Salone del libro di Torino 2019: Aie entra nel comitato di indirizzo

Salone del libro di Torino 2019: Aie entra nel comitato di indirizzo

Incontri Torino Venerdì 15 febbraio 2019

Torino - L'annuncio è datato 15 febbraio: l’Associazione Italiana Editori (AIE) entra ufficialmente nel Comitato di Indirizzo del Salone del Libro di Torino. Lo ha comunicato i presidente di AIE Ricardo Franco Levi al presidente della Fondazione Circolo dei lettori, Giulio Biino, e al direttore, Maurizia Rebola, in risposta all’invito ricevuto daii vertici del Circolo che quest'anno presiederà all'organizzazione dell'evento editoriale.

«Con questa decisione – ha sottolineato Levi – AIE intende contribuire a comporre in un quadro davvero armonico ed unitario il panorama delle fiere italiane dell’editoria, ciascuna con una propria identità e una precisa collocazione nel calendario».

L'annuncio arriva dopo la chiusura di Tempo di Libri, il salone milanese dell'editoria, ed evidenzia la volontà degli attori in causa di ricure lo strappo che, nel 2016, permise a Torino di ritrovare l'orgoglio per una manifestazione trentennale che, nonostante le difficoltà burocratiche, amministrative e giudiziarie dell'ultimo periodo, sdta mettendo in caldo i motori in vista dell'edizione 2019.

Il marchio è salvo a Torino, mentre i tavoli di programmazione editoriale sono iniziati qualche settimana fa proprio al Circolo dei lettoricon gli editori di ADEI - Associazione degli Editori Indipendenti e Nicola Lagioia, direttore editoriale della kermesse.

Con i suoi 144.386 visitatori unici al Lingotto ùla manifestazione, che si terrà da giovedì 9 a lunedì 13 maggio 2019, si era impegnata durante la chiusura dell'edizione 2018 con il “Il Patto della Sala Azzurra” così ribattezzato da Nicola Lagioria per smettere di inseguire cifre e tenere presente l'obiettivo raggiunto, "essere il Salone nazionale del libro, quello dove ci sono più editori, più autori internazionali, più lettori, e quello dove si vendono più libri".

«La costruzione di un nemico è veramente una condizione indispensabile per la costruzione di una comunità?» era la domanda retorica di Lagioia nei confronti della mai nominata fiera milanese, e proseguiva: «quest’anno non c’è stato bisogno del nemico per superare la prova di maturità» concludendo con un invito a pensare al Salone torinese come bene comune e casa comune dell’Editoria italiana.

Oggi il direttore del Salone del libro Nicola Lagioia ha rilasciato una nuova dichiarazione in merito all'adesione di AIE: «Due anni fa, grazie al coraggio degli editori indipendenti, alla passione dei torinesi e di tutti gli amanti della lettura sparsi in giro per l'Italia, il Salone Internazionale del Libro di Torino non si è solo salvato, come sembrava difficile, ma ha ottenuto quel successo straordinario che a tanti sembrava impossibile a pochi mesi dalla manifestazione». E ha poi aggiunto che «L'anno scorso, a Torino, sono tornati i grandi gruppi editoriali, dando un fondamentale contributo a un progetto che è di tutti. Adesso, dopo ADEI, fin da subito vicina al Salone, anche AIE ha deciso di condividere un progetto molto ambizioso, e la certificazione di Torino come luogo fondamentale per la civiltà del libro del nostro paese è completa. C'è voluto molto coraggio, molta fatica, molta pazienza, e la capacità di guardare al futuro anche nei momenti difficili. Il tempo, finalmente, è di nuovo dalla nostra parte».

Sul'ingresso di AIE nel Comitato di Indirizzo del Salone del libro sono intervenuti anche il presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino e l'assessore alla cultura Antonella Parigi: «Apprendiamo con soddisfazione che, dopo Adei, l'Aie ha accolto l'invito a collaborare con la Fondazione Circolo dei lettori. Una decisione che giudichiamo assolutamente positiva, tanto per il nostro sistema culturale quanto per il mondo editoriale, e che conclude positivamente un ciclo complesso. Cogliamo dunque l'occasione per ringraziare l'Associazione Italiana Editori, nonché la direttrice e il presidente del Circolo dei lettori e Nicola Lagioia per l'importante lavoro che stanno svolgendo».

Potrebbe interessarti anche: , Cinema all'aperto a Torino: le arene estive in città, da Cinema a Palazzo a Porto Franco Summer Night , A Torino riapre il cinema Massimo e a luglio i 20 anni del Museo del Cinema , Salone del Libro di Torino 2020: gli scrittori vanno online dal 14 maggio. Il programma con Saviano, Jovanotti e Zerocalcare , Una storia a fumetti ambientata nei Musei Reali di Torino gratis online , Incipit Offresi, il format per aspiranti scrittori si sposta online: si parte con Enrica Tesio

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.