European Master Games 2019 a Torino: programma, sfilata di apertura e location

European Master Games 2019 a Torino: programma, sfilata di apertura e location

Cultura Torino Lunedì 22 luglio 2019

© Giuseppe Bressi

Torino - È tutto pronto a Torino per l’edizione 2019 degli European Masters Games, l’appuntamento che si snoderà in città e nel territorio limitrofo dal 27 luglio al 4 agosto, un’occasione internazionale e molto ricca che vedrà arrivare all’ombra della mole più di settemila atleti in arrivo da 70 paesi e che, si stima, convoglierà a Torino tra le ventimila e le trentamila persone. Su il sipario venerdì 26 luglio con il Campionato Europeo di handball, il calcio, il calcetto, il ciclismo, e ancora gare di judo e di tiro al piattello.

Trenta saranno le discipline, per più di 80 eventi. Sempre restando tra i numeri, l’atleta più agé avrà 93 anni, il più giovane 25, mentre saranno 400 i volontari coinvolti nella festa. Ma non sarà solo un appuntamento torinese. Sono complessivamente 60 le sedi delle gare che si disputeranno per gli European Masters Games, sparse tra 12 comuni della provincia di Torino e 2 comuni delle province di Vercelli e Novara. Gli atleti potranno gareggiare nei parchi, nelle piazze e in alcuni luoghi simbolo della città e del territorio, unendo la vocazione culturale e storica del Piemonte alla passione per lo sport.

Si correrà ad esempio nel Parco Regionale de La Mandria, la riserva di caccia della corte sabauda dal XVI secolo, la mezza maratona e 10.000 mt corsa con arrivo davanti alla Reggia di Venaria, patrimonio UNESCO dal 1997. La gara di ciclismo su strada raggiugerà invece il Colle di Superga dove sorge l’omonima Basilica, gioiello sabaudo progettato dal celebre architetto del ‘700 Filippo Juvarra, dopo un percorso panoramico che si snoda tra la collina di Torino e quella di Asti. E ancora Piazzetta Reale, cuore nobile della centrale Piazza Castello, dove si svolgeranno le finali di alcune specialità della scherma, o il Forte di Fenestrelle, la più grande fortezza alpina d’Europa, che ospiterà la gara della 4.000 scalini per raggiungere la sommità del forte.

I 15 comuni della provincia di Torino coinvolti nell’evento sono Avigliana, con suoi laghi e la vista sull’imponente Sacra di San Michele, Candia, Ciriè, Fenestrelle con il suo Forte, Fiano, Giaveno, Ivrea, Rivoli, con il suo Castello, patrimonio UNESCO dell’Umanità dal 1997 e sede del Museo d’Arte Contemporanea, Robassomero, Settimo, Castiglione e Venaria, spingendosi fino a Carpignano Sesia e Carisio.

A Torino si disputeranno, tra le altre, le gare di tiro con l’arco, atletica, badminton, basket, beach volley, ciclismo, scherma, calcio, paddle, tiro a segno, nuoto, taekwondo, tennis, pallavolo e nel centralissimo tratto di Fiume Po in prossimità del Ponte Umberto I scenografiche gare di canottaggio e maratona di canoa. A Ivrea si gareggerà con la canoa mentre sul lago di Candia si disputeranno le gare di canoa-kayak e canottaggio. Ad Avigliana il triathlon, a Giaveno gli incontri di judo e karate e danza sportiva a Fenestrelle la vertical run, nel parco della Mandria le gare di golf, a Rivoli il torneo di tiro con l’arco di campagna, a Ciriè le competizioni di sollevamento pesi, a Settimo Torinese il wakeboard, a Venaria Reale la maratona e i 10.000 metri piani, a Castiglione, Carisio e Carpignano Sesia il tiro a volo e infine a Villar Perosa le gare di Hockey su prato.

«Torino sarà il centro nevralgico – ha spiegato Fabrizio Benintendi, presidente del Comitato Organizzatore – in particolare l’area di Torino Esposizioni, che diventerà il Game Center, il luogo in cui effettuare le iscrizioni, accreditarsi. È stato strutturato tutto con un palco per le premiazioni e per piccoli eventi che si svolgeranno durante i giochi».

Non solo sport infatti agli European Masters Games, ma eventi culturali che permetteranno di scoprire l’intero territorio oltre che Torino. Si partirà sabato 27 luglio con la cerimonia di apertura dei giochi, come ha spiegato Benintendi: «partiremo dall’arco del Valentino, la sfilata si snoderà suddivisa per sport lungo via Cairoli, e poi da via Po si arriverà in piazza Castello dove, sul palco, celebreremo l’avvio dei Games. Confidiamo che la cerimonia sia resa ancora più ricca dalla partecipazione di torinesi e piemontesi che con il loro entusiasmo sapranno accogliere l’evento che, per il 2019, si presenta come il più ampio e vasto del territorio».

Via alle gare già da venerdì 26 luglio nei vari siti sportivi, ai quali si potrà accedere gratuitamente. È proprio in virtù della natura totalmente accessibile dei giochi che l’organizzazione confida in un fitto pubblico. «Vorremmo che la gente fosse contenta di trovarsi a Torino e in Piemonte anche dopo l’evento sportivo – ha proseguito Benintendi - pensando ai giochi del 2013 ricordo che in quasi tutti gli eventi vi fu una forte partecipazione di pubblico torinese. Molte persone sono tornate quest’anno, dunque è davvero importante la loro presenza, il successo dell’evento dipende dall’entusiasmo che i torinesi dimostreranno nei giorni dei giochi».

Nonostante il periodo estivo, il clima in città è di attesa e curiosità, come specifica il presidente del Comitato organizzatore, gli European Masters Games «sono un evento fatto per chi resterà in città e vorrà partecipare alle gare. La stragrande maggioranza degli atleti in arrivo ha organizzato le vacanze in Piemonte, per loro i giochi saranno il punto di partenza per un soggiorno più lungo sul territorio».

Non solo sport, divertimento ed entusiasmo, dunque, ma una concreta occasione di valorizzazione territoriale con una ricaduta sulla città di Torino e su tutta la Città Metropolitana. Per vivere al meglio i giochi e non perdersi nemmeno una gara, è possibile consultare il sito degli European Masters Games dove trovare aggiornamenti sulle gare e gli sport presenti. Tutte le gare, inoltre, saranno ad accesso libero e gratuito per il pubblico che vorrà assistervi.

Potrebbe interessarti anche: , In Piemonte riaprono i beni del Fai: come visitare i castelli di Masino e della Manta , Grand Tour: tra il Piemonte e la Valle d'Aosta alla scoperta del barocco , Giornate Fai di Primavera 2020 rinviate anche a Torino e in Piemonte , Il Politecnico di Torino su Topolino per raccontare le donne nella scienza , Mina: 80 anni celebrati a Torino con una rassegna e un convegno internazionale

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.