Concerti Savona Martedì 17 agosto 2010

Tying Tiffany @ Balla coi Cinghiali: l'intervista

Genova - Il suo passato da Suicide Girl si nasconde dietro una frangetta nera e tra le note incazzate di una canzone punk.
«Electro wave» mi corregge Tying Tiffany, «con influenze post-punk».

La interrompo mentre è in sala prove. Anche lei è tra gli ospiti di Balla coi Cinghiali, a Bardineto, sui colli savonesi. «È una rassegna di cui ho sentito parlare molto bene da gente che ci è già stata» racconta: «mi hanno detto che sembra quasi un festival internazionale». Giovedì 19 agosto 2010 in scaletta c'è «praticamente tutto l'ultimo album Peoples Temple più alcuni brani dei precedenti Undercover e Brain for Breakfast».

Nata a Padova ma trapiantata a Bologna da dieci anni, Tiffany non vuole più parlare della sua esperienza all'interno della comunità virtuale per giovani ragazze ribelli che l'ha resa un personaggio di culto nel web, ma ha le idee ben chiare sul suo futuro: musica, tanta musica.
Difficile, tuttavia, non notare quel piglio trasgressivo da bad girl quando sale sul palco. Qualcosa dal passato è rimasto: i suoi concerti trasudano sensualità e voglia di gridare al cielo la propria rabbia, lei urla e si dimena trasmettendo un'energia magnetica e seducente. E il pubblico apprezza.

Parla lentamente, dosando ogni singola parola. Ha una voce da angioletto, si vede che tutta la furia che ha dentro la trattiene da sprigionare sul palco. «Tiffany è davvero il mio secondo nome» rivela, mentre Tying «è un modo bizzarro di vedere me stessa» (in inglese significa legare: a ognuno la propria interpretazione). E io che pensavo a un qualche romantico riferimento cinematografico: no, Audrey Hebpurn non c'entra, eppure, a guardarla bene, non è così difficile scorgere una certa somiglianza con la diva hollywoodiana. In versione dark lady, ovviamente.

Un legame con il cinema esiste comunque: nel 2007 Tiffany è apparsa nel cortometraggio Eyerophany, che vede tra i protagonisti anche David Lynch e Enrico Ghezzi. Ma il suo ambito preferito rimane la musica: «a casa ho cd ovunque, sugli scaffali e in vecchi scatoloni. Sono cresciuta in un ambiente pieno di musica. Nella mia famiglia si ascoltava di tutto, dalla classica ai Velvet Underground. La passione per il punk/wave anni '70/'80 è seguita in maniera naturale».
Poi ha iniziato a suonare il basso e a fare la dj. E da quando è stata notata dall'etichetta berlinese Get Physical, è l'elettronica il suo pane quotidiano. Oggi ha una folta schiera di fan che la venerano, gira i club e i festival di mezza Europa e può vantarsi di essere salita sullo stesso palco di Iggy Pop, Gogol Bordello e Juliette Lewis.

Potrebbe interessarti anche: , Paganini Genova Festival 2018: il programma completo tra concerti ed eventi , Da Cornigliano il gruppo Braccio 16100: Genova scopre la musica trap , La Voce e il Tempo: Cantar di flauti, un singolare concerto con il giapponese Atsufumi Ujiie e il casertano Alessandro De Carolis , Gog, la stagione 2018/2019 della Giovine Orchestra Genovese: programma e concerti , Festival del Mediterraneo 2018: suoni, ritmi e voci provenienti dall’Italia e dal mondo a Genova

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Zanna bianca Di Alexandre Espigares Animazione Francia, Lussemburgo, U.S.A., 2018 L’avventura che ha emozionato intere generazioni, per la prima volta in una straordinaria animazione anche in 3D. Guarda la scheda del film