A Torino nel 2020 i Mondiali Universitari di Arrampicata Sportiva

A Torino nel 2020 i Mondiali Universitari di Arrampicata Sportiva

Cultura Torino Giovedì 14 novembre 2019

Torino - Si svolgeranno a Torino dal 17 al 20 settembre 2020 gli Sport Climbing 2020 FISU World University Championship, i Mondiali Universitari di Arrampicata Sportiva, indetti dalla FISU (Federazione Internazionale dello Sport Universitario) e organizzati dal Centro Universitario Sportivo torinese con il supporto dell’IFSC (International Federation of Sport Climbing).

La storia di questo Sport, Arrampicata Sportiva o Sport Climbing, è nata dalla roccia e proprio in queste zone, esattamente a Bardonecchia (1985) in Valle Stretta nella parete dei Militi, dove è stata effettuata la prima competizione internazionale di arrampicata sportiva. A partire da quell’anno si sono formate le Federazioni, Nazionale FASI e Internazionale IFSC. Nel 2010 l'IFSC viene riconosciuta dal CIO, dopo un anno viene inserita l'arrampicata come sport che prenderà parte ai giochi olimpici di Tokyo 2020 e nel 2016 il comitato olimpico ufficializza l’arrampicata sportiva come sport olimpico. Gli Sport Climbing 2020 FISU World University Championship sono infatti il primo evento mondiale universitario dopo le olimpiadi di Tokyo. L’arrampicata sportiva è uno sport nuovo nel programma dei Campionati Mondiali Universitari; la prima edizione si è tenuta a Shanghai (Cina) nel 2016. L’edizione successiva è stata a Bratislava (Slovacchia) nel 2018. Per l'edizione che si terrà a Torino nel 2020 è stato predisposto un sito.

«Un altro grande evento sportivo universitario che il Piemonte ha l’onore di ospitare. La nostra Regione si sta dimostrando, sempre di più, un polo attrattivo per l’agonismo e questo ci rende fieri – ha affermato l’assessore regionale allo Sport Fabrizio Ricca - Lo sport universitario ha una marcia in più grazie al grande impegno del CUS Torino e noi non possiamo che sostenere con tutte le forze le iniziative che vengono messe in campo. Stiamo aspettando la convocazione da parte del Ministro Sparafora per chiudere il progetto che il CUS ha portato avanti delle Universiadi 2025. Non ci permettiamo di entrare nel merito dell’organizzazione di questi eventi perché lo lasciamo fare ai professionisti. Ma avranno sempre il nostro sostegno».

Le tre discipline saranno: lead, boulder e speed. Le sedi di gara a Torino saranno il CAT di via Braccini 18 e il SASP Torino di Corso Tazzoli 78/bis.

La specialità di difficoltà, detta comunemente lead, consiste nell'effettuare una scalata su vie che aumentano di difficoltà progressivamente fino a raggiungere gradi di difficoltà al limite delle capacità umane. A ogni presa viene assegnato un punteggio progressivo e ha 2 valori: "tenuta" se viene impugnata; "utilizzata" se dopo averla impugnata si inizia un movimento che però non permette di raggiungere la presa successiva. Il massimo punteggio si ha nell'inserire la corda nell’ultimo moschettone di sicurezza il “TOP” o nell’arrivare con entrambe le mani all'ultima presa nel caso si utilizzi la corda di sicurezza dall'alto. È la prima disciplina dell’Arrampicata Sportiva e si ispira alle scalate su falesia in ambiente naturale.

La specialità chiamata boulder consiste nel dover arrampicare su vie basse, massimo 5 metri, di diversa difficoltà senza l'uso dell'imbragatura (l'incolumità è assicurata da materassi para cadute). Richiede uno sforzo di breve durata ma di massima intensità e prevede una serie limitata di movimenti, 7-8 in media. Bisogna partire con tutti e 4 gli arti appoggiati su prese obbligate di "start" per completare il percorso che culmina con un "top" (presa finale) che dev'essere tenuto dall'atleta in modo da dimostrare la propria stabilità. Vengono contati il numero di tentativi impiegati nel raggiungere il "top" in un determinato tempo che è, in genere, di 4 o 5 minuti. Si ha, inoltre, una presa intermedia chiamata "zona" che attribuisce un ulteriore punteggio, sempre a seconda del numero di tentativi impiegati per raggiungerla. Prende origine dal Bouldering, cioè l’arrampicare su grossi massi.

La specialità di velocità, detta comunemente speed, consiste nel completare una via (normalmente di grado medio/basso) nel minor tempo possibile. Dal 2007 la IFSC ha omologato un muro di arrampicata di 15m dove effettuare le competizioni. La via da competizione è fornita di un sistema di cronometraggio che permette agli atleti di fermare il tempo. La via viene salita con corda dall'alto, attualmente si utilizzano degli “Assicuratori automatici”, in modo che l'atleta possa concentrarsi solo sul tempo di salita. Dopo un turno di qualifica, in cui si considera il miglior tempo su due tentativi, i migliori 16 si confrontano in prove ad eliminazione diretta secondo una griglia di tipo tennistico: 1-16, 2-15, così via, finché rimangono i quattro atleti che si contenderanno il Podio.

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.