Natale 2019, i Presepi a Torino e in Piemonte: orari e giorni di apertura

Natale 2019, i Presepi a Torino e in Piemonte: orari e giorni di apertura

Cultura Torino Venerdì 20 dicembre 2019

Torino - È una tradizione che si rinnova puntuale di anno in anno: parliamo del presepe, l’appuntamento classico del Natale popolare. Sono tanti a Torino e in Piemonte i presepi realizzati da tante organizzazioni, enti, associazioni e appassionati che realizzano sculture e meccanismi raffinati, ma anche presepi viventi all’aperto.

Ogni provincia del Piemonte ha i suoi presepi, quelli che ricorrono di anno in anno, ma anche le novità tra futuro e uno sguardo alle tradizioni dell’artigianato e delle tipicità locali.

E a Torino non mancano i numerosi appuntamenti con l’arte incantata del presepe, che  accompagneranno tutto il periodo natalizio, dai primi di dicembre fino all’Epifania e in alcuni casi anche oltre. Ecco qualche suggerimento, impossibile elencarli tutti!

I presepi a Torino

Il presepe più famoso a Torino è forse quello allestito al Borgo Medievale e visitabile fino al 6 gennaio 2020. Parliamo dello storico presepe con i personaggi creati dall’artista genovese Emanuele Luzzati, in un gioco di elementi illuminati tra portici, cortili e prati. Il suggestivo presepio è composto da novanta sagome dipinte su legno che mescolano ai personaggi tradizionali le figure delle favole più conosciute.

Un’altra occasione suggestiva per immergersi nel mondo della Natività è Natale è Reale, alla Palazzini di caccia di Stupinigi. Il villaggio ospita una mostra dei presepi maltesi, che va ad aggiungersi al tradizionale presepe meccanizzato di Giovanni Viviani e all’esposizione di presepi in miniatura della Famija Vinoveisa.

Torniamo in centro, perché non può mancare al tour il Presepio meccanico della S.S. Annunziata, in via Po 45,  con i suoi più di 90 il più antico della città. Dal 1986 sotto tutela della Sovrintendenza ai beni artistici e storici come oggetto di antichità e pregio artistico, fu costruito nei primi anni del '900 dallo scenografo cinematografico Francesco Canonica.

Tra le tante proposte delle parrocchie torinesi, tornerà poi il presepe artistico della parrocchia di Sant’Alfonso, in via Netro 3, con il suo centinaio di personaggi tra i 12 e i 30 centimetri con 12 statue meccaniche e un mulino ad acqua. Tutta la struttura, tra cui un mercato e un allevamento è realizzata a mano, così come alcune delle statuine. 

I presepi in provincia di Torino

Uscendo dalla città non diminuiscono le sorprese. A Carmagnola ci sono oltre 80 presepi in mostra, nei quali la nascita di Gesù Bambino viene rappresentata in ambienti, luoghi e con materiali ispirati dalla libera immaginazione degli autori. Alla sua quarantatreesima edizione invece, il presepe di Cavallermaggiore viene realizzato su una superficie di oltre 300 mq e richiede tre mesi di lavoro per una cornice dentro la quale camminare, immersi nella Natività.

Villastellone, invece, ospiterà un presepe vivente, ma avete tempo per vederlo solo il 22 dicembre, a una manciata di giorni dall’attesa Vigilia.  

I presepi nell’astigiano e nell’alessandrino

Nell’Astigiano, dall’8 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020, va in scena la IV edizione di Oro incenso mirra – Presepi nel Monferrato, un itinerario artistico e culturale attraverso le rappresentazioni della Natività. La rassegna di presepi artistici allestiti nel Monferrato vanta un percorso tematico diviso tra 10 centri dell’Astigiano: Albugnano, Aramengo, Camerano, Castagnole Monferrato, Cocconato, Grana, Monale, Montegrosso d’Asti e Schierano frazione di Passerano Marmorito e, da questo anno, anche Castagnole Lanze. 

Dal 14 dicembre 2019 al 12 gennaio 2020 alla Casa Gotica di Arquata Scrivia arriva la Mostra permanente dei presepi. Una testimonianza architettonica del 1300, la Casa gotica, considerata una delle cinque più belle case gotiche di Europa. Ad Acqui Terme, dal 7 dicembre al 6 gennaio torna l'edizione numero 33 dell'Esposizione internazionale del presepio. Presso il Movicentro,  una mostra 60 espositori presentano  300 presepi di tutti i tipi . provenienti da ogni parte del mondo.

Dall'8 dicembre al 6 gennaio a Rosignano Monferrato, frazione Calma, Villa Maria (Casa Morbelli) opsita Percorsi Presepiali sui Percorsi Morbelliani, un’idea che poggia sulla più stretta interazione  tra borghi, natura e arte, intorno alla casa del maestro del divisionismo, sulle colline Patrimonio Unesco. A Conzano (AL), a pochi km da Casale Monferrato, Villa Vidua, la casa del Grande Viaggiatore  Carlo Vidua, per il periodo natalizio ospita la mostra: Natività d’autore e il Divin Bambino.

Presepi tra Biella, Novara e il Verbano

La meraviglia di un paese trasformato in presepe è a Mosso, nel biellese, dove dal 30 novembre 2019 al 12 gennaio 2020 per la 32esima edizione si rinnova la tradizione del presepe gigante di Marchetto , con gli antichi mestieri artigiani scomparsi. Nato nel 1980, è uno dei più importanti in Italia con le statue a grandezza naturale disposte in tutto il centro storico, ognuna in un ambiente reale nell’atto di chi fa un mestiere, bada ai bambini, culla un neonato, s’incontra, gioca, suona uno strumento. Cinquanta presepi di tutto il mondo sono visitabili tutto l’anno al Santuario di Oropa.

l gruppo presepistico Nativitas di Oleggio, Novara, organizza come ogni anno a Palazzo Bellini, la mostra dei presepi realizzati dai corsisti che seguono i corsi organizzati durante l'anno dall'associazione, diventata un appuntamento fisso per la città.

Decine di presepi, installazioni artigianali, fra tradizione e sperimentazione, con un comune denominatore: l'acqua. Torna a Crodo Presepi sull'acqua. L'acqua che scorre al di sotto dei presepi è quella di fontane in pietra del Seicento, è l'acqua di antichi lavatoi e di rii che diventano cornici naturali.

Potrebbe interessarti anche: , In Piemonte riaprono i beni del Fai: come visitare i castelli di Masino e della Manta , Grand Tour: tra il Piemonte e la Valle d'Aosta alla scoperta del barocco , Giornate Fai di Primavera 2020 rinviate anche a Torino e in Piemonte , Il Politecnico di Torino su Topolino per raccontare le donne nella scienza , Mina: 80 anni celebrati a Torino con una rassegna e un convegno internazionale

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.