Attualità Torino Giovedì 28 marzo 2019

Tappa a Torino per il Treno Verde di Legambiente: dal Forum per la mobilità al Piano Aria regionale

Torino - Sarà fermo alla stazione di Torino Porta Nuova da sabato 30 marzo a lunedì 1 aprile: il Treno Verde arriva in città, pronto a portare una ventata verde di novità che riguardano la sostenibilità ambientale e la  mobilità rispettosa dell’ambiente. La storica iniziativa di Legambiente, supportata dal Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane e patrocinata dal Ministero dell’Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare segnerà con Torino l’undicesima tappa di un itinerario che si sta snodando in tutta Italia e avrà la sua conclusione a Milano il 5 aprile. Il Treno Verde sarà una mostra su rotaie, dedicata alla sfida delle città del futuro, disegnato secondo le esigenze della mobilità elettrica, leggera e condivisa, ma anche un catalizzatore di eventi a Torino, che culmineranno nella giornata di lunedì 1 aprile con il Forum per la Mobilità Nuova in Piemonte, appuntamento al quale parteciperanno anche Regione Piemonte e Città di Torino.

«La particolarità della tappa di Torino è il focus politico all’interno del quale si svolgerà ilil secondo Forum per la Mobilità Nuova in PiemonteMuoviamoci Bene - Spiega Davide Sabbadin, portavoce del Treno Verde – è il primo incontro con questo taglio, anche se il Treno ospita sempre dibattiti e confronti, la particolarità di Torino è affrontare questo tema in un momento caldo, che arriva dopo i fatti della critical mass e il dibattito sulla TAV. Quelli legati a mobilità e sostenibilità elettrica o su due rote sono temi divisivi sui quali in città si è già dibattuto molto».

Si parlerà infatti di mobilità con gli amministratori pubblici di città e Regione, saranno presentati i dati del monitoraggio scientifico del Treno Verde sull'inquinamento atmosferico a Torino e sarà presentato il nuovo Piano Aria della Regione Piemonte. Oltre al focus del lunedì mattina, lungo tutto il weekend scuole, cittadini e curiosi potranno salire a bordo del treno per scoprire gli scenari della mobilità sostenibile futura. «Il Treno è un’occasione per i pendolari di Porta Nuova di visitare una mostra che parla di mobilità e di futuro, e che racconta le novità – spiega ancora il portavoce del Treno Verde – ci focalizziamo su ciò che esiste e si può già fare, puntiamo a un 2030 senza emissione locali, tema di cui parleremo tantissimo, partendo da ciò che esiste, dalle soluzioni. Il focus sulle scuole si sentirà di meno, essendo il Treno a Torino durante il weekend, sabato pomeriggio avremo però la presentazione di un libro incentrato sul tema dell’economia circolare e sociale, che racconta come dalla comunità e dalle innovazioni tecnologiche possano nascere attività creative, generando un’economia che non consuma ambiente, cioè quella che ci piace. Domenica, invece, avremo un flash mob che ci porterà in giro per la città a fare mobilitazione».

In ogni tappa il Treno ha infatti agganciato la grande tematica che contraddistingue la campagna 2019, quella della mobilità sostenibile, con problemi legati alla comunità locale dove si trovata, così è successo a Padova, conla richiesta di maggior trasporto pubblico in centro città, e così è accaduto a Genova, città dove la tangenziale urbana sfiora i palazzi. La presenza del Treno in ogni città non deve infatti passare inosservata, anzi innescare conoscenze, curiosità e ricadere sulle buone pratiche a difesa dell’ambiente.

Nella prima carrozza saranno approfonditi i rischi dell’inquinamento atmosferico e acustico, ma anche come i trasporti incidono sulle nostre vite e sul clima. Nella seconda, invece, saranno esplorate soluzioni innovative a zero emissioni ed intermodalità con le buone pratiche delle città italiane ed estere. Sempre in questa carrozza sarà presente Play Mobility, il progetto educativo del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane a disposizione di tutte le classi che visiteranno il Treno Verde. La terza carrozza del convoglio è, invece, tutta dedicata alla filiera del recupero e riciclo dei Pneumatici Fuori Uso (PFU) di Ecopneus, partner principale del Treno Verde. Infine, nella quarta carrozza – dove anche quest'anno saranno ospitate conferenze, dibattiti e laboratori – sarà possibile riflettere su come promuovere questo cambiamento in prima persona, attraverso la sharing mobility e le buone pratiche di condivisione della mobilità.

«Il pubblico risponde bene – racconta Davide – chi sale a bordo esce sfatando alcuni miti sull’auto elettrica, e forse innamorandosi dei motorini elettrici che altrove, fuori dall’Italia, sono una realtà in grado di spostare milioni di persone, mentre qui in Italia restano legati alla mobilità per ragazzini. Chi visita il treno impara poi come lo sharing possa essere una rivoluzione ideale sulla qualità della vita delle persone, abbassando i costi, abbattendo l’inquinamento: ci si può spostare insieme con meno auto, ne escono dati positivi. Insomma, si esce dal treno confortati rispetto a proposte di fattività spesso campate per aria: qui raccontiamo cose vere, accadute in Europa».

E chissà che, sull’onda degli scioperi verdi innescati dal Friday for Future di Greta Thunberg lo scorso 15 marzo, l’opinione pubblica non sia davvero pronta a ricevere nuovi stimoli in previsione di un futuro rivoluzionario e rispettoso dell’ambiente. Il Treno Verde sarà a Porta Nuova dalla mattina di sabato 30 marzo al pomeriggio di lunedì 1 aprile, questo il programma dettagliato degli eventi che si succederanno

Sabato 30 marzo

Dalle 8:30 alle 14 – Apertura al pubblico delle carrozze-mostra
Ore 10 – Inaugurazione e taglio del nastro e firma del Manifesto per una mobilità a zero emissioni
Saranno presenti: Alberto Unia, Assessore all’Ambiente Città di Torino; Fabio Dovana, Presidente Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta; Davide Sabbadin, Portavoce Treno Verde; Cristian Aimaro, Amiat Torino; Domenico Rinaldini, Ricrea; Giovanni Mura, Alberto Scagliola, Enel X
Dalle 16 alle 19 – Apertura al pubblico delle carrozze-mostra
Ore 18 - Presentazione libro I distretti dell'economia civile, di Carlo Andorlini, Lorenzo Barucca, Alessio Di Addezio, Enrico Fontana | presso Ri-Generation in via Saluzzo, 39/A – Torino. Gli autori ne parlano con: Ernesto Bertolino, Amministratore Ri-Generation; Tiziana Ciampolini, CEO S-nodi, Emiliano Fossi, Sindaco Campi Bisenzio, Alberto Zamboli, vice Presidente Quinto Ampliamento, Sebastiano Marinaccio, Presidente Mercatino srl

Domenica 31 marzo
Dalle 10 alle 13 – Apertura al pubblico delle carrozze-mostra
Ore 10:30 – Flash mob #ToriNOsmog | Ritrovo al Treno Verde, binario 1 Torino Porta Nuova

Lunedì 1 aprile
Dalle ore 8:30 alle 14 – A scuola di mobilità: le classi salgono a bordo del Treno Verde
Dalle ore 9 alle 13 – Muoviamoci Bene | II Forum per la Mobilità Nuova in Piemonte | Sala Gonin, stazione di Torino Porta Nuova [Corso Vittorio Emanuele II, 58]
Ore 9 – Accoglienza e registrazione
Ore 9:10 – Saluti
Chiara Appendino, sindaca Città di Torino
Marco Della Monica, direttore regionale Trenitalia
Ore 9:30Introduzione e presentazione dei dati del monitoraggio scientifico del Treno Verde sull'inquinamento atmosferico a Torino
Davide Sabbadin, portavoce Treno Verde
Federico Vozza, vicepresidente Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta
Ore 10 – Presentazione del nuovo Piano Aria della Regione Piemonte
Alberto Valmaggia, assessore all'Ambiente Regione Piemonte
Ore 10:30 – Piani di transizione verso una mobilità a zero emissioni
Introduce e modera Andrea Poggio, responsabile mobilità sostenibile e stili di vita Legambiente
Intervengono:
Maria Lapietra, assessora alla Mobilità Città di Torino
Antonio Giglio, project manager 5T, progetto E-Moticon
Milena Orso Giacone, Direzione Ambiente Settore Qualità dell’Aria Regione Piemonte
Massimo Infunti, esperto di mobilità sostenibile iMpronta
Ore 11:30 – Dalla micro alla macro-mobilità: il futuro è ora!
Dal monopattino agli autobus. Mezzi e buone pratiche da diffondere per una mobilità attiva e a zero emissioni. Soluzioni comode e sostenibili per le comunità a partire dai luoghi di lavoro, per gli enti e le aziende che decidono di considerare la mobilità come parte del welfare
Introduce e modera Fabrizio Bo, amministratore Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta
Intevengono:
Gerard Albertengo, Bringme
Bruno Gaino, BlueTorino
Carlo Mannu, Bosch
Stefano Migliorini, Thok e-bike
Giovanni Mura, Alberto Scagliola, Enel X
Gianluca Pin, BicinCittà
Giorgio Pisano, Ecopneus
Massimo Scaglione, Movecoin
Marco Zanini, Gruppo Torinese Trasporti

Ore 13 – Light lunch
Ore 15 – Piemonte fuori dalla cronica “emergenza” smog
Tavola rotonda con i candidati alla presidenza della Regione Piemonte, a bordo del Treno Verde. Introduce e modera Federico Vozza, presidente Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta

Potrebbe interessarti anche: , Un Po d'aMare: Torino parte dal fiume per aiutare l'ambiente , Ovada incontra il Piemonte, nella tenuta di Casa Wallace degustando vini e piatti regionali , Casa Ugi a Torino raddoppia: nasce Ugi2 , Nuovi tram a Torino: ecco quando arriveranno e come saranno , Torino diventa Urban Escape Room con Il lato oscuro

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.