Concerti Torino Mercoledì 3 luglio 2019

Todays Festival 2019 a Torino: musica oltre i confini da Beirut a The Cinematic Orchestra. Programma e concerti

Torino - «Lo abbiamo chiamato Todays perché racconta l’oggi, today: schietto, dinamico, quello che è» così il suo direttore artistico, Gianluca Gozzi, presenta l’edizione 2019, la quinta, di Todays Festival, l’appuntamento musicale più atteso dell’estate torinese, in arrivo come sempre in coda al periodo delle ferie, a fine agosto, dal 23 al 25.

180 artisti, di cui 160 passati per la prima volta da Torino, 200 ore di musica e arte su 20 palchi di luoghi diversi, tra ex fabbriche e gallerie d’arte, centomila persone in città nell’ultimo weekend di agosto, buona parte delle quali da fuori regione. Sono questi i numeri delle prime 4 edizioni di Todays, partito dal quartiere Barriera di Milano per raccontare le musiche periferiche e diventato oggi un eventi di riferimento a livello europeo.

«Sarà un confluire di musiche, sapori e confini Todays 2019», lo ha annunciato il direttore Gozzi, confermando l’intento secondo cui «questo Festival non sarà un luogo di rassicurazione, dove si conosce già quel che si ascolterà, al contrario proporrà cose nuove e diverse, un’aria nuova e differente». Tre giornate intense di immersione, dal pomeriggio fin quasi all’alba.

«La nostra intenzione non era quella di proporre una fotocopia di qualcosa di esistente – ha proseguito Gozzi – quella 2019 sarà un’edizione completamente internazionale, dove il tema sarà quello del superamento del confine culturale, mentale, geografico. Vogliamo esplorare le possibilità che dà la musica, osare e costruire una cosa differente, con l’obiettivo che le persone tornino a casa dicendo di aver visto qualcosa che non si aspettavano, ma vorremmo anche incidere sulle coscienze, con un valore sociale e politico».

Numerosi saranno come sempre gli spazi del festival, dall’ex Incet, alla novità costituita dal Mercato Centrale. E non si tratterà solo di concerti, ma di musica a 365 gradi, con la possibilità di confronti sulle nuove sonorità, di sguardi verso il futuro capaci di indagare il modo di ascoltare musica, e anche con racconti diversi e visioni intime orientate alla formazione degli stessi artisti. Il filo conduttore della ricerca sarà «la prima volta», non sempre una cosa bella ma qualcosa in grado di far sentire vivi. 21 gli artisti presenti, 19 dei quali per la prima volta a Torino in date uniche per l’Italia con un cartellone che si differenzia per scelta dall’offerta mainstream, superando i limiti.

«Sono felice di presentare la quinta edizione di un festival ormai cresciuto – ha detto Francesca Leon, assessore alla cultura del Comune di Torino, che sostiene Todays – questo festival lavora infatti sulla musica che ascolteremo, non quella di ieri ma nuovi suoni, difficili da catalogare. Per questo raccoglie pubblico dall’estero e musicisti da tutta Europa in un calendario internazionale che si associa ormai al una comunità di ascolto. Gianluca Gozzi ha avuto la capacità di saper ascoltare e individuare le novità e i talenti, proponendo tre giorni intensi di festival».

«Ci siamo dati una sola regola: non avere regole» confermano dall’organizzazione. «Todays racconta le città del mondo a Torino e Torino, a sua volta, al mondo intero rendendo centrali quelle musiche di confine e quei luoghi di periferia dove incontrarsi e dove incontrare, dove trovare romantiche memorie e contemporanee suggestioni in concerti di assoluta eccellenza internazionale, scambiare esperienze in momenti di formazione, scoprire produzioni originali ed eventi esclusivi, divenendo cassa di risonanza dei linguaggi della musica e delle sue diverse contaminazioni con le altre forme dell’arte. C’è chi disegna confini, noi vediamo solo nuovi orizzonti, nella convinzione che l’unico istante in cui il futuro puo essere deciso sia questo istante: il presente...Il today»

Nella line up, ambiziosa e mai schiava delle mode, un mix di indimenticabili leggende e nuove stelle della musica internazionale: date uniche italiane, anteprime e produzioni esclusive europee in tre giorni nei quali si scoprono musiche nuove, strane, forti.

In attesa del festival di fine estate, venerdi 12 luglio presso CNH Industrial Village un evento speciale ad ingresso gratuito sara l'anteprima ufficiale del festival estivo con Gold Panda, uno dei musicisti e produttori elettronici più importanti della sua generazione.  Il 23 agosto a inaugurare Todays sarà il chamber-folk-pop dei Beirut di Zach Condon, seguiranno gli anni 90 degli Spiritualized, i Deerhunter, band fra le meno scontate e più celebrate della scena alternativa americana. Ancora, Bob Mould, Chancha Via Circuito, Dengue Dengue Dengue, Wolf Müller, dj, produttore, ballerino, appassionato di ritmi e suonatore di scacciapensieri tedesco, fino ai vinili di Interstellar Funk. Si proseguirà con Hozier, colui che ha incantato il mondo intero con la sua voce e il suo indie gospel, i Low, il misterioso One True Pairing, Adam Naas, e la magia rarefatta dei Cinematic Orchestra, ancora gli Art Of Noise. Si arriva al 25 agosto, tra i tanti nomi ci saranno gli Sleaford Mods, Jarvis Cocker, Johnny Marr, i Balthazar, i Parcels e il  musicista berlinese Nils Frahm.

Due saranno i palchi principali, il prato di sPAZIO211, palcoscenico a cielo aperto e l’ex Incet, protagonista di un ampio intervento di recupero urbano. Il Parco Urbano Verde Aurelio Peccei, realizzato e riconosciuto come il primo parco d’Italia totalmente ecosostenibile, delimitato dall'adiacente complesso Docks Dora, sara il luogo ideale dove trascorrere la domenica pomeriggio di fine estate per un concerto incredibile.

Tre saranno invece i luoghi del giorno: la Galleria D'arte Gagliardi E Domke, adiacente all'area Incet, affascinante spazio dove sorgevano vecchie acciaierie e ora sede d'eccellenza dell'arte contemporanea in citta, Arca Studios, unione di studi di produzione video, audio, web, grafica e animazione 3D situati all’interno dei Docks Dora, complesso storico torinese dei primi del ‘900 e il nuovo Mercato Centrale Torino a Porta Palazzo. Per tre giorni opinion maker, giovani artisti, sperimentatori, produttori di talenti, giornalisti, nuovi designer del terzo millennio e visionari dell'oggi percorreranno strade innovative, muovendosi trasversalmente fra i differenti linguaggi in campo musicale, artistico, culturale e sociale, per raccontare storie e scambiarsi esperienze in momenti di formazione, discutere sui temi legati all’industria della musica, delle nuove tecnologie sostenibili e delle professionalità ad essa legate.

Tutte le informazioni e i dettagli sul programma sono onlinesul sito di Todays 2019.

Potrebbe interessarti anche: , FolkClub Torino: da Peppe Servillo a Rachel Gould. I concerti 2019/2020 , Alice Cooper in concerto a Torino al Pala Alpitour: orario, biglietti, scaletta e cosa portare , Wake up festival 2019, con Subsonica, Boomdabash, J-Ax, il programma completo , MiTo settembre musica 2019: concerti, biglietti e programma , Balla coi cinghiali al Forte di Vinadio: concerti, eventi e biglietti

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.