Concerti Savona Giovedì 9 giugno 2011

Percfest 2011, il programma: Telesforo, Bosso, Moroni e il tributo a Coltrane

© Marok.org

Genova - Da martedì 14 a domenica 19 giugno in piazza Marconi e nei locali del borgo torna PercFest, il festival europeo delle percussioni che festeggia con questa edizioni i 16 anni di attività.
120 eventi musicali in sei giorni, una jam session continua che vede protagonisti tutti, dai bambini ai grandi musicisti di fama internazionale. La direzione artistica è, come al solito, affidata al contrabbassista Rosario Bonaccorso.

Ogni giorno il PercFest offre gratuitamente al pubblico diversi appuntamenti: il grande concerto serale in piazza Marconi, il concorso percussionistico Memorial Naco e i corsi di percussione pomeridiani. E una marching band in puro stile New Orleans in giro per le vie del centro.
In più, finite le esibizioni sul palco principale, i musicisti si spostano nei locali di Laigueglia bar Albatros e Sirò per jam session fino a notte fonda.

Di seguito il programma completo del PercFest 2011:

Martedì 14 giugno, ore 21.00
Lorenzo Tucci Trio - Coltrane Project.
Lorenzo Tucci, batterista di fiducia di Mario Biiondi, presenta un prezioso omaggio al mito di John Coltrane. Al suo fianco Claudio Filippini al piano.
Francesco BearzattiTinissima.
Francesco Bearzatti é l'acclamato sassofonista italiano che ha vinto il referendum di Musica Jazz 2010 ed ha trovato, negli ultimi anni, seconda patria musicale in Francia. Propone un omaggio alla grande Tina Modotti, una suite capace di approfondire il rapporto tra musica e costume.

Mercoledì 15 giugno, ore 21.00
Dedè Ceccarelli e David Linx (Francia), tribute a Claude Nougarò. Dedé Ceccarelli, discendente di una dinastia di grandi batteristi francesi, porta a Laigueglia lo speciale tributo a uno dei più importanti chansonniere francesi, Claude Nougaro, avvalendosi del suo affiatato quartetto tra cui spicca David Linx.
Nicole Mitchell, Harrison Bankhead, Hamid Drake: Indigo Trio (USA). Sotto il titolo Indigo Trio troviamo tre assoluti talenti della musica contemporanea afroamericana. Musica creata da personaggi che possiedono come uno spirito sciamanico, artisti che sanno entusiasmare il pubblico ai più alti livelli di energia.

Giovedì 16 giugno, ore 21.00
DRAKE meets THE BO-BO DUO. Hamid sa conquistare il pubblico con lo charme e la profondità di un linguaggio che ne hanno fatto negli anni uno dei più richiesti percussionisti del mondo, vincitore di innumerevoli premi alla carriera. Questa volta incontra due famosi artisti italiani:
Fabrizio Bosso e Rosario Bonaccorso, due artisti italiani amati dal grande pubblico perché oltre a essere due brillanti stelle del jazz, hanno collaborato anche con artisti del pop quali Sergio Cammariere, Mario Biondi, Gino Paoli, Lucio Dalla e molti altri.
Louis Winsberg - JALEO (Francia - Spagna). Una trascinante band franco-spagnola guidata da una star internazionale della chitarra che propone un repertorio affascinante, dove la tradizione del flamenco e della cultura popolare ispanica si fondono con le nuove tendenze del jazz.

Venerdì 17 giugno, ore 21.00:
Jade Vision Trio, Di Castri, Moroni, Zirilli. Tributo alla leggenda di Scott La Faro con il grande amico del Percfest e grande pianista, Dado Moroni, sul palco a scambiarsi emozioni e note con il contrabassista Furio Di Castri e il batterista Enzo Zirilli.
Barbara Casini: Uragano Elis. 8tet - Arr. Paolo Silvestri. Un tributo alla musica e all’arte della grande e indimenticata Elis Regina, voce “regina” assoluta della musica brasiliana. Barbara Casini è una delle voci italiane più richieste e incredibile conoscitrice ed esecutrice della musica brasiliana. Paolo Silvestri vanta una prestigiosa carriera come arrangiatore di Enrico Rava.

Sabato 18 giugno, ore 21.00:
Dena De Rose Quartet (USA). Dena De Rose è considerata dal Washington City Paper come la più creativa e convincente (oltre che avvincente) cantante-pianista dopo Shirley Horn.
Gegè Telesforo, So Cool 5tet. Polistrumentista, vocalista, compositore, conduttore e autore di programmi radiofonici e televisivi. Appassionato e profondo conoscitore di musica, in particolare jazz e fusion. Conosce e pratica lo scat, una forma di canto jazz basata sull'improvvisazione vocale. È noto al grande pubblico soprattutto per aver preso parte alle trasmissioni televisive di Renzo Arbore.

Domenica 19 giugno, ore 21.00:
Infine non può mancare La notte dei tamburi durante la serata finale, alla quale parteciperanno grandi nomi della percussione internazionale:
Magicaboola Brass Marchin’Band
Roberto Taufic (chitarra) e Gilson Silveira (percussioni), Brasil a modo mio!
Alfredo Golino Solo Performance
Giorgio Di Tullio & Open Quartet
Tributo a Naco “Eu-Ritmia” con Giorgio Palombino, Valerio Galla & PercFest Percussion Ensamble.
The Great Naco Orchestra

Le attività collaterali

Il Memorial Naco
Il concorso è nato nel 1997 per rendere omaggio alla figura di Naco Giuseppe Bonaccorso, percussionista scomparso in un tragico incidente stradale all'indomani della sua partecipazione alla prima edizione del Festival nel 1996.
Naco ha donato la sua arte ai grandi artisti della musica Pop italiana: Mina, Lucio Dalla, Fabio Concato, Ivano Fossati, Jovanotti, Fabrizio de Andrè, Elio e le storie Tese, e ancora ai master della musica jazz come Enrico Rava, Paolo Fresu, Dado Moroni.
Naco è diventato un simbolo della scuola percussiva italiana ed europea. In Italia, ha elevato a strumentista primario il ruolo del percussionista puro, che fino a pochi anni prima era relegato ad una espressione musicale di puro contorno coloristico.
Nasce quindi nel 1997 il Memorial. La selezione dei giovani partecipanti al concorso è curata da una giuria presieduta dal giornalista Giuseppe Panenero. Vengono scelte sei formazioni (solisti e gruppi) che si esibiranno a Laigueglia durante i primi giorni del festival,
il vincitore si esibirà sul palco centrale la sera finale del festival, diventando così parte dell´orchestra.
Per i giovani concorrenti il PercFest è una occasione unica in Italia e in Europa di essere valutati, e in seguito assistiti da una giuria di affermati artisti internazionali.

I corsi di musica
Sono il grande successo del PercFest, si tratta di corsi didattici, seminari, workshop, aperti a tutti, musicisti professionisti, appassionati o semplici curiosi che per la prima volta si vogliono avvicinare all'affascinante mondo della percussione.
Tra i maestri Giorgio Palombino, Valerio Galla, Dedè Ceccarelli, Giorgio Di Tullio, Hamid Drake, Alfredo Golino, Nicola Angelucci, Roberto Gatto, Gilson Siveira, Federico Paolovich, Riccardo Lombardo, Tony Arco, Miguel Sachez, Francesco Corvino, Ivan Ciccarelli, Ellade Bandini, Gianni Branca, Lorenzo Gasperoni, Giorgio Zanier.

Riconfermato anche il corso di canto tenuto da Danila Satragno, cantante di fama e docente presso il Conservatorio di Cuneo. Una grande novità che dal 2009 è entrata a far parte del programma del PercFest.

Oltre allo studio delle percussioni sarà possibile iniziare la giornata con Renate Bauer, insegnante austriaca di QjGong, diplomata dal maestro cinese QinBo, con esercizi di respirazioni che affondano le radici nell'antica tradizione medica cinese. Il corso si svolge ogni mattina dalle ore 09.30 alle 10.00, aperto a tutti gli appassionati di questa antica arte orientale.

Altro appuntamento il fitness sulla spiaggia, insieme a Laura Assom, scandito dai musicisti percussionisti ospiti di Laigueglia. Ogni giorno sarà possibile seguire lezioni di fitness a tempo di musica, occasione questa per conoscere anche i musicisti che animano le serata del festival.

Non possiamo non citare il corso di percussioni dedicato ai bambini. Un'ora di lezione al giorno con Marika Pellegrini a cui possono partecipare bambini e genitori scoprendo, tra le altre cose, il potere terapeutico delle percussioni.

Inoltre, novità 2011, sarà disponibile un corso di tango a cura di Maura Cardone, che affiancherà il corso di danza mediorientale tenuto tutti i giorni da Eileema.

Il drum circle ha sempre creato tra il pubblico del PercFest grandi consensi, proprio per il grande spirito di socializzazione che comporta. Si svolge all´aperto (luogo deputato: Anfiteatro di via Mazzini e piazza Marconi, prima dell'inizio dei Concerti serali), gli insegnati distribuiscono centinaia di strumenti a percussione, anche coloro che non hanno mai suonato si possono cimentare, dopo una serie di semplici esercizi che imparano dai formidabili maestri si crea un'orchestra di percussionisti.

Anche quest'anno, grazie alla collaborazione con Sangiorgi Med Gallery, Percfest ospita le art performance di Andrea Neri, Katerina Bilabini, Maan e del fotografo Andrea Palmucci.

Potrebbe interessarti anche: , Paganini Genova Festival 2018: il programma completo tra concerti ed eventi , Da Cornigliano il gruppo Braccio 16100: Genova scopre la musica trap , La Voce e il Tempo: Cantar di flauti, un singolare concerto con il giapponese Atsufumi Ujiie e il casertano Alessandro De Carolis , Gog, la stagione 2018/2019 della Giovine Orchestra Genovese: programma e concerti , Festival del Mediterraneo 2018: suoni, ritmi e voci provenienti dall’Italia e dal mondo a Genova

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Sogno di una notte di mezza età Di Daniel Auteuil Commedia 2018 Daniel è molto innamorato di sua moglie ma ha molta immaginazione e un miglior amico che a volte è fin troppo ingombrante. Quando questi insiste per una cena "tra coppie" per presentare la sua nuova amichetta, Daniel si ritrova bloccato... Guarda la scheda del film