Outdoor Savona Mercoledì 13 marzo 2013

Classicissima d'epoca: nel weekend della Milano‑Sanremo, la prima edizione

di

Genova - Sabato 16 e domenica 17 marzo, nel weekend in cui va in scena l'edizione numero 104 della Milano-Sanremo dei professionisti, si svolge lungo la costa ligure tra Varazze e Sanremo la prima edizione della Classicissima d'Epoca, iniziativa non agonistica su un percorso di 125 chilometri riservata a biciclette antecedenti al 1930, con i corridori (una quarantina) che, nel rispetto della storia, indossano, ovviamente, abbigliamento d'epoca.

Il programma della prima giornata prevede la partenza da Varazze alle 12.00 di sabato 16 marzo (ritrovo alle 10.30 in piazza Beato Jacopo), non prima di una breve passerella per le vie cittadine. In programma una pausa a Loano. L'arrivo è previsto intorno alle 16.00 ad Alassio, in piazza Partigiani.

La sera di sabato 16, ad Alassio presso la sala conferenza dell'Hotel Garden (via privata Ferro, angolo via Dell'Oro), alle 18.30, è fissato, alla presenza dell'autore, un aperitivo con presentazione del libro di Andrea Bartali Gino Bartali, mio papà.
A seguire è prevista la Cena degli Eroici, con la partecipazione di diversi vip e campioni del passato, tra cui Gianni Motta e Beppe Perletto; tra gli invitati anche l'ex c.t. della nazionale azzurra Alfredo Martini. Nel corso della serata a tutti i partecipanti viene consegnato un attestato, a ricordo della prima edizione (ingresso libero all’aperitivo; la cena costa 30 Eu, per info e prenotazioni 0182 470318).

La mattina di domenica 17 marzo si riparte: ritrovo presso il palasport Ravizza, in concomitanza con la Mountain bike del Muretto, gara di cross country organizzata dall'Associazione Alassio Bike. Intorno alle ore 11.00 il via della seconda tappa, destinazione Sanremo. Intorno alle 12.30, paura (con rifornimento) sul Capo Berta per rendere onore al Monumento ai Campionissimi, con la presenza di Andrea Bartali.
L'arrivo a Sanremo è programmato un'ora circa prima dei professionisti, grazie alla collaborazione della Rcs Sport, sotto lo stesso striscione d'arrivo.

L'iniziativa, nata da un'idea di Renato Bellia e Carlo Delfino, si rifà ad un filone che sta prendendo sempre più piede nel mondo delle due ruote. «Da una quindicina d’anni, quasi per scherzo e dalla passione di un gruppo di amici - spiega l'alassino Bellia -, è nato un fenomeno noto come ciclismo eroico, che, tirando fuori dai musei le biciclette, tra l'altro di non irrelevante valore, appartenute ai pionieri di questo sport, ha fatto rivivere loro una nuova giovinezza ed ha mostrato agli spettatori con che mezzi, un secolo fa, si correvano le gare divenute oggi classiche. Gli appuntamenti, tutti a carattere cicloturistico anche se per strada non mancano ingredienti di competitività, si svolgono sia da noi che all'estero. In Italia i più conosciuti sono L'Eroica, La Polverosa, La Mitica, La Medicea e così via. Molti raduni nostrani sono entrati a far parte del Giro d’Italia d’Epoca e spesso, alla partenza, annoverano grandi nomi del passato. Speriamo che anche la nostra Classicissima divenga presto un qualcosa di importante. Ci sono state tante richieste anche dall’estero; purtroppo quest'anno non è stato possibile accontentare tutti».

La partecipazione, per motivi organizzativi, è limitata a 40 appassionati (un po' come ad inizio secolo, quando i partenti della Sanremo erano poche decine: 33, ad esempio, nel 1907, per la prima edizione), in arrivo da mezza Italia (anche da Emilia-Romagna, Piemonte, Lombardia, Veneto e Umbria) e dalla Francia. Tra gli iscritti ci sono anche alcune donne. Il più giovane ha 16 anni, il meno giovane 72.
L'organizzazione della Classicissima d'epoca è curata dalla Gesco srl e dal Club degli Eroici con il sostegno del Comune di Alassio e la collaborazione di Comune di Varazze, Comune di Loano, Comune di Diano Marina e di alcune associazioni locali.

Potrebbe interessarti anche: , Villa Pallavicini: viaggio nel Parco tra simboli esoterici, giri in barca e misteri. Le foto , Migrazione delle Gru in Liguria: il Beigua lancia il monitoraggio sui social , Stelle nello Sport 2019 a Genova: eventi, festa al Porto Antico e solidarietà per il Morandi , Cavalli selvaggi dell'Aveto monitorati con i droni: il piano per salvaguardarli , Alla scoperta della Genova Verticale: tour dalle torri di San Lorenzo a Castelletto tra le creuze

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Canova Di Francesco Invernizzi Documentario 2018 Ci sono dei luoghi comuni, dei "must", che vengono utilizzati per sintetizzare dei concetti, dei gusti, o delle narrazioni. In un certo ambito culturale, non per forza ricercatissimo o raffinato, per indicare qualcosa di classico, di bianco, di quieto... Guarda la scheda del film