Cinema Torino Giovedì 4 ottobre 2018

View Conference: a Torino il meglio dell'animazione digitale mondiale, da Hans Zimmer a John Gaeta

© Wikimedia - JannikSet1

Torino - È da 19 anni un punto di riferimento per le industrie creative, i media e le tecnologie digitali a Torino: View Conference è l'appuntamento dell'autunno con l'avanguardia tecnologica dedicata ai media e all'enterteinment. Dal 22 al 26 ottobre più di 50 ospiti internazionali si alterneranno negli spazi delle Officine Grandi Riparazioni, quest'anno nuova location e partner di co-produzione di View Conference. Tra loro 6 premi Oscar e numerosi vincitori di Bafta, Bea, Emmy, Golden Globe, Grammy, Annie Awards. Una schiera di artisti ed esperti in effetti speciali, realtà virtuale, composizione musicale per il cinema, direzione artistica ma anche animazione, videogames e multimedialità.

«Arriveranno a Torino professionisti da tutto il mondo – ha annunciato Maria Elena Gutierrez, direttrice di View Conference – questa ha tutte le carte in regola per diventare l’edizione più bella di sempre, con 9 lectio magistralis di ospiti tra cui 5 hanno vinto almeno un Oscar, più di 100 ore di workshop, 120 corti in concorso al View Awards, senza dimenticare il potenziale di impresa offerto da alcune presenze di grandi aziende come Paramount Animation, Google, Netflix, che presenterà la novità costituita dallo studio di animazione. E poi ci sarà un nuovo tema, quello della musica, il suo ruolo e il suono immersivo, oggetto di una masterclass».

Sarà infatti a Torino per View Conference niente meno che Hans Zimmer, compositore e produttore discografico, noto per le colonne sonore della saga Pirati dei Caraibi, per Il gladiatore, Il re leone, Batman - Il Cavaliere Oscuro, e tanti altri successi del grande schermo. Ma non sarà l’unico grande nome in arrivo sotto la Mole: anche John Gaeta sarà a View Conference, il suo nome è legato alle tecnologie di Matrix e alla LucasFilm, da cui ha fondato, ed è stato direttore della divisione per l'intrattenimento immersivo, ILMxLAB. 9 Oscar e 13 nomination per Dennis Muren, leggendario supervisore agli effetti speciali, primo artista per effetti visivi ad avere stella sulla Wall of fame, papà degli effetti visivi del primo Jurassick Park. E ancora Mireille Soira, già produttrice di Madagascar, ma a loro seguirà una fittissima lista di nomi di prestigiosi.

Internazionalità e qualità caratterizzano il programma di View Conference 2018, come ha confermato la direttrice Gutierrez. «Stiamo attirando l'interesse del mondo cinematografico - ha detto ricordando la presenza di importanti giornalisti di settore da tutto il mondo - significa che l'offerta di quest'anno è particolarmente innovativa. Ma c'è un terzo punto, la dimensione formativa, ancora una volta innovativa. Presenteremo ultime versioni di alcuni software, professionisti da tutto il mondo potranno venire a Torino per aggiornarsi».

Conferme, ma anche novità, come la location di quest’anno, le Officine Grandi Riparazioni, una nuova casa per View Conference, di cui sposa le finalità e le caratteristiche. «Non è secondaria la capacità di View Conference di attirare fondi dall'estero – ha raccontato la direttrice – l’industria 4.0 vede nella dimensione digitale il suo tessuto connettivo: si parlerà di gaming, realtà virtuale e nuove frontiere, ma ci sarà anche la possibilità di contatti con  gli investitori, di dialogo sulle nuove modalità di finanziamento e sulla crescita delle imprese, nonché opportunità di networking e contatti per i giovani che vogliano affrontare i mestieri dell’animazione digitale».

Non solo incontri, ma concrete opportunità di formazione e sviluppo professionale per quanti parteciperanno alle masterclass con esperti dei vari settori, difficilmente raggiungibili fuori dalla cornice internazionale di View Conference. Saranno a Torino i responsabili creativi di alcuni dei maggiori successi recenti del grande schermo, da Coco a Gli Incredibili II e Black Panther, senza dimenticare la serialità televisiva con Game Of Thrones 7 e la serie di Netlfix Fauda, ma nemmeno le produzioni italiane come il pluripremiato Gatta Cenerentola. Non mancherà infine il mondo dei videogiochi.

Come sempre, ad anticipare View Conference sarà anche quest'anno View Fest, festival del cinema digitale che dal 19 al 21 ottobre porterà al Cinema Massimo alcune delle più recenti novità bel campo del cinema e dell'animazione. Incontri anteprime e una selezione di corti in concorso dal Canada per la prima volta in Europa, nonché una retrospettiva dedicata al Giappone.

Un’intera settimana per una visione mondiale della scena dedicata all’animazione digitale: il programma completo di View Conference e il calendario di View Fest sui rispettivi siti web.

Potrebbe interessarti anche: , Domenico De Gaetano è il nuovo direttore del Museo Nazionale del Cinema di Torino , Movie tellers 2019: il cinema in tour per il Piemonte , Il Cinema Massimo di Torino compie 30 anni: i film in programma e gli eventi , Proiezioni di città 2019 a Torino: programma, film e proiezioni , Torino FilmLab alla Mostra del Cinema di Venezia con tre film

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.