumi Tripodi (giornalista specializzata nell hip hop, autrice e regista radiofonica free lance)
Relatori:
BigMama - astro nascente della scena rap e del body positive
Tiziana Platzer - direttrice di TorinoSette
Elena Miglietti - coordinatrice regionale di GiULiA giornaliste
ore 21:30
CANTA FINO A DIECI LIVE 
Un collettivo musicale composto da cinque cantautrici che si sono conosciute a Torino: Anna Castiglia, Rossana De Pace, Francamente, Cheriach Re e Irene Buselli. Le cinque artiste vogliono ricordare che il cantautorato non è una questione di genere e promuovono, con i loro concerti, la normalizzazione della presenza di cantanti e musiciste nel panorama musicale. Sono artiste, lo strumento è la voce non il viso, la chitarra non l’abbigliamento. Sono pronte a contarsi per contare.

È il collettivo Canta fino a dieci, cinque cantautrici che da Torino, dove si sono incontrate e da cui sono partite per diverse città di Italia e d'Europa, vogliono ricordare che il cantautorato non è una questione di genere.
ore 22:00
cmqmartina live
Nata a Monza,  ha esordito nel maggio 2019 con il singolo Lasciami andare!, che ha ottenuto un crescente successo nell'ambiente dei club e della musica indipendente, entrando in rotazione radiofonica dal mese di ottobre.  Nel mese di agosto si aggiudica il Premio Giovani MEI.
Il 17 giugno 2022 pubblica il suo terzo album Vergogna, anticipato dai singoli 123 medicine e Ambigua.

16 SETTEMBRE 2022

ore 19:00 
Presentazione del libro Women in Creative Industries - Il gender gap nell'industria musicale italiana di Alessandra Micalizzi 
A partire dai dati di una ricerca empirica condotta nel 2021 dal SAE Institute di Milano su oltre 40 donne e uomini operanti nell'industria musicale italiana, la psicologa e PhD in Comunicazione e nuove tecnologie, Alessandra Micalizzi, docente SAE, propone una lettura del gender gap nel settore, delle principali distorsioni, alcune profondamente radicate nella cultura, altre interiorizzate e agite dagli stessi attori sociali direttamente coinvolti, con prefazione di Chiara Volpato, che è stata professoressa ordinaria di Psicologia Sociale presso il Dipartimento di Psicologia dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca e postfazione di Sylvia Catasta, musicista, arrangiatrice e direttrice d'orchestra.
ore 19:30 
Aperitivo chiacchierato Leadership femminile: successi e sfide nell'industria in collaborazione con The Orchard e The Marketers 

Con; 
Giulia Gori – Director Italy at The Orchard
Stefania Tasca - Polistrumentista e produttrice
Valentina Cera - consigliera delegata alle politiche sociali, giovanili e di parità della Città Metropolitana di Torino.
ore 21:30 
Presentazione della produzione teatrale originale di Amleta in collaborazione con il CAP10100 
Come ogni anno il festival La Postura del Consenso propone una propria produzione originale a cui forniamo nell’estate precedente una residenza teatrale e una consulenza, quest’anno racconteremo un percorso che sta per iniziare rendendo il pubblico protagonista della costruzione teatrale. 

Sinossi
Una casa. Un tavolo, una sedia, un orologio fermo appeso al muro. C’è del terriccio sul pavimento e sul tavolo, come se la casa stesse collassando sulle sue fondamenta. Due donne in scena. Filo Rosso e La Bambina dei No. Accanto a Filo Rosso, sul tavolo, un apparecchio telefonico molto antico, con tanto di rotella per comporre il numero del destinatario. La Bambina dei No sa che quello non è il suo posto, sa di non avere le scarpe adatte. A volte sembra avere cent’anni, a volte 18 o 36. Oggi ne ha 7 e Filo Rosso non vuole più ascoltarla. La Bambina dei No ha trovato in giardino una scatola nera. Ma Filo Rosso non lo sa carusa, è Viola/Cesario nell’adattamento de La dodicesima notte  di Nanni Garella (Compagnia Arte e Salute) e lavora con Emanuele Arrigazzi e Allegra de Mandato in Noi.
ore 22:30
Party del Consenso - djset crossover Queer&Safe
Ospiti Baciami Stupidina

17 SETTEMBRE 2022

ore 19:30 
Aperitivo chiacchierato: Equaly presenta: La mascolinità tossica  sul palco, fuori dal palco e tutto intorno a noi: le artiste
Con:
Queen of Saba - duo gender fluid
Missey - cantante e autrice
Federico Pepe - Ableton Brand Manager per l'Italia
Federica Ceppa - Founder&Head of strategy Sicily Music Conference
Modera Irene Tiberi di Equaly
ore 21:00 
Reading Virgin & Martyr:  Educarci ed educare - la cultura del consenso e della complessità in collaborazione con WeReading
Virgin & Martyr è un’associazione culturale no profit e un vibrante progetto collettivo multidisciplinare che dal 2017 opera online e offline per diffondere informazione e consapevolezza sulle tematiche di educazione sessuale, socio-emotiva e digitale.
Composto da un team di giovanз attivistз, espertз e variз collaboratorз, provenienti da diversi contesti formativi, Virgin & Martyr promuove progetti educativi, formativi e di sensibilizzazione e si impegna a creare luoghi sicuri e inclusivi per confrontarsi, celebrando l’unicità e la collettività e collaborando con persone e realtà che ne condividono i valori.
L’obiettivo è contribuire a una cultura più equa e rispettosa di ogni soggettività, dove siano riconosciuti il diritto a una sessualità libera e consapevole, un'educazione attenta agli ambiti socio-emotivi e alle dinamiche digitali, contrastando tabù e stereotipi. 
Greta Tosoni è una sex coach, educatrice sessuale queer e creativa.
Alice Ciani è una psicosessuologa e consulente sessuale.
ore 22:30 
Queen of Saba Live
Alieni in un mondo che spinge al binarismo, i Queen of Saba si presentano con colorata irruenza per smantellare i dogmi di genere, ed esplorare le infinite sfumature della musica. Duo elettronico con un'anima analogica composto da Sara Santi e Lorenzo Battistel, i Queen of Saba si cibano di influenze Neo-Soul, Alternative R&B, Disco Pop, Hip-Hop e Indietronica.
ore 00:00  
DjSet Crossover Queer&Safe

18 SETTEMBRE 2022
ore 18:00 
Aperitivo chiacchierato con Torino Città per le Donne
Torino Città per le Donne organizza uno speed date con alcune donne leader nei loro settori a confronto con le giovani del territorio oltre ad arricchire il progetto con la collaborazione di Giulia Giornaliste rappresentata da Elena Miglietti che proporrà durante in 5 pomeriggi anche delle presentazioni e incontri con autrici esperte dell’argomento
Speed Date con:
Antonella Parigi 
Silvia Bodoardo, chimica lavora al Politecnico ed è la guru delle batterie elettriche 
Brigitte Sardo, imprenditrice produce componenti in gomma e materiale plastico, presidente Apid donna

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.