Cinema Torino Martedì 19 marzo 2019

Screenings in Turin 2019: sotto la Mole l'evento internazione dedicato ai buyers del mercato televisivo

Torino - Il futuro della Rai si fa a Torino. Per quest’anno, l’azienda radiotelevisiva ha scelto la città come sede di Screenings in Turin, evento promosso da Rai Com che ogni anno riunisce i più importanti buyers internazionali per presentare le novità sul mercato. Si tratta dell’appuntamento di punta per il mercato televisivo italiano, che promuove produzioni, collaborazioni e nuovi progetti con una apertura verso gli investitori dall’estero. Gli incontri, riservati agli operatori del settore, si terranno al Museo del Risorgimento dal 3 al 5 aprile.

Per Paolo Damilano, presidente di Film Commission Torino Piemonte, è un risultato «importante per il territorio», capace di dare soprattutto una grossa visibilità al panorama produttivo piemontese. Dando anche «opportunità al comparto locale, con nuove occasioni di business e networking». La scelta di Rai, infatti, non è casuale, ma riconosce il ruolo di Torino nel mercato televisivo, una realtà che è in grado di attirare produzioni italiane e straniere. «E abbiamo già segnali incoraggianti – esulta David Bogi, responsabile distribuzione internazionale e sviluppo di Rai Com – perché avremo il 40% in più di adesioni riseptto al passato. Ci saranno, ad esempio, buyers da Giappone, Stati Uniti, Argentina, Filippine, Cina e Canada».

Rai presenterà il proprio catalogo, composto da diversi generi e formati, come le serie tv (che negli ultimi anni hanno preso letteralmente il sopravvento sul piccolo schermo), ma anche i film, i documentari e i prodotti per i più piccoli. «Annunceremo anche alcune novità – aggiunge Bogi – riguardo alle serie che faranno parte del palinsesto autunnale di Rai».

Le attività di Film Commission a Screenings in Turin sono realizzate con il sostegno di Compagnia di San Paolo, in collaborazione con il Museo del Risorgimento, Palazzo Madama e il Museo del Cinema. Perché Torino e il Piemonte avranno uno spazio privilegiato, come spiega Paolo Tenna, presidente di Fip – Film Investimenti Piemonte. «Film Commission e Fip – spiega – si metteranno a disposizione dei professionisti locali che avranno la possibilità di presentarsi all’area marketing di Rai Com, partecipando anche a un convegno con Mibac, Anica, broadcaster digitali e piattaforme».

Torino è la quarta città a essere individuata come sede di questo evento, dopo Firenze, Venezia e Matera. «Siamo felici di aver contribuito a portare qui un evento di rilievo nazionale come questo – afferma Antonella Parigi, assessore alla cultura della Regione Piemonte – perché l’impegno è volto a coinvolgere e valorizzare gli attori locali, rafforzando il ruolo della città e della regione come centri di riferimento per il settore, un motore di sviluppo economico».

Potrebbe interessarti anche: , TorinoFilmLab al Festival di Cannes con Danielle Lessovitz , Lovers Film Festival 2019: da Judy Garland ai moti di Stonewall. Info e programma , Torino Factory: via al progetto 2019 per giovani filmmaker , Cartoons on the Bay 2019 a Torino: il programma e gli eventi da non perdere , Leiji Matsumoto a Torino per i 40 anni di Capitan Harlock

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.