Concerti Savona Lunedì 20 ottobre 2008

«A Savona la movida è solo su Facebook»

Genova - Facebook, si sa, ha fatto il botto. È di un paio di giorni fa la notizia che nel 2008 l'incremento degli utenti registrati è stato del 961% (fonte: ANSA.it).
Anche a Savona il social network che mette in contatto vecchi e nuovi amici è ormai un'istituzione. Ne sa qualcosa Simone Poggio, 23 anni studente di Scienze Politiche, che ha aperto un gruppo dedicato alla mancanza di iniziative dedicate ai giovani a Savona.
La pagina ha riscosso parecchio successo in città e ora gli iscritti sono pronti a partecipare al primo Facebook Party della provincia, in programma sabato 25 ottobre 2008 all'Alborada di Celle Ligure.

«Lasciate ogni speranza voi ch'entrate a... Savona!»: così si chiama il gruppo animato da Simone. Una citazione dantesca in pieno stile goliardico, che però nasconde un problema molto sentito dai giovani savonesi: «l'assessore Molteni sostiene che Savona è una città culturalmente viva» spiega il giovane internauta, «ma il divertimento è un'altra cosa. Se una sera si fanno due passi in pieno centro non si incontra anima viva. Sì, c'è qualche locale nella zona del porto, ma niente di più».
Gli spazi aggregativi scarseggiano e la situazione è statica. «Per fortuna alla fine ognuno ha le sue compagnie, la sera si esce insieme e qualcosa da fare si trova sempre» prosegue Simone, ma il problema sussiste: sembra che nessuno abbia voglia di cambiare le cose.

Dunque Savona offre poco o nulla ai più giovani: questo il lamento di Simone Poggio e delle centinaia di persone che hanno accolto il suo appello. Di soluzioni, però, non ne vengono realmente proposte e la palla passa alle istituzioni: «non siamo politici, non sappiamo come si debba agire in questi casi. Io sono solo un fancazzaro universitario», spiega Simone, «noi vogliamo solo evidenziare un grave problema».
E per farlo è stata fondamentale la piazza virtuale di Facebook: culmine dell'iniziativa (ma chissà? Forse è solo l'inizio) è infatti il festone di sabato 25 ottobre, ideato come momento di incontro, divertimento e scambio di opinioni.

«All'inizio avevamo optato per un locale di Spotorno, il Lord Nelson, che però non ospita più di 100 persone. Considerata la crescita delle iscrizioni abbiamo dovuto guardare altrove». Alla fine la scelta è caduta sull'Alborada di Celle Ligure (lungomare Crocetta). L'appuntamento per tutti gli iscritti (per chiunque voglia partecipare, basta iscriversi gratuitamente al gruppo) è alle 20 per una cena in compagnia, alle 22.30 per l'inizio della festa (discoteca e animazioni).
L'ingresso costa 30 Eu per l'intera serata, 20 Eu per il solo dopocena, e parte degli incassi andrà al comitato no-profit Find the Cure (per info 347 2630956).

Potrebbe interessarti anche: , Paganini Genova Festival 2018: il programma completo tra concerti ed eventi , Da Cornigliano il gruppo Braccio 16100: Genova scopre la musica trap , La Voce e il Tempo: Cantar di flauti, un singolare concerto con il giapponese Atsufumi Ujiie e il casertano Alessandro De Carolis , Gog, la stagione 2018/2019 della Giovine Orchestra Genovese: programma e concerti , Festival del Mediterraneo 2018: suoni, ritmi e voci provenienti dall’Italia e dal mondo a Genova

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Nessuno come noi Di Volfango De Biasi Commedia Italia, 2018 Betty è un’insegnante di liceo bella, anticonformista e single per scelta. Umberto è un noto docente universitario, affascinante, strafottente alle prese con un matrimonio noioso e privo di passione. I due si incontrano per la prima volta quando Umberto... Guarda la scheda del film