Outdoor Torino Giovedì 3 maggio 2018

Bike Pride 2018 a Torino e Brompton World Championship, per un 6 maggio a due ruote in città

© Reflex Tribe - Marco Alberto Malagnino

Torino - Edizione numero nove per Bike Pride, la festa delle due ruote nata nel 2010 per rilanciare l’orgoglio della bicicletta e aprire un dialogo con l’amministrazione urbana in fatto di ciclismo e mobilità nuova e attiva a Torino. L’appuntamento è per domenica 6 maggio al parco del Valentino, al motto di «costruiamo noi la strada».

La volontà della parata di bicilette è infatti quella di ribadire l’urgenza della mobilità sostenibile anche investendo in infrastrutture adeguate, capaci di cambiare la forma della città. Per questo motivo, nel 2018 Bike Pride Fiab Torino ha promosso una campagna di crowdfunding dedicata alla realizzazione di una ciclabile su corso Palermo.

Focus dell’edizione 2018 sarà l’uso quotidiano della bicicletta come mezzo di trasporto in città, pratica già indicata da tante realtà europee che hanno posto la bicicletta al centro della progettazione degli spazi pubblici rendendo le città luoghi di vita, di socialità, di commercio, di gioco con al centro la persona, non i mezzi di trasporto.

«La strada è uno spazio pubblico e di vita, non esclusivamente un parcheggio o una pista per correre - commenta Fabio Zanchetta, presidente di Bike Pride Fiab Torino –con questa edizione chiediamo ancora una volta all’Amministrazione di considerare il “ciclismo urbano” come uno strumento per valorizzare e rivoluzionare lo spazio urbano oltre, naturalmente, a rappresentare una valida soluzione all’inquinamento, alla congestione veicolare delle città alla sicurezza stradale».

Forte di otto edizioni passate, Bike Pride è diventato un appuntamento sempre più importante per interrogarsi sulla reale capacità di incidere sulle scelte politiche e tecniche della città. «Non ci siamo mai scontrati con il Comune, siamo tutti della stessa idea – chiarisce Zanchetta – la questione di fondo e il dubbio che ci poniamo è che è sempre difficile incidere veramente. Ecco perché quest’anno con l’idea della raccolta fondi vogliamo capire se riusciamo davvero a cambiare la strada, oppure se le città italiane manterranno ancora la visione urbana novecentesca, con solo automezzi e senza la forza e il coraggio di investire anche quando è difficile trovare i soldi. Si possono fare delle scelte forti che non siano solo di facciata, chiediamo un cambio di passo anche a partire dalle piccole cose».

Da Bike Pride, negli anni, è anche nata la Consulta della mobilità ciclistica, organo che include diverse associazioni e che, voce in capitolo nell’amministrazione cittadina, sta attualmente lavorando su numerosi progetti che spaziano da San Salvario a corso Novara e corso Bramante, con sperimentazioni sui controviali, nell’ottica di sviluppare migliorie con il tempo. 

Oltre a Bike Pride, appuntamento ormai atteso da tanti amanti delle due ruote, domenica 6 maggio vedrà anche un altro evento per la prima volta in Italia, la quinta edizione della Brompton World Championship, dedicata agliappassionati di Brompton, organizzato da Bike Id, negozio specializzato nella vendita di biciclette pieghevoli. 

Nonostante le previsioni meteo non del tutto primaverili, Bike Pride si svolgerà senza cambi di data. Si parte al mattino con la giornata dedicata alle due ruote: dalle 10 alle 19.30 infatti il Valentino sarà popolato di stand dedicati alle attività bike friendly e alle associazioni, con musica e interventi a tema urban cycling. Alle 12 via alla Brompton World Championship (iscrizioni e informazioni sul sito della gara), mentre Bike Pride lascerà il Valentino alle 15.30 addentrandosi per le vie della città chiuse al traffico a motore in una parata a partecipazione libera senza iscrizione.

Professionisti, studenti, impiegati: sono tanti ogni giorno i torinesi che inforcano le due ruote per spostarsi da casa, per lavoro ma anche semplicemente per uscire con gli amici. La pedalata divertente e adatta a tutti di domenica 6 maggio avrà proprio lo scopo di ricordare a Torino la presenza e la necessaria sicurezza di tutte queste persone. Bike Pride è organizzata con il Patrocinio del Comune di Torino ed è sostenuta dal main sponsor Ofo, dagli sponsor Nrg, Reale Mutua Torino Castello, eBikeBattery, Nova Coop e Triciclo.

Potrebbe interessarti anche: , Il treno del foliage in Valle Vigezzo da Domodossola a Locarno: biglietti, prenotazioni e percorso 2019 , Turismo e Territorio: nelle Valli dell'Alto Tanaro con Slow Food Travel , Torino Spiritualità 2019: il programma delle escursioni di Ad infinita notte , Maratona Reale 2019: la terza tappa a Stupinigi. Orari, percorso e programma , The Color Run Torino 2019: orari, percorso e programma

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.