Speciale Venaria Reale: su Rai Storia il documentario con Alessandro Barbero - Torino

Speciale Venaria Reale: su Rai Storia il documentario con Alessandro Barbero

Cultura Torino Giovedì 3 gennaio 2019

© Alessandra Chiappori

Torino - L'appuntamento è per giovedì 3 gennaio, ore 21.10, su Rai Storia. Il palinsesto Rai offre infatti agli spettatori un imperdibile prima serata con un narratore d'eccezione, il professor Alessandro Barbero, protagonista del documentario La Venaria Reale. Si tratta di un percorso attraverso quattro secoli, tra sovrani, cortigiani e letterati di corte; tra stanze e affreschi che sono come capitoli da sfogliare e architetti che diventano registi di un grande spettacolo.

La sontuosa Reggia nei pressi di Torino è infatti un luogo che incarna un’epoca storica lontana, quella della monarchia assoluta. Un edificio che oggi sembra identico a com’era allora, come se il tempo non fosse mai trascorso, ma che in realtà ha conosciuto una lunga fase di abbandono e ha rischiato addirittura di scomparire.

Oggi la reggia, un pezzo del passato sbarcato quasi per magia nel XXI secolo e visitato da migliaia di persone, rappresenta quel che c’ è di meglio nella nostra epoca: il rispetto per il lascito del passato, l’attenzione alla bellezza che ci è stata lasciata in eredità, la consapevolezza che è nostro dovere conservarla e tramandarla. La reggia infatti non è solo passato, ma anche presente e futuro, grazie alle opere di diversi artisti contemporanei ospitate presso la Venaria. Per creare un ponte tra ciò che è stata la reggia durante i secoli in cui la corte sabauda la popolava e oggi, come spazio riaperto al pubblico.

E per chi non seguisse la tv, è tempo di visitare la Reggia di persona, tra i complessi monumentali più cercati dal turismo piemontese e nazionale, come confermano i dati di vista del 2018, recentemente chiusi. Queste sono le mostre attualmente ospitate alla Venaria, tra saloni mozzafiato e distese infinite di giardini che guardano la cortina delle Alpi imbiancate:Easy Rider. Il mito della motocicletta come arte (Citroniera delle Scuderie Juvarriane), Ercole e il suo mito (Sale delle Arti - II piano), Elliott Erwitt_Personae (Sale dei Paggi), Cani in posa. Dall’antichità ad oggi (Sale delle Arti - I piano), Ceramiche d’arte. Mestieri preziosi (Sale dei Paggi), Annunciazione e Natività. La maternità nelle opere e nella collezione di Ottavio Mazzonis (Sacrestia della Cappella di Sant’Uberto), Il Piffetti ritrovato e altri capolavori. Mestieri preziosi Sale dei Paggi.

Potrebbe interessarti anche: , In Piemonte riaprono i beni del Fai: come visitare i castelli di Masino e della Manta , Grand Tour: tra il Piemonte e la Valle d'Aosta alla scoperta del barocco , Giornate Fai di Primavera 2020 rinviate anche a Torino e in Piemonte , Il Politecnico di Torino su Topolino per raccontare le donne nella scienza , Mina: 80 anni celebrati a Torino con una rassegna e un convegno internazionale

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.