Concerti Savona Martedì 8 maggio 2012

Zibba, il nuovo album 'Come il suono dei passi sulla neve'. L'intervista

© Twincams Visual Lab
Altre foto

Genova - Uscirà martedì 22 maggio Come il suono dei passi sulla neve, il quarto album di Zibba, cantautore di Varazze che con il gruppo musicale Almalibre, dal 1998, condivide e offre al pubblico emozioni e sonorità a cavallo tra differenti generi musicali, dal folk allo swing, passando attraverso ritmi in levare e accenni pop.

Lo abbiamo raggiunto al telefono, per scoprire anticipazioni e curiosità sul nuovo lavoro discografico, a partire proprio dal titolo, Come il suono dei passi sulla neve, che evoca, nelle sue parole, un senso di estrema poeticità: «stiamo vivendo una situazione sociale ed economica di puro delirio» racconta Zibba «e volevo esprimere il bisogno di calma e tranquillità che attualmente si annida in ognuno di noi. Il rumore che si produce camminando su di un manto innevato in realtà riporta alla mente il concetto del silenzio. È un suono dolce, quasi educato direi».

Zibba mantiene da sempre un legame molto stretto con la Liguria: «sono nato e cresciuto a Varazze e non riuscirei mai a lasciarla», dice. Per la lavorazione del disco, però ha cambiato location, spostandosi, insieme ai suoi musicisti, nelle Marche, nel comune di Moie, allestendo il proprio studio di registrazione nei locali di un'antica fornace degli inizi del Novecento nella piccola frazione di Maiolati Spontini, oggi sede di una biblioteca: «una scelta non casuale» commenta. «Abbiamo trascorso in quel luogo suggestivo quindici giorni e abbiamo scoperto che anche nei piccoli comuni è possibile portare avanti progetti interessanti. L'assessore alla cultura di Moie ha fatto sì che svariate migliaia di euro venissero impiegate per finanziare numerose attività per coinvolgere la cittadinanza in iniziative musicali ed artistiche. Siamo rimasti colpiti da tutto questo e ci siamo resi conto che è ancora possibile utilizzare i soldi in maniera intelligente. Basta avere le idee e la volontà di farlo. Per questo, in contemporanea con Come il suono dei passi sulla neve, uscirà anche un dvd, dallo stesso titolo, che illustrerà la realizzazione di queste iniziative».

Il cantautore ha sempre collaborato con numerosi artisti, come Eugenio Finardi (per il quale ha scritto la canzone Passerà, contenuta nel triplo cd del cantautore milanese, Sessanta), Federico Zampaglione dei Tiromancino e il pianista jazz Dado Moroni. Anche il nuovo album vede la collaborazione di alcuni colleghi musicisti, tra i quali Vittorio De Scalzi, Roy Paci e Carlotta ma anche di attori e comici come Enzo Paci e Adolfo Margiotta, che hanno prestato la loro voce in occasione di alcuni interventi parlati: «nel pezzo O Mæ Mâ, che può essere tradotto dal genovese in due modi, il mio mare oppure il mio male, mi sono fatto aiutare per finire il testo da Vittorio De Scalzi. Questa canzone è nata di notte, negli attimi in cui Genova si trovava sotto la terribile alluvione dello scorso novembre. Le emozioni di paura, tristezza e preoccupazione si sono mescolate ed è nata la canzone».

Proprio il tema della notte sembra essere sempre centrale nelle canzoni di Zibba, lasciando intuire una certa malinconia: «in realtà i miei brani non sono malinconici, cerco semplicemente di raccontare le emozioni della vita quotidiana. Il buio può essere visto sia come un luogo fisico che spirituale, che contiene varie storie di vita».

Zibba è ormai abituato ai palchi dei teatri ma nel febbraio del 2011, è stato anche ospite dello show televisivo di Rai Tre, Parla con me, condotto da Serena Dandini e Dario Vergassola, costretti all'inizio del 2012 a traslocare su La7, con il nuovo programma The show must go off: «è stata un'esperienza molto interessante, lo staff è stato meraviglioso. Essendo un musicista ero ovviamente concentrato sulla qualità dell'audio, ottima anche quella. Sono rimasto effettivamente sorpreso della cancellazione del programma dai palinsesti Rai».

Potrebbe interessarti anche: , La Voce e il Tempo: i Carmina Burana alla Chiesa di santo Stefano , Salmo in concerto a Genova nell'estate 2019 , Genova: «Il Museo del Jazz non esiste più», la lettera di Dado Moroni , Note dal Cuore: una serata di musica e tango al Carlo Felice, a favore di Gaslini Onlus , Da Cornigliano il gruppo Braccio 16100: Genova scopre la musica trap

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

La prima pietra Di Rolando Ravello Commedia Italia, 2018 È un normalissimo giorno di scuola, poco prima delle vacanze di Natale, e tutti sono in fermento per la recita imminente. Un bambino, intento a giocare con gli altri nel cortile della scuola, lancia una pietra rompendo una finestra e ferendo lievemente... Guarda la scheda del film