Loano, divieto di fumare sulle spiagge anche nell'estate 2022 - Savona

Loano, divieto di fumare sulle spiagge anche nell'estate 2022

Attualità Savona Venerdì 8 luglio 2022

Clicca per guardare la fotogallery
© Pixabay

Savona - Per il terzo anno consecutivo, ritorna il divieto di fumo sulle spiagge di Loano. Così come avvenuto nel 2020 e nel 2021, anche nell'estate 2022 il sindaco Luca Lettieri ha emesso un'ordinanza la quale stabilisce che fino al 30 settembre è "vietato fumare a tutte le persone su tutte le spiagge ricadenti nel territorio comunale. È consentito fumare sulle spiagge soltanto nelle aree appositamente delimitate". È anche vietato "gettare rifiuti prodotti da fumo sul suolo e nelle acque".

Nel documento, il primo cittadino loanese ricorda che "secondo i dati del Ministero della Salute e dell'Istituto Superiore di Sanità il fumo di tabacco risulta essere una delle principali cause di morte e di disabilità tra la popolazione, tali da giustificare, da parte delle amministrazioni pubbliche, iniziative tese a scoraggiare tale insana propensione. Importanti ricerche scientifiche svolte dall'Istituto Nazionale dei Tumori hanno verificato che, in presenza di determinate condizioni ambientali, l'inquinamento generato dal fumo di sigarette sotto gli ombrelloni può superare quello che si registra in una zona ad elevato traffico di auto”.

Il divieto di fumo non è totale: i titolari e i gestori di stabilimenti balneari potranno individuare le aree allestite entro le quali sia consentito fumare. Chi sarà sorpreso a violare l'ordinanza rischia una sanzione amministrativa il cui importo può andare da un minimo di 25 ad un massimo di 500 euro

Aggiunge il sindaco Lettieri: "Con questa ordinanza, l'amministrazione di Loano si ripropone di contrastare la cattiva abitudine di gettare rifiuti da fumo sul suolo e nelle acque; un'abitudine che, oltre all'inquinamento ambientale, provoca il deturpamento del decoro urbano e naturale. Senza dimenticare la promozione di 'buone pratiche' volte a tutelare la salute pubblica, anche in riferimento alla lotta contro il tabagismo e la prevenzione delle malattie che da tale fenomeno conseguono. Oltre ad assicurare il rispetto delle norme in materia di fumo nei locali aperti al pubblico, infatti, l'obiettivo di questa ordinanza è garantire una maggiore tutela della salute pubblica anche negli spazi aperti frequentati da soggetti più vulnerabili, quali bambini e donne in stato di gravidanza".

L'assessore all'ambiente del Comune di Loano Remo Zaccaria aggiunge: “I rifiuti derivanti dal fumo di sigarette non sono biodegradabili e contengono un grande quantitativo di componenti nocive per l'ambiente: nicotina, polonio 210, composti volatili tossici, catrame, idrocarburi policiclici, acetato di cellulosa ed altri. La dispersione sul suolo pubblico, e in particolare sugli arenili, dei mozziconi di sigaretta viene percepita come un sintomo di degrado del tessuto ambientale e urbano. Quest'anno Loano ha conseguito per la tredicesima volta la Bandiera Blu, che testimonia un percorso di crescita ecosostenibile e una particolare cura per i profili ambientali della balneazione. Proprio in virtù della vocazione turistica della nostra città, con questa ordinanza la nostra amministrazione si propone di contrastare i comportamenti degenerativi conseguenti al fumo di sigarette, comportamenti che ledono il diritto di ogni cittadino a godere del benessere offerto dal vivere e soggiornare in un luogo come Loano".

Scopri cosa fare oggi a Savona consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Savona.