Mirabilia: in Piemonte il festival di circo e arti performative. Il programma 2019 - Torino

Libri Torino Venerdì 31 maggio 2019

Mirabilia: in Piemonte il festival di circo e arti performative. Il programma 2019

Torino - Torna per il tredicesimo anno Mirabilia, il festival di circo e arti performative che si svolge in Piemonte, pronto a strabiliare il pubblico con una programmazione che coprirà un lungo periodo dell’estate, dal 21 giugno fino al 30 agosto. Un progetto enorme e esteso, come suggerisce sin dal titolo di questa edizione One Land One Festival, che coinvolge ben 9 città tra le province di Torino, Cuneo e Alessandria.

Mirabilia conta nel ricchissimo programma più di 180 repliche con le esibizioni di 11 compagnie di circo, 11 di danza e 7 di teatro. Le strade dei 9 comuni (Piozzo, Torino, Savigliano, Fossano, Busca, Costigliole Saluzzo, Saluzzo, Castelmagno e Vignale Monferrato) per i giorni del festival saranno invase e trasformate da 22 gruppi di teatro urbano, 2chapiteaux, eventi speciali per i bambini e le loro famiglie, masterclass, laboratori pratici e un progetto in collaborazione con l’Alba Film Festival.

Il Mirabilia è uno dei fiori all’occhiello della cultura piemontese: organizzato da IdeAgorà, ideato e diretto da Fabrizio Gavosto, ha il sostegno di Erasmus+, del Ministero per i beni e le attività culturali, della Regione Piemonte, della Città di Fossano, del Comune di Busca, del Comune di Castelmagno, della Compagnia di San Paolo, delle Fondazioni CRT, CRC, CRF, Piemonte dal Vivo.

È un evento che ha risonanza anche all’estero: «Il Piemonte ha un peso culturale che dovrebbe ancora giocarsi all’estero – ha raccontato il direttore artistico di Mirabilia Festival, Fabrizio Gavosto – Abbiamo un peso in Europa di cui spesso non ci accorgiamo e invito a tutti a utilizzarlo, è una cosa importante ed è dovuta al sistema che abbiamo in Piemonte».

Il cuore del Mirabilia è nei dieci giorni tra il 21 e il 30 giugno, cui seguono eventi speciali mercoledì 3 luglio, giovedì 15 agosto, e per finire giovedì 29 e venerdì 30 agosto. La maggior parte degli eventi è gratis o a libera offerta come nella migliore tradizione del teatro di strada, mentre quelli a pagamento hanno prezzi che oscillano tra i 4 e un massimo di 20 euro.

Un caleidoscopio di spettacoli ed eventi, che conta sei progetti speciali: lo show di John Fisherman #MoneyForFree, la performance The Dog Project di Tom Campbell, lo spettacolo in piscina Le Bagnanti di Marco Chenevier, quello per i Musei Ferroviari del Balletto Teatro di Torino, la Fuga di EgriBiancoDanza nelle Cave di Alabastro, la traversata a 1800 metri di quota del funambolo Andrea Loreni, accompagnato dai Lou Dalfin. Che sono però solo alcuni del nutrito programma del festival che spazia tra i linguaggi del circo, del teatro e della danza, portando gli spettatori in luoghi inusitati e affascinanti dei vari territori piemontesi.

Viene inoltre data attenzione alle famiglie grazie al Focus Kids, che ttorna dopo l’edizione dello scorso anno proponendo spettacoli e animazioni dedicate ai piccoli accompagnati dai genitori, oltre a show comici e circensi capaci di entusiasmare e far ridere tutti, offrendo inoltre per sabato 29 e domenica 30 giugno dei “pacchetti famiglia” per agevolare la partecipazione al festival e permettere la visione di più spettacoli.

Insomma, c’è davvero solo l’imbarazzo della scelta per farsisorprendere nei giorni del festival . Ecco alcuni degli eventi in calendario.

Si comincia a Torino il 21 giugno con un doppio evento. Il primo è il concerto-spettacolo Rotabile Felliniana al cortile del Polo del ‘900, condotto da Maestro flautista Giuseppe Nova, alla guida del quartetto Gli Archimedi, in collaborazione con Alba Film Festival, con l’adattamento delle musiche di ispirazione circense di Nino Rota tratte dai titoli più significativi film di Federico Fellini.

L’altro avviene a Piozzo, presso l’Open Garden Baladin: il primo appuntamento con il Focus Kids di Mirabilia con Giochi d'Aria della compagnia Erewhon, l’esibizione di tessuti e discipline aeree Cadute dalle nuvole con The Performers e il Teatro Viaggiante con La Famiglia Mirabella.

Sabato 22 giugno è il giorno del flash mob a Torino tra via Po e Piazza Castello con i cani di cartapesta a grandezza naurale che sono protagonisti del progetto speciale The Dog Project di Tom Campbell.

Domenica 23 giugno, tra gli eventi, c’è il Progetto speciale per Musei Ferroviari del Balletto Teatro di Torino, dove la danza si snoda non solo fra locomotive e piattaforme girevoli ma anche dentro vagoni e carrozze.

Martedì 25 giugno vede l’inaugurazione delle mostre di Nicolò Canova e Tom Campbell presso la Chiesa di San Giovanni a Fossano. Intanto a Busca due grandi spettacoli animano la serata: per la danza Intro, uno short format del Balletto Teatro di Roma, il più importante corpo di ballo italiano che debutta per la prima volta a Mirabilia; per il circo lo spettacolo solista di danza e trapezio aereo di Vanessa Pahud intitolato So-ham, in anteprima italiana. Per chi vuole assistere ad entrambi gli spettacoli ce n’è a sorpresa un terzo viaggiante: sulla speciale navetta tra Fossano e Busca gli spettatori verranno letteralmente trasportati dallo spettacolo Hostress dei PEM Teatro. Chiudono la giornata a Fossano i Rasposo, che portano in scena la favola feroce La Devorée di Marie Molliers.

Mercoledì 26 giugno a Fossano torna uno spettacolo che l’anno scorso ha vinto il Best Mirabilia Show 2018: è Questo lavoro sull’arancia di Marco Chenevier, che gioca sul confine tra la danza e il circo, continuamente in bilico tra la provocazione e l’ironia.

Giovedì 27 giugno sarà il momento di alcune creazioni di danza site-specific: a Costigliole di Saluzzo, con Veduta di Michele di Stefano della compagnia MK, il pubblico può vivere la performance in cuffia mentre la veduta urbana viene trasformata dall’ascolto in un luogo galleggiante tra il presente e il possibile. A Busca viene offerta un’occasione straordinaria con  EgriBiancoDanza che ricostruisce il suo Fuga nell’affascinante spazio delle Cave di Alabastro: questo è il secondo progetto speciale di danza dopo quello nei musei ferroviari. Chi vuole partecipare deve portarsi da casa di scarpe da montagna o da trekking, mentre caschetti, torce e corde vengono fornite in collaborazione con il Comune di Busca e il CEGAT.

In collaborazione con Alba Film Festival la speciale proiezione Assurdi, grotteschi, esagerati, anche amabili - Divagazioni (quasi) filosofiche in ordine sparso su un’umanità scomposta: ogni sequenza sarà preceduta da un’introduzione del critico cinematografico e presidente di Alba Film Festival Pier Mario Mignone.

L’ultimo spettacolo della giornata sarà Minuetti di Fabbrica C, uno dei principali lavori di circo contemporaneo d’Italia.

Se il 27 si va nelle cave, venerdì 28 giugno si va in piscina, grazie a Le Bagnanti, progetto speciale che Marco Chenevier sviluppa per Mirabilia nella piscina di Fossano: una performance tra nuotatori e danzatori per gli spettatori, che in questo caso devono armarsi in anticipo di costume da bagno, asciugamano e ciabatte.

Sempre nel pomeriggio la Fanfara Taurinense si esibirà in Piazza Castello e Piazza Duomo e poi sarà il momento di John Fisherman, in prima italiana, con il suo innovativo show #MoneyForFree.

Inoltre, sempre a Fossano, in una location segreta che verrà resa nota col passaparola, la compagnia Fattoria Vittadini metterà in scena Grip 2.0.

Il chiostro trecentesco del Castello degli Acaja di Fossano fa poi da cornice a Memorie di Pietra della compagnia EgriBiancoDanza, un’installazione coreografica ideata da Raphael Bianco, e diretta per la parte musicale dal Maestro Pietro Pirelli.

Tra le altre performance tra circo e danza, Sosta Palmizi insieme alla coreografa Olimpia Fortuni porta in scena Do Animals go to Heaven?; Thunar Circus presenta Hung Tung's Fantasy in prima europea direttamente da Taiwan; Surprise Effect, una delle migliori compagnie urbane francesi presenta in prima italiana Diversity is wealth, travolgente show di danza, acrobatica e hip-hop; per i “Mirabilia’s Midnight Show”, che ospitano gli eventi più azzardati del Festival, va infine in scena Heretico – Dopo questo apparente nulla della compagnia Leviedelfool.

Sabato 29 giugno Mirabilia festival si sviluppa in contemporanea tra Busca e Fossano con una miriade di eventi e le piazze della città si animano di decine di spettacoli: tra questi The final walk a conclusione del The Dog Project di Tom Campbell; in prima italiana, Dulces Bestias di Roberto Torres, spettacolo onirico che porta gli spettatori in una dimensione marina; e un’altra prima italiana, quella della più importante compagnia spagnola di giocoleria contemporanea, Nueveuno Circo, con il suo complesso e spettacolare Sinergia 3.0, un mix di oggetti volanti e giochi di luce con 7 giocolieri in scena.

Domenica 30 giugno è un’altra giornata ricca di eventi, tra questi: al Santuario di Val Mala va in scena lo Stabat Mater della compagnia Faber Teater Torino; la parata Street Experience dei taiwanesi Thunar Circus a Busca; la live performance di teatro fisico, oggetti ed ombre Maze di Unterwasser; la performance T.N.T. di Skapigliati Street.

Si continua poi nei due mesi successivi con eventi spot. Mercoledì 3 luglio, all’Open Garden Baladin di Piozzo, Circo Pacco presenta il suo spettacolo clownesco 100% paccottiglia, tra magia comica, sequenze di giocoleria e acrobatica eccentrica.

Si salta poi a giovedì 15 agosto quando il funambolo Andrea Loreni affianca i Lou Dalfin presso il Santuario di San Magno a Castelmagno, in una spettacolare traversata a 1800 metri di quota: un’impresa che richiede una grande preparazione fisica e psicologica per consentire al funambolo di affrontare i rischi aggiuntivi della scarsa ossigenazione causata dall’altezza.

A Saluzzo andrà quindi di nuovo in scena, giovedì 29 agosto, lo Stabat Mater di Faber Teater, spettacolo concepito e scritto da Antonella Talamonti per sei attori cantanti che utilizzeranno lingue e dialetti diversi.

Infine, venerdì 30 agosto conclude la programmazione della 13esima edizione di Mirabilia Festival il debutto a Vignale del progetto di Ugo Pitozzi, Reunion Phase 2019, Phase 1: si tratta di una complessa costruzione coreografica di grandi dimensioni creata in diverse fasi tra Italia, Portogallo e Francia, un progetto ambizioso sulla danza contemporanea e sulle sue possibilità espressive di cui Mirabilia sostiene e programma la prima delle varie fasi previste.

Potrebbe interessarti anche: , Murakami ad Alba per il Premio Lattes Grinzane 2019: scrivo per illuminare angoli oscuri , Rinasce la Libreria Borgopo di Torino: un salotto culturale già amato da Fruttero e Orengo , Portici di carta: a Torino l'edizione 2019 ricordando Camilleri , Sentieri e pensieri: il festival letterario in Valle Vigezzo. Ospiti ed eventi , «Barriera è l'habitat perfetto per Contrera»: l'intervista allo scrittore Christian Frascella

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.