Teatro Savona Giovedì 31 luglio 2014

Stars 2014. Shel Shapiro tra sogni e teatro a Balestrino

Amanda Sandrelli

Genova - «Altri sogni, altre visioni, odori, altri sentori di vita: almeno per una settimana». Parla di sensazioni, Shel Shapiro, nel descrivere Stars a Balestrino, la rassegna di teatro contemporaneo di cui è direttore artistico e che torna ad animare il piccolo paese dell'entroterra del Ponente Ligure: da lunedì 4 a domenica 10 agosto, sette giorni di spettacoli e incontri con volti noti del nostro teatro e compagnie emergenti.

Shel Shapiro, qui in Liguria, è ormai di casa: «ho rinunciato a Milano e Roma per vivere a Loano», racconta l'ex leader dei Rokes: «qui mi trovo bene, adoro passeggiare nei caruggi con il mio cagnone». E Stars a Balestrino - giunto quest'anno alla terza edizione - è ormai un appuntamento che fa parte della sua vita: «a differenza della musica, il teatro non è necessariamente rapido o immediato, ma dà il tempo di riflettere in un ambiente che non distrae», spiega. E proprio questa è la parola chiave della kermesse: oltre all'intrattenimento, la riflessione.

A inaugurare la rassegna, presso le Antiche Scuderie dei Marchesi del Carretto (via Adolfo Panizzi 32), è Moni Ovadia con il suo Cabaret Yiddish, che descrive tra musica e ironia la condizione universale dell'ebreo errante (lunedì 4, ore 21.15). Il secondo spettacolo, Brutto, è pura satira sociale: un inventore scopre di essere considerato orribile da tutti quelli che lo conoscono, ma solo fino a quando decide di rimediare con un radicale intervento chirurgico (martedì 5, ore 21.15).

Si prosegue con Piccoli crimini coniugali, ritratto divertente di un rapporto matrimoniale interpretato da Stefano Tamburini e Caterina Cappelli (mercoledì 6, ore 21.15). Poi, una serata dedicata a Luis Sepulveda e a quella che Shel Shapiro definisce «bellezza della semplicità»: in scena, La gabbianella e il gatto nella riduzione teatrale di Renzo Sicco e Gisella Bein e Max, Mix e Mex. Storia di un gatto e di un topo messicano, adattato da Renzo Sicco e Lino Spadaro (giovedì 7, ore 21.15 e ore 22.45).

Roberto Petruzzelli porta poi in scena I love Shakespeare, un collage di brani tratti dalle commedie dell'autore inglese (venerdì 8, ore 21.15). Segue Thanks for Vaselina in cui, spiega Shel Shapiro, «un gruppo di giovani attori racconta mondi di emarginazione che molti non pensano neppure che possano esistere» (sabato 9, ore 21.15).
Chiude la rassegna Amanda Sandrelli, protagonista di Quattro rose gialle: l'attrice interpreta quattro ritratti di donne ebree dagli anni Trenta ai giorni nostri, con sottofondo musicale affidato a Enrico Fink & Moltimondi Peace Ensemble (domenica 10, ore 21.15).

Oltre agli spettacoli, Stars comprende due tavole rotonde a ingresso gratuito, per riflettere su temi legati in qualche modo agli spettacoli serali: dalla paura di essere brutti in un mondo che esalta il bello (martedì 5, ore 19; con lo psichiatra Vittorino Andreoli e la conduttrice radiofonica Nicoletta Carbone) al cinismo spietato che contraddistingue buona parte delle persone di potere (giovedì 7, ore 19; con l'attore Paolo Hendel alias Carcarlo Pravettoni e il direttore artistico della Festa dell'Inquietudine Elio Ferraris).

Inoltre, in programma spettacoli itineranti a sorpresa con Roberto Petruzzelli e Enzo Vacca (martedì 5, mercoledì 6 e giovedì 7, ore 16) e, novità di questa edizione, una serie di aperitivi teatrali a Toirano, in piazza Libertà (lunedì 4, mercoledì 6, venerdì 8, sabato 9, ore 19).

«Festival come Stars a Balestrino sono molto importanti per il loro valore culturale, ma non solo», commenta l'assessore regionale al Turismo, alla Cultura e allo Spettacolo Angelo Berlangieri: «hanno la capacità di modificare la natura del luogo che li ospita, un po' come è successo a Borgio Verezzi con il festival teatrale».
«Questi eventi garantiscono una promozione del territorio che piccoli centri come Balestrino altrimenti non potrebbero avere» aggiunge Gabriella Ismarro, sindaca di Balestrino: «le piccole realtà sono un grande valore per la Liguria, che può così sfruttare risorse ambientali, turistiche e storiche ancora poco utilizzate».

Potrebbe interessarti anche: , Una Tosca cinematografica al Carlo Felice, con il tema della violenza sulle donne , Nasce Teatri del Paradiso: Teatro Sociale di Camogli e Teatro Pubblico Ligure firmano l'accordo , Passaggi 2019 alla Tosse, rassegna sul fine vita tra teatro e cinema: programma , La classe operaia va in paradiso alla Corte, il capolavoro di Elio Petri con Lino Guanciale , Teatro materico e sensoriale in Macbettu di Teatropersona. La recensione

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.