Torino in risciò: arrivano i tour per scoprire la città a pedali. Percorsi e costi

Mobilità Torino Venerdì 20 settembre 2019

Torino in risciò: arrivano i tour per scoprire la città a pedali. Percorsi e costi

© Alessandra Chiappori
Altre foto

Torino - Arriva proprio nel weekend della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile la novità a pedali che promette di trasformare il turismo a Torino. Si chiama Bici-t, ed è un risciò a pedali che si muoverà tra le attrazioni di Torino per vivere la città con occhi nuovi e per offrire un itinerario curioso rivolto a visitatori e turisti. Si tratta infatti di un servizio turistico a tutti gli effetti, con la particolarità di avere a disposizione un mezzo a pedalata assistita che rientra nella categoria dei velocipedi e che, come tale, può girare su strada, su piste ciclabili e aree pedonali in tutta tranquillità. I tricicli di Bici-t sono un mezzo silenzioso, non invasivo e che, a velocità ridotta, permette di godere delle bellezze della città comodamente seduti e senza sforzi.

«Dopo che il Comune ha regolamentato il servizio, si è aperto un bando per una dozzina di licenze, tre al massimo per ogni società, e noi abbiamo partecipato – spiega Elisa Gallo, che di Bici-t è una delle fondatrici - Ci muoveremo per il momento nell’area centrale della città, tra i punti di principale interesse turistico, ma non escludiamo in futuro di arrivare altrove, le periferie hanno un potenziale».

Tre i tour offerti al momento, attraversando molti dei punti di interesse culturale della città, tutti relativamente vicini e in centro, dunque perfetti per soddisfare l’interessa di chi voglia vedere la città. A bordo, inoltre, ci sarà un servizio di audioguide disponibili in italiano, inglese e francese, per scoprire la storia e i luoghi simbolo della città, dalla Mole Antonelliana a piazza Castello, dal Duomo a piazza San Carlo, da via Roma a piazza Vittorio Veneto.

Ci sarà il tour da un’ora – costo 40 euro – oppure quello da un’ora e mezza, a 60 euro. Il risciò è omologato per il trasporto di due persone e di un bambino e sarà disponibile da venerdì a lunedì, dalle 10.00 alle 18.00. I risciò avranno due punti di stazionamento, uno sarà quello di Piazza Carignano, dove si troverà un risciò, l’altro sarà via Montebello, sotto la Mole, dove turisti e visitatori troveranno due mezzi.

E sarà proprio questo weekend, che si inserisce nelle numerose attività della Settimana per la Mobilità Sostenibile, a dare il la a Bici-t: sabato 21 e domenica 22 settembre (giorno in cui a Torino entrerà in vigore un blocco del traffico dalle 10.00 alle 18.00) i risciò saranno disponibili per i primi tour che potranno esser acquistati in loco o prenotati online sul sito, in occasione del lancio i prezzi saranno ridotti al 50 per cento, ma le promozioni legate agli eventi, fanno sapere gli organizzatori, non mancheranno anche in futuro.

Giuseppe Piras, Vittorio Bianchi, Diego Enrico Panzetta ed Elisa Gallo, questi i soci fondatori di Bici-t, che nasce nel contesto dell’attivismo per la mobilità sostenibile. Bici-t è il frutto della passione di chi crede che muoversi in bicicletta o con mezzi a zero emissioni sia la chiave per la soluzione della crisi climatica. Non solo mezzi di trasporto, ma soluzioni utili per ambiti come la valorizzazione turistica della città. Il futuro del progetto, che attualmente dispone di sei mezzi, di cui tre con licenza, è molto vasto, c’è infatti l’idea di dare vita a una rete che accomuni le realtà urbane che si occupano di turismo e accoglienza, ci sono poi gli usi a scopo promozionale – la “carrozzeria” del risciò è personalizzabile e brandizzabile – e gli imprenditori sono sicuri che la mobilità verde sarà potenziata a Torino, una città che, purtroppo, resta maglia nera per l’inquinamento atmosferico in Italia ed Europa.

La promessa è quella di un tour insolito e divertente, per scoprire un modo alternativo di muoversi in città e rivivere o scoprire le bellezze di Torino in un’esperienza al contempo intensiva e immersiva nel clima della città. Questi i tour attualmente disponibili

1 Il centro di Torino (partenza dalla Mole Antonelliana, 1 ora, 40 euro)

2 Il centro di Torino e il Parco del Valentino (partenza dalla Mole Antonelliana, 1 ora e 30 minuti, 60 euro)

3 Il centro di Torino e il quadrilatero romano (partenza da Piazza Carignano,  1 ora e 30 minuti, 60 euro)

I tour possono essere prenotati inviando una imail. Maggiori informazioni sul sito di Bici-t.

Potrebbe interessarti anche: , Monopattini e segway: a Torino via alla circolazione. Le regole , Più bus elettrici e tram a Torino nei giorni festivi per combattere l'inquinamento , Misure antismog e blocchi traffico a Torino dal 1 ottobre: veicoli coinvolti ed esenzioni , Torino: via alla Settimana Europea della mobilità sostenibile 2019 , Torino: presentati i nuovi autobus extraurbani «crossway» Euro 6. Le linee e le novità

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.