Attualità Torino Lunedì 20 maggio 2019

Elezioni del 26 maggio 2019: come, quando e dove si vota a Torino e in Piemonte

Torino - Domenica 26 maggio si vota per rinnovare i rappresentanti del Parlamento europeo; in oltre 3800 comuni si voterà per il sindaco; in Piemonte infine si vota anche per eleggere il Presidente della Giunta regionale, il nuovo governatore, e il Consiglio regionale.

Dove si può votare? Gli elettori in Italia devono votare presso il seggio elettorale in cui sono iscritti. Per conoscere il proprio seggio ci si può rivolgere al proprio Comune di residenza.

QUANDO SI VOTA

In Italia è possibile votare dalle 7 alle 23, presentandosi al seggio con un documento d'identità valido e con la tessera elettorale. Per quanto riguarda le elezioni europee, la data non è la stessa per tutti i paesi membri: Regno Unito e Paesi Bassi voteranno il 23 maggio. Non ci sarà però pericolo che il voto influenzi gli altri paesi: lo spoglio dei voti inizierà per tutti alle 23.00 del 26 maggio, una volta chiusi i seggi.

Lo spoglio delle schede per le elezioni Regionali del Piemonte inizierà il 27 maggio, a partire dalle ore 14, una volta terminate le operazioni per le europee. Nei comuni piemontesi dove si voterà anche per le amministrative, lo spoglio dovrebbe slittare a martedì 28 maggio.

CHI VOTA E COME

Possono votare i cittadini italiani che abbiano compiuto 18 anni. Per votare è necessario recarsi al seggio elettorale di appartenenza (Elenco delle sezioni elettorali con i relativi plessi scolastici).

Elezioni Europee

In Italia sono previste cinque circoscrizioni elettorali europee caratterizzate da una dimensione sovra-regionale. Gli elettori dovranno dunque scegliere tra i candidati presenti nelle liste della propria circoscrizione di residenza: nord occidentale (Piemonte, Valle d'Aosta, Liguria, Lombardia), nord orientale (Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna), centrale (Toscana, Umbria, Marche, Lazio), meridionale (Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria) e insulare (Sicilia e Sardegna). In Italia sono 17 in tutto le liste elettorali ammesse alle elezioni europee 2019.

L'espressione del voto avviene tracciando una X sul simbolo del partito o della coalizione. Inoltre, accanto al simbolo si troveranno tre spazi bianchi per indicare i nomi di massimo tre candidati: non è obbligatorio indicare una o più preferenze: il voto è valido anche solo barrando il simbolo. Si ricorda però che:

non è ammesso il voto disgiunto, ovvero non è possibile tracciare la X sul simbolo di un partito e scrivere il nome di un candidato di un altro partito.

- nel caso in cui si esprima più di una preferenza (due o tre) è richiesta un'alternanza di genere: né tutti maschi né tutte donne.

Le modalità di elezione del Parlamento europeo sono regolate sia da disposizioni legislative europee che dalle legislazioni dei singoli paesi membri. La norma comune più importante stabilisce che tutti gli stati debbano usare un sistema elettorale proporzionale (assegnazione dei seggi strutturata per assicurare alle liste un numero di posti proporzionale ai voti ricevuti). In Italia, i candidati vengono eletti con sistema proporzionale puro con soglia di sbarramento al 4%.

Regionali in Piemonte

Per quanto riguarda le elezioni regionali in Piemonte, si voterà in un'unica giornata e non è previsto il ballottaggio. A vincere sarà il candidato con più voti, mentre i 50 consiglieri regionali saranno scelti con un sistema elettorale misto.40 saranno eletti con un sistema proporzionale: i loro seggi saranno suddivisi su base provinciale. Gli altri 10 consiglieri saranno eletti con un maggioritario, aggiungendosi alla lista del presidente eletto. La soglia di sbarramento è fissata al 3%.

Attenzione: in questo casa sarà possibile ricorrere al voto disgiunto.

RINNOVO DELLA TESSERA ELETTORALE, ELETTORI ALL’ESTERO

Il Comune di Torino invita gli elettori a controllare la propria tessera elettorale e ricorda che, se gli spazi per la certificazione risultano tutti timbrati, occorre richiedere una nuova tessera. Per ottenere la nuova tessera elettorale, è necessario presentarsi allo sportello dell'ufficio elettorale o dell'anagrafe di circoscrizione con la tessera elettorale da sostituire e un documento d'identità in corso di validità. Il rilascio della nuova tessera è immediato. In caso di smarrimento è necessario chiedere un duplicato della tessera presso gli uffici elettorali muniti di documento di identità:

  • rivolgendosi all'ufficio elettorale di corso Valdocco 20
  • all'ufficio di anagrafe della Circoscrizione di residenza
  • on-line compilando l'apposito form presente su TorinoFacile. Il ritiro della tessera è possibile a partire dal 4° giorno lavorativo presso l'ufficio URP o INFORMA selezionato in fase di richiesta, il servizio sarà attivo sino al 19 maggio, ed il ritiro della tessera presso l'ufficio URP/INFORMA sino a giovedì 23 maggio.

Si raccomanda di non attendere gli ultimi giorni prima della votazione per richiedere il duplicato della tessera elettorale, al fine evitare code e attese agli sportelli.

Gli italiani risiedenti in altri stati membri dell'Unione possono votare per le liste italiane nelle sezioni elettorali appositamente istituite nei consolati d’Italia o in altre istituzioni predisposte nel caso in cui abbia presentato debita domanda al consolato entro lo scorso 7 marzo. Chi vive fuori dall’Unione Europea, dovrà necessariamente rientrare in Italia per poter votare. Non sono ammessi voto per corrispondenza o procura.

Potrebbe interessarti anche: , San Giovanni 2019 a Torino: lo spettacolo con 300 droni luminosi. Info e orari , Torino Pride 2019, Over the borders: il percorso di sabato 15 giugno , Per l'apertura di Collisioni a Barolo con Eddie Vedder arriva l'Asti Day , Mirabilia Festival 2019. Più di 180 spettacoli tra Cuneo, Torino e Alessandria , Che aria tira a Torino? I dati della campagna confermano la situazione critica

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.