Weekend Savona Mercoledì 18 dicembre 2013

In Liguria un presepe lungo 25 km, da Savona a Pontinvrea

di

Genova - Nei mesi di dicembre 2013 e gennaio 2014, la valle del Letimbro, lungo la strada che collega Savona a partire da Lavagnola a Pontinvrea passando per Montenotte, si anima di una suggestiva Processione d’inverno, rappresentazione unica che non ha uguali in Liguria e nel resto d’Italia.

Un centinaio di sagome in legno, di poco inferiori alla grandezza di una persona, che raffigurano una popolazione paesana composta da uomini, donne, bambini, anziani, in abbigliamento che si ispira ad un presepe popolare e contadino, sono stati posizionati in punti particolarmente visibili lungo i 25 km di strada, tra i boschi ed i centri abitati.

L’associazione La dinamica creativa, in particolare nella persona della presidente Imelda Bassanello che è ideatrice di questa iniziativa, ha chiamato a partecipare alla realizzazione delle sagome gli abitanti di San Bernardo in Valle, di Santuario e di Pontinvrea dando così origine a due laboratori di volontari e costituendo un vero e proprio esperimento di lavoro collaborativo. Imelda Bassanello, artista con bottega a Santuario di Savona, ha inizialmente intagliato le sagome in tavolato di legno e sovrainteso alla pittura dei volti.
L’associazione ha fornito stoffe, ritagli e altri materiali (lane, cordami, paglia) con i quali i volontari hanno confezionato gli abiti e gli accessori dei personaggi.

L’idea del presepe popolare ha preso forma da alcuni anni e nel tempo si è ingrandita e consolidata fino a diventare un vero e proprio percorso artistico in costante evoluzione, con l’intento di valorizzare l’immediato entroterra di Savona e guadagnando man mano l’appoggio delle istituzioni locali. Regione Liguria, Provincia di Savona, i Comuni di Savona e Pontinvrea, oltre alle Opere Sociali di N.S. di Misericordia di Savona hanno dato il proprio patrocinio all’iniziativa.

Al 2002 risale il primo presepe con più di cinquanta sagome di legno, dipinte e decorate con varie stoffe e materiali, da Lavagnola a Santuario, in un percorso di circa 4,5 km. Da allora ogni anno, e per tutto il periodo natalizio, il presepe è stato esposto a formare una lunga processione in salita, che culmina alla Basilica di Santuario.
Nel 2009, anche a Pontinvrea, con il sostegno del sindaco e con la collaborazione degli abitanti e commercianti locali, sempre dalla mente e dalla mano artistica di Bassanello nasce un presepe sullo stile di quello già in atto a Savona, a circa 20 km da Santuario, passando dalle colline sovrastanti.
Quest’anno, con la creazione di nuove sagome e personaggi, i due presepi sono stati uniti lungo tutto il percorso che li collega passando da Montenotte e coprendo quindi una distanza complessiva di circa 25 km.

La Processione d’inverno racconta personaggi da antico paese contadino e non è soltanto una processione di fede, ma soprattutto una processione che visualizza un sentimento di gioia e di armonia, nell’intento di coinvolgere tutti i visitatori che vorranno scoprire questo elaborato artistico che esprime profondamente nella sua creazione e collocazione il territorio e la sua popolazione.
Questo il percorso: Savona-Lavagnola, Riborgo, San Bernardo in Valle, Santuario, Cimavalle, Ponte di Castel Sant’Agata, San Bartolomeo, Naso di Gatto, località le Meugge, Montenotte, Le Ferriere, Pontinvrea.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Il grinch Di Yarrow Cheney, Scott Mosier Animazione 2018 Guarda la scheda del film