Premio InediTo: il bando 2019 tra ecologia e un omaggio a Giovanni Arpino - Torino

Premio InediTo: il bando 2019 tra ecologia e un omaggio a Giovanni Arpino

Libri Torino Martedì 20 novembre 2018

Aggiornamento del 31 gennaio 2019: la scadenza per iscriversi al Premio InediTO - Colline di Torino è stata prorogata fino al 4 febbraio 2019

Torino - Diciotto anni, e una candelina che, insieme alla maggiore età, segna anche nuovi traguardi per il bando appena aperto, in scadenza il prossimo 31 gennaio 2019. Parliamo del Premio InediTo – Colline di Torino 2019, che quest’anno per la prima volta coinvolgerà da vicino anche la città di Torino, inaugurando due nuovi premi speciali dedicati rispettivamente ad Alexander Langer e a Giovanni Arpino.

Un traguardo importante per una realtà che arriva dalla realtà piccola ma attiva di Chieri, e che da diciotto anni coinvolge, nel segno della scrittura, tanti giovani e meno giovani al loro esordio letterario, con altrettanti autori e musicisti noti che hanno una parte rilevante tra le giurie e negli eventi di premiazione.

Due i premi speciali per l’edizione in partenza, che vedranno la collaborazione con la Città di Torino e guarderanno al mondo dell’ambiente e dello sport. Di ambiente infatti non si può non parlare citando la figura di Alexander Langer, ecologista, che già in tempi non sospetti aveva individuato il tema dell’impossibile sostenibilità del sistema e dello stile di vita attuale. La volontà del Premio è dunque quella di stimolare, attraverso questa figura e il riconoscimento che da quest’anno le sarà legato, una maggiore sensibilità e comprensione dei problemi ambientali, raccontando la natura, la sua fragilità, l’inquinamento, ma anche in modo più esteso la sua bellezza, il suo spazio e il suo valore di bene comune.

Alla scrittura di Giovanni Aprino, tra le più brillanti penne legate alla “scrittura sportiva” in città è invece attribuito il secondo premio novità dell’edizione 2019, che omaggia l’autore a 30 anni dalla sua scomparsa e lo ricorda proprio valorizzando il filone della letteratura sportiva e delle sue tante storie curiose, inedite e appassionanti da raccontare.

«Uno dei ruoli della produzione culturale è anche mettere l’accento su problematiche e coinvolgere le persone – ha evidenziato Francesca Leon, assessore alla cultura, commentando il coinvolgimento della Città – far percepire le tematiche ambientali, attraverso i linguaggi del teatro, del cinema, della letteratura, è un’occasione per far riflettere attraverso strumenti diversi, individuali, e chiedere quindi alle persone di condividere un tema, di impegnarsi nell’affrontarlo, come avviene per esempio con i problemi ambientali, spesso sentiti lontane, che invece così possono avvicinarsi alle persone».

Ci sarà poi spazio per i consueti premi: il concorso letterario organizzato dall'associazione culturale Il Camaleonte è infatti diventato nel tempo un punto di riferimento in Italia tra i concorsi dedicati alle opere inedite e ha l’obiettivo di premiare autori affermati e nuovi talenti, di ogni età e nazionalità. È inoltre l'unico nel suo genere a rivolgersi a tutte le forme di scrittura (poesia, narrativa, saggistica, teatro, cinema e musica), in lingua italiana e a tema libero. Grazie al montepremi (aumentato a 7.000 euro senza incidere sulla quota d’iscrizione), i vincitori delle sezioni Poesia, Narrativa-Romanzo, Narrativa-Racconto e Saggistica ricevono un contributo destinato alla pubblicazione e/o alla promozione con editori qualificati, mentre i vincitori delle sezioni Testo Teatrale, Cinematografico e Canzone un contributo per la messa in scena, la produzione, la diffusione radiofonica e sul web, partecipando a rassegne, festival, fiere.

Da questa edizione la super giuria sarà presieduta dalla scrittrice Margherita Oggero e formata da Maurizio CucchiPaolo LagazziDavide RondoniDario Salvatori, Cristiano Godano (Marlene Kuntz), Paolo Di Paolo, Melania GiglioAndrea ZirioEnrico RemmertGaia Rayneri, Vito CioceLinda MesserklingerLeonardo CaffoTindaro Granata nonché dai vincitori della passata edizione.

La premiazione si svolgerà non, come di consueto, al Salone del libro (sulle cui sorti è ancora tutto da decidere), dove saranno ospitati i finalisti con le proprie opere, ma in una location ancora da stabilire, probabilmente in giugno, con il coinvolgimento di musicisti e scrittori per le letture musicate dei finalisti e dei vincitori.

«Il Premio InediTo è uno spazio per sperimentarsi e per confrontarsi con una giuria che, fornendo spiegazioni, darà un accompagnamento importante ai vincitori – ha specificato ancora la Leon – è un lavoro al fianco del quale siamo felici di essere per questa nuova avventura e offriamo la nostra piena disponibilità con il sistema bibliotecario e, perché no, con la proposta di organizzare una premiazione speciale e una programmazione con le presentazioni dei protagonisti di questi 18 anni di InediTo, che potrebbero trovare l’occasione per essere presentati alla città e ai suoi lettori, ai frequentatori delle biblioteche e al pubblico intero disposto a scoprire novità».

Una proposta che coinvolge ancora una volta un intero humus cittadino ricco di iniziative legate al mondo della lettura, alle soglie dell’appuntamento con il Forum del libro in città e dopo la presentazione del Patto della lettura che riunirà a sistema le diverse realtà legate alla filiera editoriale in tutta Torino.

Ora non resta che mettersi a scrivere: tutte le informazioni sul bando e il concorso InediTo sul sito del Premio.

Potrebbe interessarti anche: , Salone del Libro di Torino 2020: gli scrittori vanno online dal 14 maggio. Il programma con Saviano, Jovanotti e Zerocalcare , Una storia a fumetti ambientata nei Musei Reali di Torino gratis online , Incipit Offresi, il format per aspiranti scrittori si sposta online: si parte con Enrica Tesio , Salone del libro di Torino: rimandata l'edizione 2020 per emergenza Coronavirus , Io resto a casa con il Circolo dei lettori di Torino tra giochi, ricette e chicche letterarie

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.