Concorso per addetti alla vigilanza e accoglienza: il bando nei musei di Torino e Piemonte

Attualità Torino Giovedì 22 agosto 2019

Concorso per addetti alla vigilanza e accoglienza: il bando nei musei di Torino e Piemonte

© Belen Sivori per Daniele Bottallo

Torino - Il MiBAC Ministero per i Beni e le Attività Culturali, informa che sono stati messi a bando 1.052 posti di lavoro, 57 dei quali in Piemonte, per assunzioni di personale a tempo indeterminato. Il bando scadrà il 23 settembre 2019.

Per quanto riguarda il Piemonte, saranno dunque 57 i posti per addetti e addette alla vigilanza e accoglienza nei musei e negli uffici MiBAC regionali

Questi i requisisti per accedere al bando:

  • Essere cittadini italiani o stranieri (vedi bando Art. 2 punto "a")
  • Avere un'età non inferiore ai 18 anni
  • Diploma di scuola secondaria di secondo grado o equivalente (vedi bando Art. 2 punto "c")
  • Godimento dei diritti civili e politici
  • Non essere stati esclusi dall'elettorato politico attivo
  • Non essere stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una pubblica amministrazione (vedi bando Art. 2 punto "g")
  • Non aver riportato condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano l'interdizione dai pubblici uffici
  • Per i candidati di sesso maschile nati entro il 31 dicembre 1985, essere in posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva

 Le selezioni si svolgeranno attraverso le seguenti prove di selezioni:

  • Prova preselettiva, ai fini dell'ammissione alla prova scritta
    Consiste in un test da 60 minuti, composto da 60 quesiti a risposta multipla, di cui 40 attitudinali, per la verifica della capacità logico-deduttiva, di ragionamento logico-matematico, di carattere critico verbale, nonché 20 per la verifica del grado di conoscenza di elementi del diritto del patrimonio culturale, patrimonio culturale italiano e normativa sulla sicurezza dei luoghi di lavoro.

Sono esenti i candidati diversamente abili con percentuale di invalidità pari o superiore all'80%.

  • Prova scritta
    Si articola in un'unica prova composta da quesiti a risposta multipla (vedi bando Art. 7 per le materie in esame)
     
  • Prova orale
    Consiste in un colloquio interdisciplinare volto ad accertare la preparazione e la capacità professionale dei candidati sulle materie della prova scritta.

Al superamento della prova orale, la commissione redigerà la graduatoria di merito dei candidati, sommando i punteggi ottenuti nelle diverse prove.

La domanda di partecipazione deve essere presentata, secondo le modalità indicate nel bando (vedi bando Art. 4), attraverso la procedura online dal Portale Step One 2019 entro e non oltre il 23 settembre. Attenzione: per partecipare è previsto il versamento di una quota di partecipazione dell’importo di 10 euro.

Il bando è online sul sito del MiBAC.
Ulteriori informazioni sulle FAQ apposite.
Portale Step One 2019 per la candidatura.

Potrebbe interessarti anche: , Sciopero per il clima: a Torino migliaia in strada. Gli Eugenio in via di Gioia invitano a piantare alberi , Imbianchini a Torino: come scegliere gli esperti giusti in edilizia , Dinner in the Sky: a Carmagnola arriva il ristorante tra le nuvole. Prezzi, informazioni e orari , Un Po d'aMare: Torino parte dal fiume per aiutare l'ambiente , Ovada incontra il Piemonte, nella tenuta di Casa Wallace degustando vini e piatti regionali

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.