Cinema Savona Mercoledì 12 marzo 2014

Maldamore: Elena Ballerini, tra Zingaretti e la sua Liguria

Elena Ballerini

Genova - Occhio agli interfoni per bambini: apparentemente innocui - anzi, ormai motivo indispensabile di conforto per le mamme di tutto il mondo - possono essere la causa di vere e proprie catastrofi sentimentali. È quello che accade in Maldamore, il nuovo film di Angelo Longoni che esce nei cinema italiani giovedì 13 marzo.
Un ascolta bimbi lasciato inavvertitamente acceso fa scoprire a due donne (Ambra Angiolini e Luisa Ranieri) il tradimento dei rispettivi compagni (Luca Zingaretti e Alessio Boni). Da lì in poi, la commedia si snoda in un vortice di passioni, scappatelle - soprattutto scappatelle - e riappacificazioni.

Nel cast anche la loanese Elena Ballerini: per lei questo film rappresenta il salto dal piccolo al grande schermo. Dopo essere stata inviata del programma La tv ribelle e conduttrice di Gulp Cinema (entrambi su Rai Gulp), Elena è approdata su Rai 2 alla co-conduzione di Le Leggende del Rock insieme a Perla Pendenza.
Ha poi partecipato alle riprese della fiction tv Un matrimonio di Pupi Avati, andata in onda su Rai 1 tra il dicembre 2013 e il gennaio 2014.

Ora, il cinema, da sempre la sua più grande ambizione.
«In Maldamore recito la parte della segretaria di Luca Zingaretti» racconta Elena: «un piccolo ruolo, ma ho scelto ugualmente di partecipare a questo film perché stimavo molto il regista. Mi piace lavorare a progetti in cui credo. Anche se non si trattava di un ruolo importante, era comunque una notevole opportunità perché c'era un grande cast».
Per Zingaretti, Elena non ha che parole di stima: «l'ho sempre ritenuto un attore di grande caratura e ho potuto riscontrarlo anche di persona. Sul set ho anche avuto il piacere di conoscere Miriam Dalmazio, secondo me la migliore giovane attrice del momento: spontanea, solare e peculiare».

Un film sul tradimento, che l'attrice loanese considera «la peggiore fra le tentazioni, perché la più potente. C'è sempre un momento in cui si può scegliere se superare il punto di non ritorno o tornare indietro. Abbiamo pochi istanti per decidere, e una volta che si attraversa quella sottile linea che separa il giusto dallo sbagliato non si può più tornare indietro».

I progetti cinematografici di Elena Ballerini non si esauriscono certo qui. «Sto lavorando a due sceneggiature, una delle quali diventerà un film nel 2014 e tratta l'attuale argomento della ludopatia. L'altra è invece una storia che riguarda una ragazza che deve lottare contro una malattia letale. Una storia che analizza il passato, il presente e il futuro dimostrando come il passato sia una piuma leggera che aleggia nella mente, ma che pesa più di un'intera vita».
In cantiere, conferma Elena, c'è anche una nuova trasmissione nella veste di conduttrice: «ma per scaramanzia non diciamo nulla di più».

La Liguria, per chi aspira al mondo dello spettacolo, non è terra fertile. E anche Elena ha dovuto muoversi per trovare la sua strada. «Vivo a Roma» racconta, «perché questa è la città delle opportunità. Le cose si rivoluzionano in pochi minuti, nel bene e nel male, ma da qui ho la possibilità di dare una forma ai miei progetti».
Nostalgia per la Liguria? Eccome: «torno spesso a Loano, perché lì sono cresciuta e lì vive la mia mamma, che mi manca tanto. Ci sentiamo tutte le sere al telefono ma, essendo molto legate, è davvero difficile restare separate, a volte anche per un solo mese. Appena posso, torno a casa e rivedo anche i miei amici di sempre. Nonostante la distanza, i veri affetti sono rimasti immutati. Può sembrare banale ma a chi, come me, è cresciuto al mare, abituato a vedere l'orizzonte, ha bisogno di rivedere ogni tanto quell'infinita linea blu. A Roma manca questo aspetto. L'orizzonte qui è rappresentato dalla voglia di andare avanti, di disegnare un nuovo futuro».

Potrebbe interessarti anche: , Genova, bus gratis con il biglietto del cinema: le sale aderenti , Il cinema ritrovato, proiezione di film immortali: il programma da Bergman a Hitchcock , In Italia l'Ocean Film Festival World Tour 2018: i migliori film sul mondo del mare e degli oceani , Jennifer Aniston e Adam Sandler a Santa Magherita Ligure: si gira Murder Mystery , Il fantasy arriva a Genova con Game of Kings, la serie tv girata in Liguria

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Non ci resta che il crimine Di Massimiliano Bruno Commedia Italia, 2019 Coverciano era infatti il luogo ideale per un film in cui la passione per il calcio e la vittoria ai Mondiali in quell’estate italiana del 1982 - in cui Per uno scherzo del destino, i protagonisti vengono imprevedibilmente catapultati a Coverciano... Guarda la scheda del film