Gallerie d'arte Torino: la galleria Giorgio Persano

Gallerie d'arte Torino: la galleria Giorgio Persano

Mostre Torino Venerdì 22 luglio 2022

Clicca per guardare la fotogallery
Courtesy Galleria Giorgio Persano.
© Perottino Piva

Torino - Siamo alla tredicesima tappa del tour delle gallerie d'arte torinesi con la galleria d'arte Giorgio Persano, fondata da Giorgio Persano nel 1970. 

Inizialmente lo spazio espositivo si chiamava Multipli e, mentre c'era un forte interesse alla grafica pop americana, Persano inizia a produrre opere moltiplicate di artisti italiani quali Pistoletto, Zorio, Boetti, Calzolari, Anselmo, Salvo, Penone e Paolini.

Dal 1975, alcuni di questi artisti cominciano ad usare lo spazio della galleria come un workshop, realizzando installazioni e sperimentando nuovi processi creativi. Da allora, Persano cura i progetti e le produzioni delle opere instaurando una stretta collaborazione con i suoi artisti.

La galleria, che aveva aperto le sue prime porte in centro in via della Rocca – per poi spostarsi nella sua famosa sede di Piazza Vittorio, nel 2005 ha aperto un secondo spazio nel grande locale di via Principessa Clotilde.

Nel settembre 2020, per celebrare l’anniversario dei suoi cinquant’anni di attività, Giorgio Persano ritorna in centro città, trasferendosi a Palazzo Scaglia di Verrua, in Via Stampatori 4, Torino.

La galleria organizza delle mostre temporanee, circa tre o quattro ogni anno, nei due spazi espositivi: al primo piano e nel giardino interno. Artisti più storicizzati vengono così alternati a giovani dal panorama internazionale. 

Tra i diversi che hanno lavorato con Giorgio Persano troviamo Mario Merz, Jannis Kounellis, Joseph Kosuth, Costas Varotsos, Susan Norrie e molti altri.

Attualmente in mostra sono presenti due personali, una dedicata a Michele Zaza sita al primo piano e in essere fino al 29 luglio 2022. La radice del silenzio è realizzata in collaborazione con l'Artista e il suo Archivio e viene messa in dialogo la fotografia in bianco e nero della metà degli anni '70 con quella della metà degli anni '90.

Nel giardino invece sono presenti opere di Michelangelo Pistoletto, sempre fino al 29 luglio 2022. Si tratta di una serie di volumi dai toni scuri, Arte dello squallore, posti negli spazi della galleria per celebrare questo particolare momento dell'artista, caratterizzato da opere meno attraenti, ma cariche di significato.

Nel prossimo autunno la galleria Giorgio Persano inaugurerà due mostre: al primo piano una personale di Per Barclay, artista norvegese noto per la sua serie di oil rooms, fotografie specchiate in vasche di olio scuro.

Nel giardino interno sarà presentato invece per la prima volta il lavoro di Driant Zeneli, giovane artista albanese che nel 2019 ha partecipato alla Biennale di Venezia.

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.