Mostre Torino Mercoledì 20 febbraio 2019

Le armi e il potere: tra l'Arcangelo Michele e i longobardi, un viaggio dalla Puglia a Torino

Torino - C’è un legame antico tra Piemonte e Puglia, si colloca sulla leggendaria linea di San Michele che collega il celebre Mont Saint Michel francese alla Sacra di San Michele simbolo del Piemonte e patrimonio Unesco, e arriva fino al santuario di San Michele Arcangelo di Monte Sant’Angelo, in provincia di Foggia. A raccontarlo è il Museo di antichità di Torino, parte del complesso dei Musei Reali, con la mostra Le armi e il potere: l’Arcangelo longobardo, visitabile dal 20 febbraio al prossimo 11 maggio 2019.

Un allestimento che non è solo mostra ma, più in profondo, uno scambio di reperti e testimonianze utili a raccontare una storia di più di mille anni fa attraverso una figura comune, quella dell’Arcangelo Michele, l’angelo guerriero, come lo rappresenta l’iconografia, capo delle milizie celesti armato di spada e forse proprio per questo figura venerata dal popolo longobardo.

La mostra è l’esito di un progetto promosso dal MiBAC e dall’Associazione Italia Langobardorum, dal titolo Longobardi in vetrina, che incentiva la diffusione della conoscenza della cultura longobarda. Il Museo di Antichità di Torino ospita infatti una collezione di reperti longobardi tra le maggiori in Italia, a partire dalla quale sono stati individuati sette temi e ben quindici mostre temporanee partiranno nel corso del 2019.

Le armi e il potere: l’Arcangelo longobardo fa parte del progetto e approfondisce la figura dell’Arcangelo Michele, scelto come protettore da parte non solo di longobardi ma di bizantini e carolingi, e dei loro sovrani. Secondo la leggenda, la fondazione del santuario garganico di San Michele, a Monte Sant’Angelo (FG), riflette il forte legame tra il culto micaelico e la dinastia longobarda di Benevento e rievoca, seppur con tratti sfumati, la battaglia combattuta, attorno al 650, tra i Longobardi di Benevento e i Bizantini. Simbolo di vittoria militare visti gli attributi di spada e scudo, Michele divenne patrono del popolo longobardo probabilmente a partire dal culto pagano del dio della guerra Wodan, e  così venerato da far diventare il santuario nel Gargano un santuario nazionale.

Ecco dunque comparire nella mostra torinese le epigrafi incise su quel santuario, riprodotte fedelmente e preziosa testimonianza del passaggio di tanti pellegrini, ma anche dei sovrani longobardi, tra i quali Romualdo I, che finanziò i lavori per l’edificio e per il suo ampliamenti, e ancora Romualdo II. Nel corpus delle epigrafi, unico in tutta Italia, si fanno notare anche alcune iscrizioni in alfabeto runico, testimonianza del passaggio di pellegrini devoti all’Arcangelo Michele. Ma non di sole riproduzioni è composto un percorso che ricostruisce una storia lontana nel tempo eppure fondamentale, perché tra le bacheche del Museo di Antichità spiccano anche reperti archeologici restaurati e in alcuni casi esposti al pubblico per la prima volta che raccontano della diffusa presenza longobarda in Piemonte.

«Una mostra che è quasi un miracolo che il santo protettore dei longobardi ha voluto donarci – ha commentato la direttrice del Museo di Antichità Gabriella Pantò – un lavoro frutto della sinergia di enti diversi che porta a Torino la testimonianza delle superfici murarie del Santuario di San Michele in Gargano, attraverso la cui lettura stratigrafica, come palinsesti, sono emersi graffiti e testimonianze del passaggio dei fedeli nei secoli».

«Questa mostra rinnova un rapporto antico tra Puglia e Piemonte – ha ricordato infine il professor Giorgio Otranto, docente di storia del cristianesimo antico all’Università di Bari – il tutto nel segno dell’Arcangelo Michele e con un corpus di epigrafi e iscrizioni runiche unico al mondo».

Potrebbe interessarti anche: , Mostre a Torino nell’autunno 2019: street art, fotografia, spazio e Giappone , Uomo Virtuale. Corpo, Mente, Cyborg: la mostra al Mastio della Cittadella , Mostre a Torino ad agosto 2019: tra musei, arte, design e scienza , Street art in Blu: da Banksy a Blu in mostra al Teatro Colosseo di Torino , L'arte in viaggio verso l'astro d'argento: a Palazzo Madama la grande mostra sulla Luna

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.