Attualità Savona Lunedì 20 giugno 2011

Elisa Di Padova: intervista all'assessora a eventi e politiche giovanili

Genova - Elisa Di Padova è giovane e ama Savona, due ingredienti non da poco se si considera che è appena stata nominata assessore della nuova giunta savonese, con delega agli eventi, politiche giovanili, Università e CED. A soli 31 anni, è una delle eccezioni della politica del nostro paese dove, raramente, si sente parlare di giovani e donne che ricoprono incarichi istituzionali.

Nata e cresciuta a Savona, ha studiato Scienze della Comunicazione a Torino e, pur avendo un bel ricordo dei cinque anni trascorsi nel capoluogo piemontese, non ha mai dimenticato le sue origini liguri, come dimostra la tesi di laurea triennale sul dialetto nelle canzoni di Fabrizio De Andrè, per il quale ha una grande passione.

«Dopo la laurea sono tornata qui, perché Savona è casa mia», dice con il sorriso che la illumina, «ho iniziato a lavorare in pizzeria poi, durante il Servizio Civile presso la CGIL, ho cominciato a svolgere l'attività di ufficio stampa e a scrivere per il giornalino dei giovani precari pubblicato dal sindacato».
Al momento collabora con la Struttura Complessa Comunicazione Sanitaria e Marketing dell’Asl2 Savonese, ed è responsabile ufficio stampa per il Savona Calcio di cui è tifosa sfegatata: «sono passata dal tifo sugli spalti e fare la speaker allo stadio, poi ho iniziato a organizzare gli eventi legati alla squadra e ora sono responsabile della comunicazione».

Elisa è una savonese doc e frequenta quei posti dove è facile trovare la maggior parte dei trentenni della città: capita spesso di incontrarla nei locali del centro all'ora dell'aperitivo o alla sera in darsena. Ma, come tutti i suoi coetanei, è ben consapevole di cosa offre o meno la vita di provincia, anche per questo motivo è nata la sua candidatura: «ho deciso di mettermi in gioco e sono contenta per le deleghe che mi sono state assegnate», dice, «l'aspetto più problematico di Savona è che, spesso, si verifica una forte contraddizione tra le esigenze dei giovani che, da un lato, lamentano la mancanza di stimoli e di cose da fare, e quelle della popolazione più anziana che, dall'altro lato, non tollera la musica troppo alta dopo una certa ora».

A questo proposito Elisa sta lavorando per conoscere meglio quali saranno i possibili interlocutori per quanto riguarda le politiche giovanili, alle quali si collega anche l'incarico relativo all'Università perché, se qualcuno non se ne fosse accorto, a Savona esiste un campus nuovo e funzionale: «l'Università di Savona ha lo svantaggio di essere un po' dislocata rispetto al cuore della città, ma è anche il luogo migliore dove reclutare le giovani forze con le quali instaurare nuove forme di collaborazione».

Per quanto riguarda gli aspetti concreti del suo incarico, la nuova assessora sta raccogliendo le idee per predisporre una linea di programma da presentare al sindaco e alla giunta: «mi viene in mente un'idea al minuto», dice non nascondendo l'entusiasmo con cui ha iniziato questa avventura, «certamente per il 2011 concluderemo quanto è stato già programmato, ma per il 2012 vorrei organizzare un evento caratteristico che possa rendere unica e riconoscibile la città di Savona».

Potrebbe interessarti anche: , I 90 anni della Ferrovia Genova-Casella: nuova livrea e grande festa a settembre , Parco Cinque Terre: vietati sandali e ciabatte. Multe fino a 2500 euro , Cinque Terre Express 2019: 99 treni al giorno e nuovo look. Il servizio , Aeroporto di Genova, al via il volo per Kiev: giorni e orari , Ponte Morandi: gli sfollati donano un'ambulanza alla Croce Rosa di Rivarolo

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Boy erased Vite cancellate Di Joel Edgerton Drammatico, Biografico U.S.A., 2018 La vera storia della crescita, della presa di coscienza e della dichiarazione della propria omosessualità di Jared Eamons, figlio di un pastore battista di una piccola città dell’America rurale, che all’età di 19 anni ha deciso di aprirsi con i... Guarda la scheda del film