Concerti Savona Lunedì 20 maggio 2013

Collisioni 2013: Elton John, Jamiroquai, Gianna Nannini e Elio a Barolo

Jamiroquai

Genova - Collisioni, il festival no profit che unisce musica, teatro, cinema e letteratura torna da venerdì 5 al martedì 9 luglio a Barolo, nelle Langhe piemontesi, a meno di 100 chilometri da Savona.

Dopo le 80 mila presenze dell'edizione 2012, che ha visto come headliner due leggende del rock a stelle e strisce, Bob Dylan e Patti Smith, quest'anno Collisioni conferma la qualità degli ospiti invitati. E in questa quinta edizione a calcare il palco di piazza Colbert  altri due grandi nomi della musica internazionale: Sir Elton John, che torna in Piemonte martedì 9 luglio dopo ben quarant'anni di assenza con un concerto per solo pianoforte, e Jamiroquai, l'ex ragazzo terribile in scena venerdì 9 luglio per celebrare a Collisioni i vent'anni di carriera. Era infatti il 1993 quando sugli scaffali dei negozi di dischi è apparso l'album Emergency on planet Earth, primo disco dell'artista di Manchester che ha il merito di aver portato l'acid jazz alle orecchie del grande pubblico.

Ma questi non sono gli unici big. Sabato 6 luglio, ad alternarsi sul palco di Barolo ci sono Gianna Nannini, che presenta a Collisioni le canzoni del suo ultimo album Inno, e gli Elio e le Storie Tese, in tour per la promozione del loro Album Biango. Uscito martedì 7 maggio e anticipato dal singolo Complesso del primo maggio, l'Album Biango ha ottenuto, un buon riscontro sia di critica che di pubblico. Per la sua realizzazione gli Elii si sono serviti della collaborazione di alcuni grandi artisti della scena musicale italiana quali: Area, Eugenio Finardi, Nek, Vittorio Cosma e Fabio Treves.
Il rapper di Senigallia Fabri Fibra, è invece il protagonista designato per la terza giornata del festival, quella dedicata al progetto giovani, prevista per domenica 7 luglio.

Collisioni non è solo musica  e concerti, ma è anche letteratura, cinema e poesia. E sono già tantissimi gli ospiti che hanno già confermato la loro partecipazione all’edizione di quest’anno: il Premio Nobel per la Letteratura Vida Naipaul (7 luglio), gli scrittori David Grossman (7 luglio) e Ian McEwan (6 luglio), il regista Giuseppe Tornatore(6 luglio), il premio Pulitzer Michael Chabon  (6 luglio), lo storico Valerio Massimo Manfredi (7 luglio), l'astrofisica Margherita Hack, (7 luglio) il fotografo Oliviero Toscani (7 luglio). E ancora David Sedaris (6 luglio), Daria Bignardi (7 luglio), Lilli Gruber (7 luglio), Serena Dandini (6 luglio), Ascanio Celestini (6 luglio), Luciana Littizzetto ( 6 luglio), Paola Mastrocola (6 luglio), Massimo Carlotto (7 luglio), Maurizio Lastrico (7 luglio) e Giuliano Sangiorgi dei Negramaro (7 luglio).

Tutti gli eventi sul sito ufficiale di Collisioni 2013. Il programma, che è ancora in fase di aggiornamento, prevede oltre ai grandi incontri con artisti di fama nazionale ed internazionale anche il progetto Collisioni Off che ha come obiettivo quello di portare in ogni via e piazzetta del paese tanti palcoscenici pronti ad ospitare diversi artisti emergenti della scena italiana ed europea che con i loro laboratori, concerti e spettacoli di strada rappresentano il vero cuore pulsante della rassegna.

Novità di quest'anno, la piazza del cortile del Castello Wimu totalmente dedicata alla cultura enogastronomica piemontese e non solo. Qui tra un concerto e uno spettacolo di strada è possibile parlare di cultura vinicola e gastronomica tra assaggi e degustazioni di vino rigorosamente gratis.

Un altro aspetto fondamentale della kermesse è l'arte. Durante le giornate del festival l'intero paese di Barolo diventa una vera e propria galleria itinerante a cielo aperto dove molte installazioni artistiche, realizzate in plastica riciclata dal gruppo di artisti piemontesi Cracking Art, vogliono porre l'accento sul tema scelto quest'anno dagli organizzatori: Le Creature Selvagge intese come gli artisti e l'arte stessa in quanto libera da recinti e pregiudizi.

Nato nel 2009 dall'idea di un'associazione di volontari intenzionati a creare un polo culturale permanente in Piemonte, il festival si è subito distinto per l'alta qualità degli ospiti in scaletta e per il clima da festa popolare a basso impatto ambientale che aleggia per le vie del borgo cunese.
Chi ha partecipato a Collisioni sa quanto la cornice del paesino medievale di Barolo giochi un ruolo fondamentale nel creare la magia che serve a manifestazioni, che fanno della poesia della cultura la propria linea guida. Ed ecco che le langhe piene di vigneti, il castello medievale che troneggia sull'intero paese e il profumo del vino, quello buono, che si sente sulla soglia delle numerose cantine ed enoteche sparse per il borghetto diventano lo sfondo perfetto per un festival unico nel suo genere.

Potrebbe interessarti anche: , Paganini Genova Festival 2018: il programma completo tra concerti ed eventi , Da Cornigliano il gruppo Braccio 16100: Genova scopre la musica trap , La Voce e il Tempo: Cantar di flauti, un singolare concerto con il giapponese Atsufumi Ujiie e il casertano Alessandro De Carolis , Gog, la stagione 2018/2019 della Giovine Orchestra Genovese: programma e concerti , Festival del Mediterraneo 2018: suoni, ritmi e voci provenienti dall’Italia e dal mondo a Genova

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

The wife Vivere nell'ombra Di Björn Runge Drammatico 2017 Joe Castleman e la moglie Joan vengono svegliati all'alba da una telefonata proveniente dall'Europa. È la notizia che Joe ha vinto il premio Nobel per la letteratura. Mentre si prepara e poi ha luogo il loro soggiorno a Stoccolma in vista della... Guarda la scheda del film