L'estate 2019 in Piemonte tra festival, castelli, itinerari nella natura e arte sacra - Torino

L'estate 2019 in Piemonte tra festival, castelli, itinerari nella natura e arte sacra

Cultura Torino Mercoledì 3 luglio 2019

Torino - È scoppiata l’estate, e con lei si apre ufficialmente la stagione dei festival. Gli appassionati di musica, danza, spettacoli e mostre non si vorranno certo perdere gli appuntamenti sparsi per il Piemonte. Inoltre, per ognuno dei principali festival estivi della regione, Abbonamento Musei propone a tutti gli abbonati uno o più luoghi di interesse da poter vistare gratuitamente.

Si parte con Occit’amo Festival dall'8 luglio al 15 agosto a Saluzzo e dintorni. Una grande festa diffusa che si svolge tra le Valli Stura, Maira, Po e Infernotto, tra le Valli Varaita, Grana e la Pianura del Saluzzese con incursioni oltralpe, pronte ad accogliere oltre 20 gruppi musicali provenienti da tutta Italia e Francia, artisti e scrittori.

Un’ottima occasione per visitare Saluzzo e i suoi dintorni. Tra le proposte di Abbonamento Musei, Casa Cavassa, la Castiglia, Casa Pellico, l’Abbazia di Revello a Staffarda, Castelli Tapparelli d'Azeglio a Lagnasco, il Filatoio di Caraglio, il Museo Civico Luigi Mallè e il Museo naturalistico del fiume Po a Dronero.

Alpàa festival si svolge dal 12 al 21 luglio a Varallo (VC). Nata nel 1977 con l'intento di valorizzare e promuovere il territorio valsesiano con lo straordinario patrimonio di tradizioni, arte e cultura che lo contraddistingue, l'Alpàa si è affermata come manifestazione di grande rilievo nel territorio piemontese. In città, con Abbonamento Musei, è possibile visitare il Palazzo dei Musei di Varallo con la mostra in corso “Maioliche a Varallo” nella Pinacoteca e il Museo di Storia Naturale "Pietro Calderini".

Festival Attraverso infine, dal 22 agosto all'8 settembre tra Langhe, Roero, Monferrato e Appennino Piemontese. Un festival intenso, emozionale, originale, di quelli che hanno l’ambizione di legarsi strettamente al luogo nel quale nascono, riunendo ventisei comuni. A questo, Abbonamento Musei abbina a Barolo il WIMU - Museo del vino e il Museo dei cavatappi, ad Alba il Museo diocesano MUDI, a Bra Palazzo Traversa, il Museo Civico Craveri e il Museo del giocattolo. Senza dimenticare il Castello di Serralunga d'Alba il Museo delle Langhe a Grinzane Cavour quello di Son de lenga a Dronero. Spostandosi poi verso nord, ecco il Museo Civico e il Museo Ebraico e la Gipsoteca Bistolfi di Casale Monferrato.

Inoltre con Abbonamento Musei, gli abbonati hanno diritto all’ingresso con biglietto ridotto a Vignale Monferrato Festival, con i suoi appuntamenti dedicati alla danza contemporanea, e alla rassegna di musica Stresa Festival.

Il periodo estivo può essere uno stimolo anche per una gita fuori porta alla scoperta di alcuni itinerari tematici. Per esempio Forti e Castelli. Con la tessera è possibile accedere gratuitamente ai numerosi Forti aderenti al circuito, le maestose architetture a difesa delle Alpi da cui si godono suggestivi panorami montani: il Forte di Gavi e il Forte Albertino di Vinadio nel sud del Piemonte, o il Forte di Fenestrelle e quello di Bramafam in Val Susa. Oppure rivivere la storia passata nelle sontuose stanze delle Residenze Sabaude fuori Torino come il Castello di Racconigi e il Castello Ducale di Agliè, impreziositi da parchi secolari, oppure il Castello Reale di Govone. L’ardita struttura del Castello di Serralunga d’Alba domina uno dei borghi più belli e intatti di Langa e poco distante sorge il Castello di Grinzane Cavour, sede del Museo delle Langhe.

Ancora, Arte Sacra, protagonista in Val Susa, dove sorge l’imponente Sacra di san Michele, fondata intorno all’anno 1000 e simbolo della Regione Piemonte. O ancora si possono ammirare le preziose opere conservate dal Museo Diocesano di Susa e nei musei di arte religiosa alpina di Novalesa, di Bardonecchia e di Giaglione.

Itinerari naturalistici infine: per gli amanti della natura il Giardino Botanico di Oropa, nel biellese a oltre 2.000 metri di altezza all’interno dell’omonimo Sacro Monte e a pochi metri del maestoso Santuario, può essere la meta in cui trascorrere una piacevole giornata. O ancora si possono ammirare le fioriture del Giardino Botanico di Rea in val Sangone e percorrere le suggestive gallerie di talco dell'Ecomuseo delle Miniere della Val Germanasca.

Potrebbe interessarti anche: , 183 escursioni gratuite nel Parco del Gran Paradiso: un'estate sulle Alpi , Grand Tour: tra il Piemonte e la Valle d'Aosta alla scoperta del barocco , Giornate Fai di Primavera 2020 rinviate anche a Torino e in Piemonte , Il Politecnico di Torino su Topolino per raccontare le donne nella scienza , Mina: 80 anni celebrati a Torino con una rassegna e un convegno internazionale

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.