Golem Video Festival a Torino

Mostre Torino Mercoledì 12 dicembre 2001

Golem Video Festival a Torino

Torino - IV edizione del GOLEM VIDEOFESTIVAL
Mostra Internazionale sull’opera in video
dal 13 al 18 dicembre a Torino
Palazzo San Martino della Motta - via Botero 15
presso la sede dell'ORSA
Organizzazione per la Ricerca in Scienze e Arti

Inaugura a Torino la quarta edizione del Festival Golem che quest’anno propone una programmazione mensile. Due le sezioni presentate Il cinema sperimentale dagli anni '20 ai giorni nostri e Intelligenza artificiale umanoidi e robot.
A Febbraio il secondo appuntamento con la più grande ed esaustiva mostra dedicata a Carmelo Bene dal titolo Carmelo Bene, la vita e le opere. Organizzata attraverso una fitta trama di collaborazioni illustri la mostra proporrà l’intera opera video e cinematografica dell’artista, tra cui anche alcuni film recentemente restaurati dalla Cineteca Nazionale di Roma.

Tornando invece al futuro più prossimo, e all’inaugurazione di domani, segnaliamo che all’interno della sezione dedicata al Cinema sperimentale d’avanguardia sarà possibile vedere alcune opere di alcuni tra i più importanti – come anche dei meno noti – artisti dell’avanguardia del Novecento in campo cinematografico: da Man Ray e Hans Richter, a Patrick Bokanowski, Stan Brakhage, Maurice Lemaître, Maya Deren, Jonas Mekas, Andy Warhol, il gruppo Fluxus.

Tra i lavori più intriganti e curiosi, un filmato di Jonas Mekas (uno tra i più famosi videomakers americani) che contiene immagini della prima esibizione assoluta dei Velvet Underground, del gennaio 1966. Contenuto in Walden, uno dei suoi diario/giornale, il film è il resoconto del colpo di scena, operato dal celebre gruppo musicale, nel corso del formalissimo banchetto annuale della New York Society for Clinical Psychiatry all’Hotel Demonico di New York: la band salì sul palco e, come disse Andy Warhol presente in sala, “si misero ad urlare a tutto volume”.

Altre due imperdibili “chicche” offerte da questa edizione del Golem sono: ancora un filmato di Jonas Mekas, This side of Paradise,una fedele testimonianza delle estati che il filmaker trascorse a Montauk in compagnia dei cugini Kennedy di Andy Warhol, su preciso invito di Jackie Kennedy; e Fluxfilm Anthology: una raccolta di film di autori vari , tra cui Nam June Paik, Roberts Watt, Gorge Maciunas, Yoko Ono e molti altri, che racconta attraverso i lavori stessi del movimento internazionale Fluxus, uno dei più importanti degli anni ’60-’70, creato da George Maciunas, con l’intento di creare la coincidenza assoluta tra vita e arte.

Un’ampia panoramica di proposte che testimonia sia la voluminosa produzione di film/fiction ( a partire dagli anni ’20), sia un’altrettanto consistente produzione di cinema sperimentale e d’avanguardia volta alla ricerca di nuovi linguaggi e potenzialità espressive delle tecnologie.

Se la prima sezione si presenta ricca di sorprese, la seconda dedicata agli studi scientifici realizzati in laboratori di ricerca di diverse università italiane e straniere e di aziende operanti nel campo dell’intelligenza artificiale, offre altrettante possibilità di stupore. Tra i protagonisti il genovese Lira-Lab del DIST (Dipartimento di Informatica Sistemistica e Telematica dell’Università di Genova) che presenta il progetto Babybot (1997-2001): un robot “abmbino” come indica il nome che aiuti a studiare e riprodurre lo sviluppo senso-motorio umano. Babybot ha un processo di apprendimento che va di pari passo con l’apprendimento di un bambino (nei filmati sono infatti messi in parallelo i progressi di un bambino e quelli del robot rispetto alla capacità di coordinazione di input visivo-uditivi in relazione all’individuazione di un oggetto in movimento e alla capacità di afferrarlo) dimostrando così la capacità di autoapprendimento.

Come mostra la foto saranno anche presentati Aibo il cane robot della Sony, i robot-insetti di Mark Tilden, l’umanoide della Honda, e il robot emotivo/sociale Kismet, prodotto dal Massachusetts Institute of Technology di Boston.

Per finire, Udite! Udite!, l’ingresso alla mostra è libero e gli orari comprendono la possibilità di far visita al Golem comodamente dopo cena o dopo il cinema.

Golem Videofestival IV° edizione 13 – 18 dicembre 2001
presso: ORSA- Organizzazione per la Ricerca in Scienze e Arti
Palazzo San Martino della Motta – Via Botero 15, Torino
orari GOLEM Videofestival
dalle15.30 alle 20 e dalle 21 alle 24
orari videoteca ORSA
dalle 10 alle 13, dalle 15.30 alle 20 e dalle 21 alle 24
info: 011.5617235 – 011.531868
www.associazioneorsa.org
e-mail

Potrebbe interessarti anche: , Porcellane da Re: a Torino in mostra il servizio di Vittorio Amedeo II , Mantegna a Torino: in mostra i capolavori del Rinascimento , Pelagio Palagi in mostra ai Musei Reali di Torino tra memoria e invenzione , A Torino Transmission: people to people. La mostra fotografica al Museo del Risorgimento , Unforgettable Childhood: al Polo del '900 di Torino in mostra l’infanzia indimenticabile

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.