Teatro Savona Martedì 5 giugno 2012

Festival Teatrale di Borgio Verezzi 2012: il programma

Altre foto

Genova - Otto prime nazionali per un totale di ventuno serate di spettacolo: dal 6 luglio al 10 agosto torna il Festival Teatrale di Borgio Verezzi, quarantaseiesima edizione. Un'edizione che spazia dai classici ai testi contemporanei «privilegiando, in un periodo di diffuso malessere sociale come questo, la commedia sulla tragedia» spiega il direttore artistico Stefano Delfino. Ecco allora che sul palco di Borgio Verezzi si alternano momenti farseschi e giocosi, situazioni comiche e tragicomiche.

Si parte da Shakespeare: da venerdì 6 a domenica 8 luglio va in scena Molto rumore per nulla, per la regia di Alberto Giusta: «una commedia densa di personaggi basata su equivoci e inganni», spiega lo stesso regista, che dirige sul palco un cast di sei attori della Compagnia Gank, con l'aggiunta di due giovani provenienti dalla scuola di recitazione del Teatro Stabile di Genova.

Pochi giorni dopo, mercoledì 11 e giovedì 12 luglio, Corrado Tedeschi e Benedicta Boccoli sono i protagonisti della commedia di Noel Coward Vite private, ambientata nella Francia degli anni Trenta e diretta per l'occasione da Giovanni De Feudis.

Luglio prosegue con una novità assoluta: sabato 14 e domenica 15 va in scena Scintille, produzione del Teatro Cargo di Genova scritta e diretta da Laura Sicignano, interpretata da Laura Curino. Lo spettacolo racconta uno dei precedenti storici della Festa della Donna, l'incendio scoppiato il 25 marzo 1911 in una fabbrica tessile di New York che causò 146 morti, quasi tutte ragazze tra cui molte italiane. Sebbene sia ormai accertato che l'episodio non è realmente collegato ai festeggiamenti dell'8 marzo, questa storia, commenta Laura Sicignano, «restituisce l'umanità coraggiosa delle donne del secolo scorso».

Da giovedì 19 a sabato 21 luglio Lello Arena diventa Capitan Fracassa: l'attore partenopeo è protagonista insieme a un cast di tredici attori e musicisti di uno spettacolo tratto da Théophile Gautier e dai canovacci di Francesco Andreini, nell'adattamento e regia di Claudio Di Palma.

Si prosegue con una commedia già messa in scena a Borgio Verezzi nel 1969, in occasione della terza edizione del festival: Clizia, che Niccolò Machiavelli compose nel 1525 ispirandosi alla Càsina di Plauto. Quella diretta da Giacomo Zito è «una versione ampiamente rivisitata», come afferma lo stesso regista, «che presenta molte relazioni con la drammaturgia del Novecento». Protagonisti, Giuseppe Pambieri e Lia Tanzi.

Boeing Boeing, in cartellone da domenica 29 a martedì 31 luglio, è la più internazionale delle produzioni della kermesse verezzina. La commedia dello svizzero Marc Camoletti, nella versione italiana di Luca Barcellona e Francis Evans, è diretta dall'inglese Mark Schneider (che riprende la regia originale di Matthew Warchus) e proposta con l'allestimento scenico originale che nel 2008 ha vinto il Tony Award come miglior revival anni Sessanta.
Il cast è formato, oltre che da Gianluca Guidi, Gianluca Ramazzotti e Ariella Reggio, dall'americana Randi Ingerman, la spagnola lanciata da Pieraccioni Marjo Berasategui e la tedesca Ela Weber.

Il primo spettacolo di agosto è Il tartufo di Molière, che va in scena venerdì 3 e sabato 4 per la regia di Giovanni Anfuso. «Si tratta di una versione attualizzata del Tartufo, con un linguaggio moderno e scorrevole» anticipa Domenico Pantano, tra gli interpreti insieme a Franco Oppini e Corinne Clery.

Dall'8 al 10 agosto, chiude il cartellone la commedia di Neil Simon A piedi nudi nel parco: a interpretare i due sposini in luna di miele a New York sono Gaia De Laurentiis e Stefano Artissunch, quest'ultimo anche regista.

«L'estate scorsa abbiamo registrato il record assoluto di spettatori e di incassi» commenta il direttore artistico Stefano Delfino, «e quest'anno, nonostante le innegabili difficoltà, siamo riusciti a organizzare un festival di assoluta eccellenza». Ciò è stato possibile grazie al sostegno, oltre che delle fondazioni De Mari e Carige, anche all'appoggio economico dei privati.
L'edizione 2012 del Festival è dedicata a Giancarlo Cobelli, attore e regista recentemente scomparso, che nei primi anni Settanta portò a una dimensione nazionale la kermesse con le sue regie di Shakespeare e Goldoni.

Nei giorni degli spettacoli, inoltre, sono in programma diversi eventi collaterali: dal percorso iconografico per le strade di Borgio Una storia lunga un festival alla mostra delle opere di Tonino Conte e Guido Fiorato dal titolo Sogni una notte d'estate: suggestioni e personaggi shakespeariani, fino alla consegna del Premio Nazionale Veretium per la Prosa, attribuito al miglior attore di prosa della stagione precedente.
Una volta terminato il Festival Teatrale, è poi la volta del cinema. Quest'anno la rassegna cinematografica è alla ventitreesima edizione ed è dedicata a Walter Chiari: dal 27 agosto al 2 settembre, al Teatro Gassman vengono proiettati gratuitamente sei film interpretati dall'attore tra il 1951 e il 1956, oltre al documentario Meglio essere Chiari realizzato dal figlio Simone Annichiarico.

Potrebbe interessarti anche: , Sogni per una verità non dicibile in Deflorian/Tagliarini. La recensione , Penultimo spettacolo al BLoser: Per una donna. La recensione , Emma Dante al Teatro della Corte: le anime nude di Bestie di Scena , Marina Cvetaeva in Easy to remember di Ricci e Forte al Duse. L'intervista , Comicità, poesia, riflessione politica in Labbra di Irene Lamponi

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Escape room Di Adam Robitel Thriller, Drammatico, Horror, Fantascienza U.S.A., 2019 Thriller psicologico che vede protagonisti sei sconosciuti che si ritrovano coinvolti in un gioco pericoloso e sono costretti ad usare l’ingegno per trovare indizi e salvare la propria vita. Guarda la scheda del film