Teatro Savona Mercoledì 21 settembre 2011

Teatro Chiabrera: la stagione 2011/2012

© tiziano caviglia / flickr.com

Genova - Cinque rassegne per un totale di 71 spettacoli tra prosa, musica, balletto, teatro ragazzi. Questi i numeri della stagione artistica 2011/2012 del Chiabrera di Savona.

Apre il cartellone teatrale Quello che prende gli schiaffi (15-16-17 novembre), testo del primo Novecento del russo Leonid Andreev, nell’adattamento di Glauco Mauri.
Alessandro Haber, Alessio Boni e Gigio Alberti sono poi protagonisti di Art (23-24-25 novembre), testo agrodolce sull'amicizia maschile di Yasmine Reza, tradotto e rappresentato in oltre trenta lingue e vincitore del Molière.

Piergiorgio Odifreddi presenta La musica dei numeri (13 dicembre), conversazione matematico-sonora con la partecipazione di Roberto Cognazzo al pianoforte. Antonio Albanese, invece, è protagonista di Personaggi (25 gennaio) con testi suoi e di Michele Serra.
E poi, il ritorno di Marco Paolini, sul palco con Itis Galileo (5 febbraio).

Con Le bugie dalle gambe lunghe di Eduardo (19-20-21 dicembre), Luca De Filippo torna al Chiabrera dopo un'assenza di 10 anni. Gabriele Lavia dirige I masnadieri di Schiller (17-18-19 gennaio), mentre Napoletango (26-27-28 gennaio) è un musical latino-napoletano ideato da Giancarlo Sepe, con musiche di Luis Bacalov, Harmonia Team e Davide Mastrogiovanni.

Franco Branciaroli torna al Chiabrera in veste di regista e interprete con Servo di scena di Ronald Harwood (14-15-16 febbraio). La coppia Ennio Fantastichini e Isabella Ferrari porta in scena Il catalogo di Jean Claude Carrière per la regia di Valerio Binasco (23-24-25 febbraio).
Ferdinando Bruni - anche attore - e Elio De Capitani dirigono Il racconto d’inverno di Shakespeare (6-7-8 marzo). Stessa coppia alla regia per The history boys di Alan Bennett (20 febbraio).
Dopo essere stato testato lo scorso anno solo per un pubblico di studenti, torna Vergine Madre (15-16-17 marzo) con Lucilla Giagnoni, dedicato a Dante e alla Divina Commedia.

Questo per quanto riguarda la prosa. La stagione musicale mantiene il suo respiro internazionale rafforzando la presenza di ensemble titolati. Dalla Filarmonica di Belgrado (17 dicembre) ai Virtuosi di Praga (21 gennaio), all’ungherese Capella Savaria nell’integrale degli inarrivabili Concerti Brandeburghesi bachiani (23 marzo).

Ai giovani italiani del Trio David (11 febbraio) si affianca la Medaglia d’Argento dell’ultimo
Concorso Chopin, il ventunenne lituano Lukas Geniušas (19 novembre). Il clavicembalista Ton Koopman e la violinista Catherine Manson propongono un programma dedicato al Kantor di Lipsia (10 dicembre). La violinista giapponese Midori propone un programma tra Dvorak, Brahms e Beethoven (10 gennaio). Il concerto di Nikolai Lugansky (3 marzo) rappresenta l’annuale appuntamento con i maestri del pianoforte.

Nel balletto due prestiti dal mondo delle fiabe di Perrault: La Bella Addormentata, che completa la trilogia cajkovskijana, nell’edizione del Russian Ballet Moscow (3 dicembre) e Cenerentola su musiche di Rossini del Balletto di Milano che ha valso al coreografo Giorgio Madia il Gold Mask Critics Award (18 febbraio).

Per l’operetta, Corrado Abbati continua nell’espansione del suo repertorio, dalla sfrenata Parigi del Can Can su musiche di Cole Porter (15 dicembre) all’Olanda del Paese dei campanelli di Lombardo e Ranzato (9 marzo). Serge Manguette firma la rara Duchessa del Bal Tabarin, esempio dell’operetta italiana degli Anni Venti, tra equivoci divertenti e situazioni paradossali (2 febbraio).

Potrebbe interessarti anche: , Nasce Teatri del Paradiso: Teatro Sociale di Camogli e Teatro Pubblico Ligure firmano l'accordo , La classe operaia va in paradiso alla Corte, il capolavoro di Elio Petri con Lino Guanciale , Teatro materico e sensoriale in Macbettu di Teatropersona. La recensione , In nome del padre. Mario Perrotta canta errori e fragilità dei padri di oggi , Teatro come Sport, la rassegna del Teatro Sociale di Camogli: programma e spettacoli

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.