La pasta fresca a casa: a Torino il servizio gratuito per l'emergenza Coronavirus

La pasta fresca a casa: a Torino il servizio gratuito per l'emergenza Coronavirus

Food Torino Lunedì 9 marzo 2020

Torino - Abitudini, commissioni, gesti quotidiani si modificano in un periodo strano per tutti, dove ciò che sembrava ordinario non è più tale e dove anche poter gustare pasta fresca e sughi genuini potrebbe diventare complicato. A Torino ha pensato a una soluzione il Pastificio Bolognese Muzzarelli con la sua gastronomia fresca.

A partire da martedì 1o marzo, basta chiamare lo 011.591360 per ricevere direttamente a casa la pasta fresca, i sughi e i prodotti della gastronomia. «Questo è il momento della solidarietà e della ricostruzione del senso di comunità spesso dimenticato – sottolinea Cristina Muzzarelli del Pastificio Bolognese Muzzarelli di Torino - responsabilità e resilienza sono le parole che devono governare le nostre giornate. Per questo, in un momento così delicato, noi del Pastificio vogliamo porci al servizio dei nostri clienti con estrema cautela e senso civico, consegnando i nostri prodotti direttamente a casa». 

Tutti coloro quindi, che per necessità, per precauzione o per impossibilità non possono uscire o preferiscono rimanere a casa per tutelare i propri cari, possono fruire del servizio di consegna a domicilio - nei quartieri Centro, Cenisia, Cit Turin, Crocetta, Parella, Pozzo Strada, San Salvario, San Donato, Santa Rita - completamente gratuito e svolto da personale interno. Viene così garantita l’affidabilità, la competenza e il rispetto delle normative in vigore, dall’utilizzo dei guanti al metro di distanza.

Ma come funziona? Basta scegliere la pasta fresca, i sughi e i prodotti della gastronomia online; chiamare lo 011.591360, ordinare entro le 18.30 con una spesa minima di 20 euro. La consegna viene effettuata la mattina successiva ed è gratuita. I trasporti vengono effettuati in veicoli refrigerati e il pagamento può essere effettuato in contanti, con assegno e con Satispay.

Potrebbe interessarti anche: , Spesa a domicilio a Torino: i negozi aderenti. L'elenco aggiornato , Alberto Marchetti e lo smartworking in gelateria: la formazione arriva online , Stappatincasa: l'aperitivo ai tempi del Coronavirus. L'idea di un imprenditore piemontese , Dolci Portici 2020: Torino capitale della pasticceria tra cioccolato, gelato e «galuperie» , Notte Rossa Barbera: cibo del territorio e musica dal vivo tra Torino, Alba, Bra, Asti e Nizza Monferrato

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.