«La discriminazione? Forse è anche un po' inconsapevole»: Levante a Sanremo 2020 con Tikibombom - Torino

«La discriminazione? Forse è anche un po' inconsapevole»: Levante a Sanremo 2020 con Tikibombom

Musica Torino Sabato 8 febbraio 2020

© Alessandra Chiappori

Torino - «Animale stanco, sei rimasto da solo, non segui il branco. Balli il tango mentre tutto il mondo muove il fianco sopra un tempo che fa Tikibombombom». Testo forte, immagini altrettanto, così commenta Tikibombon, la canzone di Levante in gara al Festival di Sanremo 2020 la pagella di Mentelocale.

Un titolo che allude a chi non segue il ritmo e si sente diverso dalla massa, ma una diversità da rivendicare con orgoglio e di cui Levante stessa si fa ambasciatrice. «È un sogno utopico sperare di partire da una base paritaria – dice infatti interrogata dalla sala stampa dell’Ariston a proposito del dibattito che riguarda le donne, e che sta contraddistinguendo questa edizione del Festival – se Sanremo presenta poche donne al Festival è solo la punta dell’iceberg di un problema che parte dalla base. Nella musica siamo poche, siamo poco supportate e ci ritroviamo a occupare una stanza soltanto».

Catanese di origine ma ormai adottata da Torino, città dove vive dal 2001, Levante vanta una carriera solida, che l’ha portata in giro in tutto il mondo facendone un’icona e portandola sul grande schermo televisivo con X-factor. «Oggi fare musica non è difficile – commenta – a casa puoi registrarti, lanciare la tua musica nell’etere sperando che qualcuno ti ascolti, si possono saltare molti ostacoli, ma noi donne spesso non siamo supportate dagli ascoltatori e siamo poche, non siamo abbastanza spronate».

Pochi gli esempi a cui riferirsi, secondo la cantautrice, che ricorda come nel mondo dell’arte spesso le donne siano riuscite a uscire allo scoperto solo di recente: «è storia recente, è una situazione molto delicata ma piano piano ce la faremo. È importante rispettare le diversità e lottare insieme – ricorda Levante – io sono arrabbiata, ma ognuno ha il suo tono di voce e a me di scendere nella lotta non va. Sono arrabbiata con un sistema, con un modo di combattere le cose che è sbagliato».

Una discriminazione che, forse, è anche un po’ inconsapevole secondo Levante: «l’impressione che ho – prosegue infatti – è quella che a parità di meriti una canzone d’amore scritta da un uomo pesi di più di una scritta da una donna, l’uomo arriva in un altro modo ed è inspiegabile. Parlare di questo, oggi, significa distruggere questo genere di pensiero, o quanto meno sottoporre anche gli uomini a riflettere su questo tipo di argomenti: finché non vivi una discriminazione non sai davvero cosa vuol dire. Oggi le cose stanno cambiando, portare gli uomini a mettersi nei panni di una donna è una rivoluzione, e del resto ogni lotta di questo tipo è coerente con la propria contemporaneità, per noi è ovvio andare a votare, in altre zone del mondo no: ogni volta dobbiamo prenderci un pezzo, in evoluzione e lentamente».

Discriminazione è spesso anche solitudine, come conferma la stessa artista raccontando della sua esperienza personale e di quando, adolescente, si rifugiava in camera scrivendo musica: «forse è un po’ triste, ma è quello che mi ha lasciato andare a cercarmi nel profondo. Sono grata a tutti quelli che si ritrovano nella mia musica, ho iniziato a fare musica perché mi sentivo sola e scoprire che tanti la pensavamo come me è stato un grande dono della vita».

E allora, se sognare di partire tutti dalla stessa base è un’utopia, meglio cantare Tikibombom tutti insieme, anche se si tratta di un brano con un’estensione vocale particolarmente complessa, e non è facile interpretarlo con l’emozione di un palco come quello di Sanremo. «È un palco importante – confessa Levante – sto arrivando dove non sarei mai arrivata, la visibilità a Sanremo è grandissima e sono felice che Tikibombom stia andando bene».

Appuntamento live con Levante, dunque, dal 13 maggio con il tour europeo, e poi nell’estate 2020, quando sarà protagonista nei tanti festival italiani.

Potrebbe interessarti anche: , Morricone, la sua musica diffusa sotto la Mole: l'omaggio al maestro del Museo del Cinema di Torino , Evergreen Fest 2020 a Torino: concerti e spettacoli al Parco della Tesoriera. Il programma completo , Borgate dal vivo 2020: il programma completo. Musica, spettacoli e incontri sulle Alpi , Musica in quota 2020 torna la musica sulle Alpi. C'è anche Paolo Fresu , Todays Festival 2020 a Torino annullato: rimborso biglietti e appuntamento nel 2021

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.