Weekend Savona Venerdì 19 giugno 2009

L'anello di Bardineto: una passeggiata per l'Alta Via dei Monti Liguri

Vai sull'home page della provincia di Savona
Leggi anche su mentelocale.it

Genova - Si parte in località San Nicolò (741 m): presso una sorgente di acqua diuretica e curativa, si stacca un sentiero che sale a ovest. Il primo tratto, più erto, procede nel bosco in cui predominano abeti e pini, giungendo nei pressi della cappella romanica di San Nicolò (pregiati gli affreschi del ‘400). Oltre un bosco misto di faggi e castagni si arriva ad un primo crocevia. Con lievi saliscendi si prosegue lungo il crinale, in un ambiente isolato e affascinante in cui è possibile avvistare rapaci quali la poiana e il falco pecchiaiolo. A Ponente, il panorama è caratterizzato dall’imponente Rocca Barbena, ripida e rocciosa.
In località Valloni (50’), s’incontra l’Alta Via dei Monti Liguri: si prende la pista che scende a sinistra, verso il Giogo di Toirano. Abbandonato il segnavia quadrato giallo vuoto, si segue quindi la bandierina AV lungo una pista nel bosco che perde gradualmente quota fino all’antico valico tra la costa e la Bormida di Millesimo.

Al Giogo di Toirano (807 m, 1,25 h) l’Alta Via risale il crinale guadagnando gradualmente quota in una zona di praterie e boschi; il percorso si affaccia sull’abbagliante golfo ligure e sulla verdissima Val Bormida. Forte è il contrasto tra il versante tirrenico - prativo e soleggiato - e quello padano dominato dal bosco.
Salendo di quota compare all’orizzonte, verso ovest, la sagoma delle Alpi Liguri: spiccano l'aguzzo Pizzo d'Ormea e, più a nord, il Monviso e il Rocciamelone. I pini silvestri che hanno caratterizzato la salita iniziale, lasciano la scena a faggi, querce e praterie. La traccia, più ripida e con brevi disgressioni sul versante meridionale, supera il Bric Pagliarina (1215 m), da cui è ben visibile la sottostante conca pianeggiante di Bardineto, abbracciata dalle montagne che danno inizio all’arco della catena alpina.

Mentre il Carmo compare alla vista, si continua a percorrere il crinale, con brevi distacchi sul lato nord, nella penombra della faggeta. Giunti ad una sella, superato un costone roccioso, si esce sul prato e si affrontano gli ultimi 80 metri di dislivello, fino alla cima del Monte Carmo di Loano (1389 m, 3,25 h) che presenta a sud versanti ripidi e brulli, mentre dalla parte opposta scende verso la conca di Bardineto con dolci pendii coperti di faggi. Presso la vetta ci sono i rifugi Monte Carme e Pian delle Bosse.

Dalla cima il colpo d'occhio sul Finalese e sui centri di Pietra Ligure, Loano e Borghetto Santo Spirito è formidabile. Forte, in inverno, il contrasto tra neve e mare. Scesi ancora alla selletta, il sentiero entra nella faggeta, sul versante settentrionale del Carmo. Una serie di tornanti affronta la scoscesa spalla boscosa; a un crocevia, si scende quindi a sinistra (triangolo giallo vuoto), incrociando infine il sentiero proveniente da Pian della Bosse.

Dal Giogo di Giustenice (1143 m, 4 h) si coprono 450 metri di dislivello in discesa lungo una strada immersa in un sottobosco umido dove vivono anfibi quali la salamandra pezzata, il tritone alpestre e la rana temporaria. La sterrata, inizialmente in forte pendenza, lascia presto sulla destra il ramo per Case Catalano; continuando a scendere tra faggi, betulle e vecchi castagneti da frutto.
Oltrepassata località Tetti Madonna (976 m), la strada si inserisce nella Valle del Rio Giaire dove la pendenza si fa più moderata finché, in località Case Principe, si raggiunge l’asfalto.

A un bivio si trascura la via a sinistra e proseguendo, dopo appena un chilometro, si lascia sulla destra un ponticello. Mezzo chilometro ancora e si sbuca sulla strada principale, presso una fontana, in località Geirolo. A questo punto la si percorre verso nord per un centinaio di metri finché, prima di entrare nel centro di Bardineto, si prende il bivio a sinistra, attraversando località Marcagiolo Montela. Sempre lungo la strada asfaltata, si attraversa il Rio San Giovanni, si prende a sinistra e, rasentato il campo santo, dopo appena 200 metri, sulla strada diretta a Castelvecchio di Rocca Barbena, si raggiunge sulla sinistra il punto di partenza dell’itinerario.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Il grinch Di Yarrow Cheney, Scott Mosier Animazione 2018 Guarda la scheda del film