Cultura Torino Mercoledì 10 ottobre 2018

La balena di MrFijodor a Torino: da Porta Palazzo un invito alla difesa e alla salvaguardia del mare

Altre foto

Torino - Su una facciata torinese di Porta Palazzo è spuntata una balena fatta di rifiuti, anzi un capodoglio, a giudicare dalle fattezze e dal modo di immergersi verticale, che lascia fuori dall’acqua solo la tipica coda. Sarà che lo streetartist MrFijodor arriva dalla Liguria, e ha familiarità col mare e i suoi abitanti, inclusi quelli del Santuario dei Cetacei che si estende proprio davanti alla sua città d’origine, Imperia.

Il tema è scottante e di stretta attualità dopo il recente scontro di navi tra Genova e la Corsica che ha rilasciato in mare l’ennesima ondata nera e dopo il grido di allarme lanciato dall’Onu con l’Intergovernmental Panel on Climate Change, che mette in guardia sulla catastrofe ecologica che si abbatterà sul pianeta se non ridurremo le emissioni in temo breve, come da tempo annuncia Luca Mercalli.

E proprio l’Onu, che ha promosso un piano per lo sviluppo sostenibile con l’Agenda 2030 attraverso 17 goal da raggiungere entro quella data, ha dato lo spunto al progetto torinese Toward 2030. What Are You Doing? promosso dal Comune di Torino e da Lavazza nell’ambito del Festival dello Sviluppo Sostenibile. Torino è diventata così la prima città italiana ambasciatrice dei 17 punti e ha aderito a un programma educativo per la realizzazione di 17 opere di streetart, una per punto, a colorare le pareti della città e a raccontare gli scenari per il mondo di domani.

17 Street Artists per 17 Global Goals da raggiungere entro il 2030. Un passo netto contro l’insostenibilità dell’attuale modello di sviluppo che ha a che fare con con gli scenari economici e sociali, ma anche con l’ambiente. Ecco allora il goal numero 14 – life below water, la vita sotto la superficie dell’acqua – affidato all’associazione Il Cerchio e le Gocce tra i cui fondatori compare proprio Mrfijodor, che ha deciso di progettare la sua opera sviluppando un lavoro con focus sul mare e le sue creature. Il Goal 14 evidenzia anche la necessità della prevenzione e riduzione significativa dell'inquinamento marino di tutti i tipi. Come già aveva raccontato a Mentelocale Franco Borgogno, e come è apparso chiaro anche dai progetti legati agli ambienti fluviali di Legambiente con VisPo, la situazione merita l’attenzione e l’impegno di tutti: su 63 ecosistemi marini presi in esame dall’Onu, infatti, il 16% risulta a rischio o seriamente a rischio per l'eutrofizzazione costiera e la presenza di vita e biodiversità.

Da qui l’idea di MrFijodor, artista imperiese di nascita e torinese di adozione, che ha pensato di incrociare in una narrazione immediata e tagliente il goal 14  e la sua storia, il richiamo a una precisa responsabilità sociale e l’evocazione della sua personale biografia di ligure amante del mare e di imperiese. Tra i richiami non poteva allora mancare nemmeno quel Maurizio Giulio Natta, anche lui imperiese, che nel 1963 ricevette il Premio Nobel per i suoi studi sui materiali plastici sintetici. Il mare e la plastica sono nel DNA di MrFijodor, che ha spiegato così la sua “balena”: «ho interpretato la tematica del Goal 14 Life Below Water scegliendo come protagonista una balena, il più grande mammifero marino ma anche uno dei più vulnerabili. È  lei per me a rappresentare la fragilità dell’ecosistema marino e a farsi portavoce dello sfruttamento distratto e miope degli uomini».

La collocazione dell’opera è tutt’altro che casuale. Il muro si trova infatti in via Cardinal Cagliero, ovvero tra la zona del Balon e il mercato di Porta Palazzo, in piazza della Repubblica. Si dice che «Se Torino avesse il mare, il porto sarebbe proprio qui a Porta Palazzo», un porto inteso come movimento, interazione, ma anche come qualcosa che resta segreto e indecifrabile, come amava pensare Ungaretti. Life below water e la balena di rifiuti di MrFijodor vogliono essere una denuncia, una sintesi personale e allo stesso tempo un enorme cerchio di speranza per la vita e per l’affermazione della sua diversità.

Potrebbe interessarti anche: , Natale nei quartieri 2018: a Torino la prima edizione con addobbaTO , Visioni reali: a Torino in mostra un percorso attraverso spazi, collezioni e persone , Chiedi al tuo libraio: la prima campagna dedicata alle librerie indipendenti piemontesi , Festa dell'Immacolata 2018 e Notte magica dei Musei a Torino: aperture straordinarie, tariffe speciali e visite guidate , 900 G-Days Festival: dal 5 al 7 dicembre spazio ai giovani under 30

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.

Oggi al cinema a Torino

Macchine mortali Di Christian Rivers Azione 2018 Dopo una guerra che ha devastato il mondo in sessanta minuti, ridefinendone addirittura la geografia, Londra è diventata una città predatrice, in movimento su enormi cingoli e armata di arpioni, che ha lasciato l'Inghilterra in cerca di... Guarda la scheda del film