Weekend Torino Giovedì 27 ottobre 2016

Ponte del primo novembre: porte aperte alla Reggia di Venaria

di
La Venaria Reale

Torino - Reggia, giardini e mostre aperte da sabato 29 ottobre a martedì 1 novembre. In occasione di questo lungo weekend, La Venaria Reale offre un programma riccho di possibilità di visita, restando eccezionalmente aperta lunedì 31 ottobre, dalle ore 9 alle ore 17, e martedì 1 novembre, dalle ore 9 alle ore 18.30.

Ecco cosa vedere e visitare tra mostre, installazioni e giardini

  • Brueghel. Capolavori dell’arte fiamminga (21 settembre 2016 - 19 febbraio 2017 Sale delle Arti)
    I capolavori dell’arte fiamminga alla Reggia di Venaria per la più importante congrega di artisti fiamminghi a cavallo tra il XVI e XVII secolo. Le opere esposte ripercorrono la storia - lungo un orizzonte temporale di oltre 150 anni - di cinque generazioni attive tra il XVI e il XVII secolo analizzando la rivoluzione realista portata avanti dal geniale capostipite della famiglia Pieter Brughel il Vecchio, seguito dai figli Pieter Brueghel il Giovane e Jan Brueghel il Vecchio, detto anche dei Velluti per la sua straordinaria perfezione pittorica.
  • Meraviglie degli Zar. I Romanov e il Palazzo Imperiale di Peterhof (16 luglio 2016 - 29 gennaio 2017 Sale delle Arti)
    La mostra ripercorre lo splendore di uno dei complessi di palazzi e fontane più sontuosi d'Europa: grandi proiezioni, immagini e un centinaio di opere tra dipinti, abiti, porcellane, arazzi e oggetti preziosi provenienti dalle sale auliche di Peterhof, rievocano una delle più importanti e prestigiose residenze dei Romanov, oggi meta principale del turismo culturale in Russia.
  • Masbedo - Handle with care (29 ottobre 2016 - 15 gennaio 2017 Citroniera delle Scuderie Juvarriane)
    Masbedo – Handle with care è il titolo del nuovo progetto a cura di Paola Nicolin di Masbedo, duo artistico composto da Iacopo Bedogni e Nicolò Massazza, che opera da più di dieci anni nel sistema dell’arte contemporanea, nel teatro, nel cinema e nel mondo delle arti performative. Gli artisti sono stati invitati da the classroom – centro di arte e educazione inaugurato nell’aprile del 2016 a Milano –, a sviluppare una riflessione personale sul tema del restauro e della cura dell’immagine.
    Sono questi infatti i temi del nuovo video Handle with care che viene presentato insieme ad altri nuovi lavori inediti. L’opera nasce dall’interesse degli artisti verso l’insieme di gesti e riti legati alla cura dell’opera d’arte e al restauro dell’immagine. Il lavoro parte da questa cornice tematica per sviluppare una riflessione più ampia, volta da un lato all'analisi dei meccanismi di produzione, conservazione e distribuzione dell’opera d’arte nella sfera pubblica e dall’altro lato alla messa in luce del mestiere delle immagini, quell’intreccio di attività manuale e intellettuale, fatto di nozioni teoriche e tecniche indispensabili per svolgere al meglio un determinato lavoro.

Le opportunità di visita comprendono inoltre il percorso della Reggia Teatro di Storia e Magnificenza con le installazioni multimediali e musicali Ripopolare la Reggia di Peter Greenaway e Music for the Great Gallery di Brian Eno, e le suggestive esposizioni annesse:

  • La Regia Scuderia. Il Bucintoro dei Savoia e le Carrozze Regal
  • Le Belle Arti. Mostra/Atelier dalle collezioni dell’Accademia Albertina di Torino
  • Ospite d’onore: il Verones
  • Rappresentare il mondo. Percorso di sculture alla Reggia di Venaria
  • Giuseppe Penone. Anafora

A queste si aggiungono i Giardini con le loro attrazioni paesaggistiche e botaniche, il Giardino delle Sculture Fluide di Giuseppe Penone, l’opera Dove le stelle si avvicinano di una spanna in più di Giovanni Anselmo, la storica Statua dell’Hercole Colosso e gli orti e frutteti del Potager Royal più grande d’Italia.

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.

Oggi al cinema a Torino

La donna elettrica Di Benedikt Erlingsson Drammatico 2018 Halla è una donna dallo spirito indipendente che ha superato da un bel po' la quarantina. Dietro la tranquillità della sua routine si nasconde però un'altra identità che pochi conoscono. Conosciuta come "la donna della montagna",... Guarda la scheda del film