Concerti Torino Venerdì 9 gennaio 2009

Noise of Silence, da Torino con passione

Torino - Diretti, melodici e potenti, da Torino arrivano i Noise of Silence, con il loro Touchdown. Forti dell'esperienza accumulata in cinque anni di formazione mai cambiata, i nostri vantano compagni di palco di grosso calibro, tra i quali Africa Unite, The Fire, Tonino Carotone e Arpioni, oltre che diverse esibizioni in manifestazioni quali Emersione Festival, Colonia Sonora, Meet 2007, Sottodiciotto Filmfestival.

Quattro brani suonati e registrati bene, con influenze che spaziano tra Juliette and The Licks, Guano Apes, Bullet For My Valentine, Funeral For A Friend, Underoath, Lacuna Coil. L'attitudine del gruppo è spiccatamente metal-emocore, con le conseguenti dinamiche riscontrabili in ogni produzione del caso. Schematismi e derivazioni saltano subito all'orecchio, ma le dinamiche molto ben curate, l'alto livello della registrazione e la gradevole voce femminile riescono a tenere alta l 'attenzione. Ottime le seconde voci, che donano uno spessore indubbio alla produzione, insieme agli intrecci chitarristici, azzeccati e ben studiati. Rimane un po' in ombra la sezione ritmica, pur essendo anch'essa molto curata; forse l'impreziosire un po' qualche passaggio avrebbe giovato all'arrangiamento generale dei pezzi.

Per un gruppo che si cimenta in produzioni dove la ricerca di una riuscita melodica è preponderante rispetto ad una divagazione fuori dai canoni, la missione è riuscita: i pezzi sono tutti e quattro molto piacevoli e orecchiabili. Esemplare il ritornello di Behind, apice dell'EP, giusto connubio tra grinta e melodia. Riuscita molto bene anche la parte centrale di Fall Down; peccato però per il finale, dove la chitarra ritmica ricalca in maniera troppo esplicita alcuni passaggi degli Atreyu.

La ricerca di una dimensione sonora personale per i Noise of Silence è ostacolata dall'adesione ad un modello ormai imperante; scelte più coraggiose, come qualche cantato italiano e qualche passaggio in più sconfinante in altri generi, potrebbero essere fondamentali per non far confluire in un gruppo emo-clone tutta la bravura, la passione e l 'esperienza che traspaiono da questa produzione.

Potrebbe interessarti anche: , La luce al buio: Club to Club 2018 arriva a Torino, la line-up da Aphex Twin a Peggy Gou , EstOvest Festival 2018: le strade del suono. Il programma da Sonia Bergamasco ai Nobel africani , Resetfestival 2018: all'Off Topic di Torino anche Niccolò Fabi e Levante , Rinasce Maison Musique: a Rivoli uno spazio di cultura, aggregazione e intrattenimento , FolkClub Torino: da Sergio Caputo a Marc Ribot, i concerti 2018/2019 nel segno della qualità

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.

Oggi al cinema a Torino

Il complicato mondo di Nathalie Di David Foenkinos, Stéphane Foenkinos Drammatico 2017 Nathalie Pêcheux è una professoressa di lettere divorziata, cinquantenne in ottima forma e madre premurosa finché non scivola verso una gelosia malata. Se la sua prima vittima è la figlia di diciotto anni, Mathilde, incantevole... Guarda la scheda del film