Outdoor Torino Mercoledì 23 maggio 2018

Giro d'Italia a Venaria Reale: strade chiuse, viabilità, orari e programma

Torino - Sta per arrivare anche a Venaria Reale la carovana dell’edizione 2018 del Giro d’Italia, nella tappa numero 19 che porterà gli atleti a gareggiare su un percorso di circa 180 chilometri dalla cittadina resa celebre dalla sua Reggia sabauda fino in montagna, con la salita finale della Jafferau sulle montagne di Bardonecchia a quota 1908 metri.

La città si prepara ad ospitare la partenza della terzultima tappa, che attraverserà la Val Susa per salire, attraverso un fondo sterrato tra i più famosi percorsi ciclistici, al Colle delle Finestre, che con i suoi 2178 m è anche la cima Coppi del Giro, per scendere poi in Val Chisone e salire ai 2035 metri del Sestriere. Da qui i corridori scenderanno verso Bardonecchia e scaleranno lo Jafferau, che ha visto un traguardo di tappa già nell’edizione del 2013.

Tappa di alta montagna e ultimo arrivo in salita che partirà quasi immediatamente in verticale scalando il Colle del Lys da Viù per discendere nella valle della Dora Riparia e portarsi a Susa per la scalata del Colle delle Finestre. Il Colle delle Finestre (Cima Coppi) presenta pendenza praticamente costante al 9.2% dall’inizio alla fine (breve strappo a Meana di Susa max 14%) e per i primi 9 km è asfaltato, mentre i successivi 9 km sono sterrati fino in vetta.

Durante la prima parte della salita gli atleti incontreranno 29 tornanti in meno di 4 km (fino alla vetta sono 45 tornanti). La discesa sarà molto impegnativa, ristretta ed esposta nella prima parte fino a Pian dell’Alpe. Una volta rientrati nella ss.23 la salita riprende con pendenze accessibili fino all’arrivo. Seguirà la salita lunga e pedalabile fino al GPM di Sestriere. Discesa veloce fino a Oulx prima del falsopiano che porta a Bardonecchia e alla salita finale fino allo Jafferau.

Gli ultimi 7 km saranno tutti in salita ripida attorno al 9/10% con punte superiori fino al 14% nella prima parte. Da segnalare una strettoia a Maillaures a circa 6 km dall’arrivo nel tratto più ripido, mentre la linea di arrivo sarà su rettilineo di 50 m (larghezza 6 m).

La città è in movimento e i cittadini sono tutti coinvolti nella manifestazione, dalle location scelte per le riprese, alle associazioni, agli esercenti commerciali, alle persone protagoniste degli spot fino a tutti coloro che hanno risposto all’entusiasmo all’evento, all’insegna dell’hashtag #aspettandoilgiro. L’obiettivo della campagna di comunicazione è stato quello di far immergere Venaria Reale e i cittadini nel clima della corsa rosa.

Intanto Venaria attende con curiosità l’arrivo della gara ciclistica più importante del mondo e si predispone al passaggio con regolamentazioni attente per la viabilità. È stato reso noto in una comunicazione del Comune che tutta la città subirà disagi, specialmente lungo la direttrice del percorso degli atleti, che seguiranno l’itinerario Via A. Mensa, Piazza Vittorio Veneto, Viale Buridani, Corso Papa Giovanni XXIII, Via Iseppon, Corso Garibaldi, Via Cavallo, SP1 incrocio Via Scodeggio al confine con Druento.

Sono dunque richieste pazienza e collaborazione. In particolare le norme di comportamento hanno a che fare con i posteggi: vietato posteggiare lungo il percorso in entrambi i sensi di marcia dalle ore 6.00 di venerdì 25 maggio, si consiglia di usare le vie limitrofe, il 24 e 25 maggio non ci sarà la zona blu in tutta la città. Dalle 9.30 di venerdì 25 maggio il percorso di gara in entrambi i sensi di marcia e gli incroci di attraversamento saranno interdetti al traffico. Sarà quindi inibito l'accesso alle Valli di Lanzo sia dal c.so Garibaldi che dal viale Roma che verranno già chiusi all'altezza dello svincolo Tangenziale e della via Tripoli. La SP501 sarà chiusa alla rotatoria di Borgaro mentre la SP1 sarà completamente chiusa fino al confine. Se si hanno box, passi carrai ecc affacciati sul percorso, sarà necessario uscire con l’auto prima delle 9 e posteggiare nelle vie adiacenti prima che il traffico sia interamente bloccato.

Il villaggio del Giro d’Italia aprirà alle 8.20, la partenza è prevista da piazza della Repubblica per le ore 11,30.

I parcheggi previsti saranno quelli di piazza De Gasperi e il parcheggio Juvarra in via Don Sapino. I parcheggi per gli spettatori saranno: Juvarra, piazza De Gasperi e Beleno (quest'ultimo consigliato per i disabili).  L'accesso alla via Mensa verrà contingentato e pertanto saranno predisposti varchi di ingresso presidiati: via XX Settembre, via Mazzini, via Medici del Vascello; e i varchi di uscita: via C. Battisti, via Boglione, via Pavesio, via Saccarelli e via P.Rolle. Non si accederà da piazza Vittorio Veneto.

La Reggia di Venaria Reale sarà regolarmente aperta per la visita alle mostre; l’ingresso alla Corte d' Onore è libero, tranne che per accedere al palco delle autorità dove è necessario il pass. In piazza della Repubblica si accederà da varchi controllati (via A. Mensa e via Castellamonte). I varchi saranno presidiati da stewards/volontari per il conteggio e Forze di Polizia per il filtraggio.

La carovana del Giro partirà dalla piazza Annunziata e percorrerà il medesimo tragitto indicato sopra. Il parcheggio di piazza Don Alberione sarà riservato ai mezzi degli organi di stampa. lI mercato è quindi spostato in piazza De Gasperi. Il parcheggio del viale C. Emanuele II sarà usufruibile solo fino a chiusura della SP1 (ore 9,35).

«Ospitare il Giro a Venaria Reale, poter essere ancora una volta città di tappa è una occasione eccezionale e carica di magia – ha dichiarato il sindaco Roberto Falcone - La collaborazione con l'assessore regionale allo Sport, Giovanni Maria Ferraris, ha dimostrato che il lavoro di squadra è sempre premiante. La città è galvanizzata dal Giro d'Italia, memore della precedente esperienza del 2011, e noi cercheremo in tutti i modi di migliorare ulteriormente come esperienza, facendo in modo che l'entusiasmo e la passione di Venaria Reale emergano ancora una volta prepotentemente».

Due gli spot, fortemente voluti dall'Assessorato allo Sport, per promuovere la Città di Venaria Reale e per richiamare i turisti; gli appassionati di ciclismo, ma non solo. «Avere in città nuovamente una tappa tra le tre più importanti del Giro d’Italia di ciclismo è qualcosa di unico e speciale – sono le parole di Antonella d’Afflitto, assessore alla Cultura e Sport Città di Venaria Reale -  Da subito abbiamo pensato che questo momento dovesse essere davvero di tutti e per tutti, e per far si che la tappa non si esaurisse il 25 maggio, abbiamo voluto proporre un palinsesto di iniziative #aspettandoilgiro per vivere l’attesa tutti insieme. Sono nati così due spot promozionali realizzati dalla Città. Occasione per coinvolgere 200 cittadini come attori e comparse e far fare “cinema” ai tirocinanti della Factory della Creatività dell’ufficio giovani insieme con gli uffici cultura eventi e comunicazione del comune, supportati dal regista e montatore Pino Gadaleta, prestatosi a titolo gratuito. Obiettivo è stato coinvolgere il territorio tutto e sentire il giro in città. L’adrenalina c’è, lo aspettiamo!».

Per ulteriori informazioni su logistica e viabilità è possibile chiamare il numero verde 800235638 oppure  visitare la pagina web del Comune di Venaria Reale.

Potrebbe interessarti anche: , Borgate dal vivo 2019, da Giancarlo Giannini a Nada e Marco Paolini. Ospiti e programma , Torino: un tour guidato alla scoperta del distretto Lingotto per il Salone dell'auto , Balon Mundial 2019: a Torino la coppa del mondo delle comunità migranti , A piedi tra le nuvole: l'estate 2019 nel Parco del Gran Paradiso , Iren Aosta Days: 3 percorsi in bici elettrica e incontri. Come partecipare

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.