Piste ciclabili: Torino con Amsterdam, Copenaghen e Monaco per il progetto Handshake

Piste ciclabili: Torino con Amsterdam, Copenaghen e Monaco per il progetto Handshake

Torino Martedì 30 ottobre 2018

Torino - Il Comune di Torino ha reso noto che con la costituzione del gruppo di lavoro prendono ufficialmente il via le attività del progetto europeo Handshake, che vedrà la città della Mole capofila. Nei prossimi tre anni le Amministrazioni comunali di Amsterdam, Copenaghen e Monaco di Baviera – considerate all’avanguardia nella pianificazione e nell’implementazione delle politiche a favore della mobilità ciclistica e intermodale – condivideranno competenze e saperi oltre che con il capoluogo piemontese con diverse altre realtà urbane europee.

Per Handshake la Città di Torino avrà a disposizione un budget di circa 260 mila euro che sarà utilizzato per sviluppare nuove tecniche di progettazione introducendo soluzioni innovative in materia di pianificazione della mobilità ciclabile, con interventi veloci, economici e ad alto impatto e per la formazione del personale tecnico.

Una particolare attenzione sarà riservata agli strumenti di analisi e scelta degli investimenti in funzione dell’impatto socioeconomico e dell’ analisi costi-benefici. «Il via a Handshake deliberato il 30 ottobre dalla Giunta Comunale, che coinvolge complessivamente 19 partner europei, e l’approvazione del progetto esecutivo per la manutenzione straordinaria delle piste ciclabili con lavori per 200mila euro rappresentano un passo importante verso il futuro della mobilità ciclistica cittadina», commenta l’assessora Maria Lapietra.

Le opere messe in cantiere consistono in un ampliamento e un completamento della rete esistente, con la realizzazione di nuovi tratti di collegamento e, inoltre, altri interventi specifici per la soluzione di situazioni critiche, i “punti neri”, sull’intero territorio comunale

In particolare si interverrà sul collegamento piazza Santa Rita – via Romolo Gessi, lungo corso Orbassano, fondamentale tassello della direttrice 6 del Biciplan e sull’attraversamento est-ovest di piazza Statuto, importante collegamento cittadino di connessione con altre piste ciclabili esistenti che si attestano sulla piazza e in direzione del centro cittadino, verso via Garibaldi e il sistema ciclabile del centro cittadino.

Tali interventi, promuovendo il miglioramento e la messa in sicurezza dei percorsi ciclabili, tendono a risolvere alcune criticità di collegamento, rispondendo inoltre alla concreta necessità, spesso ribadita da chi utilizza la bicicletta per i propri spostamenti quotidiani, di avere una rete ciclabile continua, integrata e il più possibile estesa sul territorio cittadino.

«Da diversi anni la Città di Torino ha intrapreso azioni, definendo delle priorità, per il miglioramento e completamento del sistema della mobilità ciclabile cittadina, tramite un percorso di confronto continuo, con le associazioni della Consulta della mobilità ciclistica e della moderazione del traffico - spiega l’assessora - il Piano della Mobilità Ciclabile (Biciplan), approvato a ottobre del 2013 con un percorso di progettazione, consultazione e confronto svolto insieme alle Circoscrizioni e alle Associazioni, si pone l'obiettivo di attivare tutte quelle azioni volte a incrementare l'utilizzo della bicicletta come mezzo di trasporto, sia attraverso soluzioni tecniche sia con attività promozionali e culturali».

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.