È morto il ceramista Adriano Leverone, da Quiliano alle sue opere in tutto il mondo - Savona

È morto il ceramista Adriano Leverone, da Quiliano alle sue opere in tutto il mondo

Attualità Savona Venerdì 7 gennaio 2022

Clicca per guardare la fotogallery
Terra e mare
Altre foto

Savona - All'improvviso, nella serata di mercoledì 5 gennaio 2022, è morto lo scultore Adriano Leverone, nato a Quiliano (provincia di Savona) 68 anni fa. Leverone, stroncato da un malore, è stato uno dei più grandi ceramisti a livello internazionale (sue opere sono presenti in musei e collezioni pubbliche in Giappone, Cina, Corea del Sud, Svizzera, ecc.) e autore di grandi sculture in bronzo a cera persa, granito e marmo. Un artista che ha onorato Genova e la Liguria senza mai abbandonarla (ha avuto molte richieste per trasferirsi ad insegnare la sua arte in USA e Taiwan).

Adriano Leverone nasce nel 1953 a Quiliano (Savona). Dopo il diploma all’Istituto Statale d’Arte di Chiavari si iscrive, nel 1971, al Magistero Artistico presso l’Istituto d’Arte per la Ceramica G. Ballardini di Faenza. Tra il 1973 e il 1974 frequenta lo studio di Carlo Zauli. Inizia in quel periodo la sua attività espositiva con mostre personali e collettive. Nel 1975 apre il suo primo studio per la lavorazione della ceramica. Dal 1979 si dedica anche all'insegnamento con corsi di ceramica in Italia e all’Estero. Tra il 1983 e il 1985 fa parte del Movimento Artistico A Tempo e a Fuoco curato da Vittorio Fagone. Negli anni successivi esegue per Enti Pubblici diverse opere in grès, ardesia e bronzo. Viene inoltre invitato a partecipare a manifestazioni artistiche e simposi internazionali. Durante la sua carriera artistica si aggiudica molti premi e riconoscimenti. Le sue opere sono esposte in numerose collezioni private e pubbliche sia in Italia sia all’estero. Manifestazioni artistiche e simposi (recenti):

2010 Seoul Incheon (Corea), Dankook University, artista invitato a realizzare un’opera in grès di grande formato al 2010 International Ceramic Sculpture Symposium.
2011 Bandol (Francia), ceramista invitato a Rencontres Professionnelles e alla mostra La Cèramique Contemporaine Italienne.
2011 L’artista è presente alla 54 Biennale di Venezia con una scultura. È stato selezionato da Vittorio Sgarbi, il curatore dell’evento.
2012 Genova, Museo di Palazzo Rosso, installazione per i Rolli Days sponsorizzati dall’UNESCO.
2012 Amburgo (Germania), The Affordable Art Fair.
2013 Milano, Villa Necchi Campiglio (FAI) Arte Ceramica oggi in Italia. A cura di Jean Blanchaert.
2014 Faenza, Museo Internazionale delle Ceramiche, La ceramica che cambia. La scultura ceramica in Italia dal secondo dopoguerra. A cura di Claudia Casali.
2014 Castellamonte To, Centro Ceramico Fornace Pagliero. CHANGE 3 Contemporary Ceramic Art 2014. A cura di Silvia Imperiale.
2014 Vallauris, France, Hotel de Ville. XXIIIeme Biennale Internationale de Vallauris.
2015 Roma, Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea. Scultura Ceramica Contemporanea in Italia. A cura di Mariastella Margozzi e Nino Caruso.
2018 Andenne (Belgio), Centre Culturel d’Andenne, Contemporary Ceramic Exhibition from Italy.
2018 Faenza, nell’ambito di Argillà OFF installazione permanente di due grandi sculture Eppur ti vedo. Le opere fanno parte del MAP Museo all’aperto della città di Faenza.
2018 Cannes (Francia), Art3f Salon International d’Art Contemporain.
2018 Lussemburgo, Foire International d’Art Contemporain.
2019 Lima (Perù) presenta due sculture all’esposizione CASACOR/Perù.
2019 Lima (Perù) tiene 4 conferenze “L’evoluzione del lavoro di Adriano Leverone” al MAC (Museo de Arte Contempòraneo), UPC (Universidad Peruana de Ciencias Aplicadas), PUCP (Pontificia Universidad Catòlica del Perù Facultad de Arte y Desino), CLECI (Centro di Lingua e Cultura Italiana).
2021 Genova, Genova Design week.

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Savona consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Savona.