Concerti Savona Mercoledì 9 gennaio 2008

Red Priest: rock barocco al Chiabrera

Red Priest, il prete rosso. Chiunque si intenda minimamente di musica barocca sa bene che questo fu l'appellativo affibbiato ad Antonio Vivaldi, per il colore dei capelli e l'attività sacerdotale. Dal 1997, però, Red Priest è anche il nome di un quartetto inglese formato da Piers Adams (flauto), Julia Bishop (violino), Angela East (violoncello) e Howard Beach (clavicembalo). La loro offerta musicale, non a caso, propone suoni barocchi, anche se in maniera decisamente stravagante.
Ospiti regolari di festival e rassegne internazionali, sabato 12 gennaio 2008, alle ore 21.00, i Red Priest fanno tappa al Teatro Chiabrera di Savona con lo spettacolo Pirates of the Baroque: in programma musiche di Vivaldi, Bach, Telemann, Vitali e Handel.

A spiegarmi il senso della musica dei Red Priest è Piers Adams, flautista e mente del gruppo: «Prendiamo il barocco e ne facciamo quello che vogliamo» mi dice: «Puntiamo prima di tutto a tirare fuori lo spirito stravagante, fiammeggiante e creativo di quell'epoca. Ma parte della nostra interpretazione è ispirata anche dai più svariati generi moderni, dalla musica gitana russa e spagnola al sound del rock anni Settanta».
Il ruolo fondamentale, tuttavia, lo ha sempre giocato la musica italiana: «I concerti di Vivaldi rappresentano la vetta della composizione strumentale» afferma Piers: «Per me, il barocco italiano riesce a toccare le emozioni in maniera molto diretta, attraverso le melodie sublimi e l'impetuosità. Anche se siamo inglesi, credo che le nostre tradizioni musicali siano molto italiane».

I Red Priest girano il mondo con i loro concerti: per dire, l'autunno scorso sono stati in tour in Nord America e Giappone, mentre dopo i due concerti italiani (la sera dopo Savona saranno a Treviglio, nel bergamasco) faranno tappa ad Atene, in Inghilterra e di nuovo negli States. E così via, senza sosta.
Più volte sono anche passati dal nostro paese. Ricordiamo alcune tappe in Sicilia nel 2004, nel centro Italia l'anno sucessivo e una data in Valgardena nel 2007: «Non sono mai stato in Liguria, questa sarà una buona opportunità» afferma Piers. «In Italia, il luogo più vicino che ho visto è il Lago di Como, insieme a Julia, la mia compagna e violinista dei Red Priest: lei ha vissuto lì per sei mesi nel 1990, e me lo ha descritto come il posto più bello sulla faccia della terra».

Della Liguria, però, Piers Adams ben conosce la musica di Paganini: «Anche se ci focalizziamo su un periodo musicale antecedente quello di Paganini, siamo molto ispirati dal suo virtuosismo». E aggiunge: «In passato ho arrangiato ed eseguito dal vivo alcuni Capricci paganiniani per un mio progetto solista. Non escludo, in futuro, di adattarli per un ensamble».

Potrebbe interessarti anche: , Paganini Genova Festival 2018: il programma completo tra concerti ed eventi , Da Cornigliano il gruppo Braccio 16100: Genova scopre la musica trap , La Voce e il Tempo: Cantar di flauti, un singolare concerto con il giapponese Atsufumi Ujiie e il casertano Alessandro De Carolis , Gog, la stagione 2018/2019 della Giovine Orchestra Genovese: programma e concerti , Festival del Mediterraneo 2018: suoni, ritmi e voci provenienti dall’Italia e dal mondo a Genova

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Le ereditiere Di Marcelo Martinessi Drammatico Paraguay, Germania, Uruguay, Brasile, Norvegia, Francia, 2018 Chela e Chiquita, entrambe discendenti da famiglie agiate, convivono da oltre trent’anni. Dopo un tracollo finanziario, sono costrette a vendere un po’ alla volta i beni ereditati. Quando Chiquita viene arrestata con un’accusa di frode, Chela è... Guarda la scheda del film