Cultura Torino Mercoledì 16 maggio 2018

Un fumetto per raccontare i Musei Reali di Torino

Torino - Al Salone del libro di Torino è stato presentato il progetto Fumetti nei musei, iniziativa del Ministero per i Beni Culturali che ha trovato in tante realtà italiane spunti per proporre anche ai giovani, attraverso un nuovo linguaggio, l’arte e le collezioni storiche. Nel capoluogo piemontese la scelta è ricaduta sul grande polo dei Musei Reali, per i quali Lorena Canottiere ha realizzato l’albo a fumetti Io più fanciullo non sono.

Il progetto supporta la nascita di 22 graphic novel d’autore destinati ai servizi educativi museali: chi l’avrebbe detto che fumetti e musei potessero andare perfettamente d’accordo? Eppure è così: Fumetti nei musei ne è la prova lampante e  inaugura un nuovo dialogo tra studenti e collezioni. L’iniziativa nasce dalla volontà di far conoscere ai ragazzi le collezioni dei musei italiani attraverso un linguaggio inedito, quello delle graphic novel, con l’obiettivo di rendere la visita un’esperienza formativa e allo stesso tempo divertente. Ma non solo: la straordinaria forza narrativa del fumetto permette di raccontare la contemporaneità dei musei italiani come luoghi vivi dove accadono storie incredibili.

Il progetto prende vita dall’incontro tra i direttori dei musei italiani e alcuni tra i fumettisti più celebri del panorama nazionale, che hanno raccontato le collezioni del patrimonio museale italiano, attraverso storie di fantasia, prendendo spunto da elementi storici e artistici veri. Ognuno dei 22 musei metterà a disposizione dei servizi educativi il proprio fumetto gratuitamente per diffondere la conoscenza del proprio patrimonio e favorirne la fruizione. 

Io più fanciullo non sono è la storia di Eugenio di Savoia-Soissons, un bambino gracile, malaticcio, sempre deriso dai bulli, che però non smise mai di crederci e, a dispetto di tutti, sarebbe diventato un grande condottiero. Oggi la sua statua equestre parla a Giovanni, un ragazzo introverso in gita con la scuola ai Musei Reali.

Il fumetto trae ispirazione dalle collezioni conservate nel museo torinese che custodiscono quadri provenienti dalla raccolta del principe, giunta in Piemonte tra 1737 e 1741, finimenti, armi e armature a lui appartenute, nonché dalle molte raffigurazioni presenti lungo il percorso di visita, primo tra tutti il grande ritratto equestre dipinto da Jacob van Schuppen, esposto in Galleria Sabauda.

Lorena Canottiere autrice, artista e illustratrice che ha pubblicato le sue tavole su riviste italiane come Internazionale, Focus Junior e La Lettura del Corriere della Sera, sarà inoltre protagonista del workshop gratuito Fumetti, ogni storia è REALE che si svolgerà in Galleria Sabauda sabato 19 maggio alle 16,30, in occasione della Festa dei Musei (età consigliata dai 12 ai 16 anni, prenotazione obbligatoria all’indirizzo: mr-to.edu@beniculturali.it).

Fumetti nei musei è un progetto ideato e curato dall’Ufficio Stampa e Comunicazione del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, realizzato in collaborazione con Coconino Press – Fandango e con il supporto di Ales Spa, del Sed - Centro per i Servizi educativi e della Direzione Generale Musei MiBACT.

Il progetto prende vita dall’incontro tra i direttori dei musei italiani e alcuni tra i fumettisti più celebri del panorama nazionale: i due mondi - solo apparentemente distanti - del fumetto e dell’arte dialogano perfettamente e dal loro incontro è nata la serie di albi che raccontano altrettanti musei. In occasione di visite e laboratori didattici, i servizi educativi dei musei partecipanti potranno distribuire gratuitamente il proprio fumetto a bambini e a ragazzi.

Questi i luoghi di cultura interessati dalla prima edizione del progetto, insieme agli autori dei fumetti:

·        la Galleria Borghese e Martoz,
·       la Galleria dell’Accademia di Firenze e Tuono Pettinato,
·       la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea e LRNZ,
·       la Galleria Nazionale dell’Umbria e Andrea Settimo,
·       la Galleria Nazionale delle Marche e Maicol&Mirco,
·       le Gallerie degli Uffizi e Alessandro Tota,
·       le Gallerie dell’Accademia di Venezia e Alice Socal,
·       le Gallerie Nazionali d’Arte Antica in Palazzo Barberini e Paolo Parisi,
·       i Musei Reali di Torino e Lorena Canottiere,
·       il Museo e Real Bosco di Capodimonte e Lorenzo Ghetti,
·       i Musei del Bargello e Otto Gabos,
·       il Palazzo Reale di Genova e Fabio Ramiro Rossin,
·       il Parco Archeologico di Paestum e Dr. Pira,
·       la Pinacoteca di Brera e Paolo Bacilieri,
·       la Reggia di Caserta e Maicol&Mirco,
·       le Gallerie Estensi e Marino Neri,
·       il Museo Archeologico Nazionale di Napoli e Zuzu,
·       il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria e Vincenzo Filosa,
·       il Museo Archeologico Nazionale di Taranto e Squaz,
·       il Palazzo Ducale di Mantova e Sara Colaone,
·       il Parco Archeologico di Pompei e Bianca Bagnarelli,
·       il Parco Archeologico del Colosseo e Roberto Grossi.

Potrebbe interessarti anche: , Attraverso Festival: dal 27 luglio Steve Della Casa, The Sweet Life Society e Marco Paolini , E...state con Somewhere: le sere d’estate non sono mai state così magiche a Torino , Cambio di location per la scultura La Totalità: da piazza Benefica al Grattacielo Intesa Sanpaolo , Il nuovo sito web del Polo del 900 di Torino: un ponte tra passato e futuro , Borgo e Rocca Medievale di Torino: un progetto per il restauro

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.

Oggi al cinema a Torino

Stronger Io sono più forte Di David Gordon Green Drammatico U.S.A., 2017 Jeff, un 27enne che era alla maratona per provare a riconquistare l’amore della sua ex-ragazza Erin. È lì al traguardo ad aspettarla quando le bombe esplodono, provocandogli la perdita di entrambe le gambe. Dopo aver ripreso conoscenza in ospedale,... Guarda la scheda del film