Attualità Savona Giovedì 25 giugno 2015

Un Millesimo di Inquietudine premia Valeria Golino

di
Valeria Golino
© Fabio Lovino

Genova - Prendono il via sabato 27 giugno le iniziative di Un Millesimo di Inquietudine, l’evento che il Circolo degli Inquieti organizza a Millesimo con il contributo del Comune, della Fondazione De Mari e della Camera di Commercio di Savona.

La giornata di sabato 27 giugno è solo il prologo al nutrito cartellone dell’evento, che ha in programma domenica 5 luglio la consegna del Premio Inquieto dell’Anno a Valeria Golino, e sabato 18 e domenica 19 luglio una lunga serie di incontri e dibattiti con musicisti, scienziati, filosofi e scrittori, oltre a spettacoli e intrattenimenti.

«Dal Ponte della Gaietta e dalle scalette del Castello, chi verrà potrà immaginare la storia e avvertire l’invisibile - commenta il presidente del Circolo, Elio Ferraris - mescoleremo insieme vizi capitali e virtù del cibo liscio e del vino millesimato, arte del giardinaggio, colture della biodiversità e saccaromiceti, astrologia e psicologia, note musicali e show scientifici, ricercando, in un dialogo sul perdono, la pace e l’armonia perdute».

«Gli eventi culturali in programma, attraverso la presenza di ospiti di livello internazionale - aggiunge il sindaco di Millesimo, Pietro Pizzorno - ci permettono di mettere in mostra le nostre eccellenze e di continuare il progetto di promozione del territorio con iniziative di alto profilo».

Tra gli ospiti sono attesi: il magistrato Gherardo Colombo, il genetista e neuro scienziato Edoardo Boncinelli, i filosofi Valerio Meattini e Francesca Rigotti, l’artista Ugo Nespolo, il cantante, autore e musicista Shel Shapiro e lo studioso di astrologia Marco Pesatori.

In cartellone anche la consegna della terza edizione del Premio Gallesio - destinato a personalità che si sono distinte nell’ambito della botanica e dell’architettura del paesaggio - a Gianfranco Giustina, maestro giardiniere alle Isole Borromee. E ancora, incontri con i divulgatori scientifici di Tecnoscienza; la rassegna Millesimati a Millesimo - organizzata in collaborazione con l’Onav, l’Organizzazione nazionale degli assaggiatori - fino a Saperi e Sapori tramandati da un fiume di storia, a cura dei produttori di Terre di Bormia, presenti con i loro prodotti. Saggi e Assaggi psicoenologici, sono invece una serie di incontri e degustazioni dedicati ai vizi capitali a cura di Onav e Spia (Sentieri di psicologia integrata e applicata). I luoghi che ospitano gli eventi sono il Castello del Carretto, l’ex Monastero di Santo Stefano, i Giardini di Villa Scarzella e il duecentesco Palazzo Comunale e le piazze che lo circondano.

Si inizia sabato 27 giugno, e nella giornata inaugurale il programma prevede, alle 17,30, presso la sala consiliare del Palazzo Comunale, l’incontro: Tutto quello che avreste voluto sapere sul bosone di Higgs (e non avete mai osato chiedere) con Daniela Rebuzzi, docente di Fisica sperimentale all’Università di Pavia, collaboratrice dell’Infn (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare) e del Cern di Ginevra, direttamente coinvolta negli esperimenti che hanno portato alla scoperta di quella che è stata definita la particella di Dio. A colloquio con la biologa Doriana Rodino, Daniela Rebuzzi incontrerà il pubblico per spiegare quali effetti abbia il bosone di Higgs sulla nostra vita quotidiana e la sua importanza nella fisica teorica, e chiarire perché sono state costruite macchine costosissime per scoprirla.

Le iniziative proseguono al Monastero di Santo Stefano con una visita al giardino, al chiostro e alla chiesa dell’ex complesso abbaziale (alle 19,30) e una cena sotto il soffitto realizzato dall'architetto Gino Coppedè al Relais del Monastero (alle 20,30). Nel corso della serata, Andrea Briano, consigliere nazionale dell’Onav, presenta la rassegna Millesimati a Millesimo che si terrà il 18 e il 19 luglio. Briano illustrerà i criteri di selezione dei vini in rassegna e presenterà due spumanti metodo classico in abbinamento con i piatti proposti dallo chef del ristorante del Relais.

Un Millesimo di inquietudine prosegue domenica 5 luglio con la consegna, alle 21, del Premio Inquieto dell’Anno a Valeria Golino sul Palco di Piazza Italia. «Caratteristica comune dell’inquieto è la vivacità intellettuale e sentimentale - spiega Elio Ferraris - il desiderio mai completamente soddisfatto di conoscere e di conoscersi, di comprendere se stesso e gli altri e di intraprendere iniziative e avventure nuove. Caratteristiche che certo non mancano a Valeria Golino, vincitrice di questa diciottesima edizione».

Sabato 18 e domenica 19 luglio spazio agli incontri, ai dibattiti e agli spettacoli. Si inizierà la mattina di sabato 18, ai giardini di Villa Scarzella, con Saperi e Sapori tramandati da un fiume di storia a cura dei Produttori Terre di Bormia (dalle 9) e l’inaugurazione della rassegna Millesimati a Millesimo (alle 10), per proseguire nelle Sale del Castello con l’incontro Vizi Capitali, Ira e Accidia, e virtù del vino in occasione della prima degustazione guidata di spumanti metodo classico (alle 11,30).

Nel pomeriggio, il giardino del Relais del Monastero ospiterà Francesca Rigotti, filosofa, saggista, docente presso la Facoltà di Comunicazione della Università della Svizzera Italiana e autrice del libro Manifesto del cibo liscio. Per una nuova filosofia in cucina (alle16,30). Il libro sarà presentato anche all’Expo Milano 2015, nel Padiglione dedicato alla Svizzera. Sempre al Relais del Monastero (alle 17.30), sarà consegnato il Premio Gallesio a Gianfranco Giustina. Parteciperà Paolo Pejrone, architetto che ha progettato parchi e giardini in tutto il mondo e vincitore della prima edizione. Alle 18,30 Un Millesimo di Inquietudine si sposta nelle sale del Castello per un altro incontro dedicato ai Vizi Capitali – sarà la volta di Invidia e Avarizia - seguito dalla seconda degustazione guidata di spumanti metodo classico. In serata, incontro sul tema Perdono: vizio o virtù? con Gherardo Colombo e Shel Shapiro in piazza Italia (alle 21.15).

Domenica 19 luglio, alle 9, riapre Saperi e Sapori tramandati da un fiume di storia a cura dei produttori Terre di Bormia (dalle ore 9) nei Giardini di Villa Scarzella, mentre alle 11,30 nelle Sale del Castello si tiene un altro incontro dedicato ai Vizi Capitali (Gola e Lussuria) e alla degustazione di spumanti metodo classico. Nel pomeriggio, alle 16.00, piccolo show scientifico e interattivo sul lievito e la birra La scienza in un boccale con Matteo Pompili di Tecnoscienza nelle Sale del Castello, seguito alle 17.30, nel Giardino del Relais del Monastero, dal dibattito L’Arte della Fuga, che vedrà confrontarsi Edoardo Boncinelli, Valerio Meattini e Ugo Nespolo.

Alle 18.30, ancora nelle Sale del Castello, quarto e ultimo appuntamento dedicato ai Vizi Capitali (Superbia) e alla degustazione di spumanti metodo classico. Conclusione festosa in piazza Italia alle 21.15 con Astrologia del vizio. Divagazione sui vizi capitali tra musica, psicologia e scienza dello Zodiaco con Marco Pesatori, Spia e il Deadly Sins Quartet, formato da Steve Roti (voce), Roberto Fiello Rebufello (sax), Marco Pizzo Pizzorno (chitarra) e Dario Caruso (chitarra).

Potrebbe interessarti anche: , Arriva l'inverno a Genova: neve a bassa quota? Previsioni del 12 e 13 dicembre , L'albero di Natale per le vittime del Morandi, con 43 opere all'asta per beneficenza , G20 dello shipping a Genova: l'idea dei giovani del Propeller Club , Al Gizmark 2018 in arrivo un pieno di novità con l'esibizione di Vittorio Brumotti , Genova, aperta la rampa tra via Guido Rossa e il casello dell'Aeroporto

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

La casa delle bambole Ghostland Di Pascal Laugier Horror 2018 Pauline e le due figlie adolescenti, Beth e Vera, ricevono in eredità una vecchia villa piena di cimeli e bambole antiche che rendono l'atmosfera tetra e inquietante. Durante la notte, due intrusi penetrano nella casa e prendono in ostaggio le... Guarda la scheda del film