Weekend Savona Venerdì 28 giugno 2013

La val Ponci e i suoi ponti Romani: escursione da Finale Ligure

© carlo bianco / panoramio

Genova - Quante volte avete sentito l’ormai stranoto e noioso adagio una volta si costruivano meglio le cose indirizzato solitamente all’ennesima alluvione che si è mangiata ponti e strade? Ebbene, oggi potrete finalmente dirlo anche voi però con cognizione di causa e di tempo. Per farlo basta organizzare una gita in quel di Finale Ligure dove, con un percorso semplice e lineare, è possibile nientepopodimeno che percorrere gli ancora carrabili ponti romani della Val Ponci.

Quando i Romani costruivano, specialmente in occasione di future campagne belliche come le tumultuose guerre galliche, le vie logistiche di approvvigionamento che permettevano alle legioni di giungere sui campi di battaglia dovevano poter reggere non solo la marcia dei soldati ma di tutti i materiali necessari al sostentamento di migliaia di uomini. Ecco perché sono così note le arterie romane ed ecco perché, con poca fatica, valga la pena gironzolare per la Val Ponci approfittando dell’occasione di passeggiare sopra gli stessi ponti che, 2000 anni orsono, hanno condotto i Romani alla conquista del mondo.

La nostra escursione parte dalla frazione di Verzi (Finale Ligure) proprio ai piedi dell’imponente e mozzafiato Rocca di Corno considerata la più bella falesia del Finalese. Qui si prende la carrareccia che si addentra per la Val Ponci e dopo poche centinaia di metri si incontra il primo, e meglio conservato, ponte romano. Il ponte delle Fate ci accoglie con la sua perfezione architettonica, arco a sesto acuto su rocce finamente intagliate, e la sua integrità che gli permette ancora oggi di accogliere agevolmente il, seppur limitato, transito veicolare.

Passarci sopra, fotografarlo e scherzar su come sia ancora ben messo rispetto a molte costruzioni odierne ci lascia trascorre alcuni minuti in spensieratezza: toccare con mano le tracce del passato vale indubbiamente almeno quanto studiarne sui libri.

Superato il ponte delle Fate, si prosegue per la valle su di un tratto pianeggiante fino ad incontrare ciò che resta del secondo ponte della giornata. Questa volta la condizione conservativa ha lasciato spazio alla possibilità di capire grazie ad un vero e proprio spaccato il come si realizzassero questi ponti nell’antichità. E forse, scusate la banale provocazione, qualche architetto moderno un salto a studiarli potrebbe anche farlo.
Proseguendo si segue sempre il segnavia (pallino rosso) percorrendo la strada che, in alcuni punti, lascia ancora emergere tracce del preesistente lastricato a testimonianza che non sono stati solo i robusti  ponti a rimanere in piedi.

Se siete particolarmente interessati al capire come sia possibile che tutto questo sia ancora così ben visibile fate una piccola deviazione sulla destra (segnavia due tacche) in cui con dieci minuti di salita bella pronunciata si giunge a quelle che si pensa fossero le cave estrattive utilizzate per realizzare ponti e strada.
Aggirandosi per quello che rimane (cavità e tagli che si spingono per alcuni metri nella viva roccia) si rimane interdetti al pensiero che tutto questo materiale sia stato estratto con punta e mazzetta. Non ci vuole un genio per evincere dal nome della tecnica quanto sia stato massacrante fornire tutto il materiale per realizzare questa strada e questi ponti.

Tornando sul sentiero principale giungiamo infine al Ponte dell’acqua, ultima importante testimonianza di epoca romana. Si segue infine il segnavia che inerpicandosi per una lecceta fa capolino al colle di Magnone (290 m circa) Qui si pranza e, con calma, si torna sui propri in passi in tempo per un gelato sulla spiaggia a Finale.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Ocean's 8 Di Gary Ross Azione, Drammatico, Thriller U.S.A., 2018 Cinque anni, otto mesi, 12 giorni... Questo è il tempo durante il quale Debbie Ocean ha progettato il colpo più grande della sua vita. Sa perfettamente che deve mettere su una squadra con le migliori nel loro campo, a cominciare dalla sua... Guarda la scheda del film