Concerti Savona Lunedì 9 luglio 2007

Patti Smith: il 'barolo' del rock

Sul fondo del palco, sistemato nella piazza interna della Fortezza Priamar (una location naturale ideale per i concerti) è sistemato un grande striscione che recita così: Just like a Woman - Tributo alle regine della musica.
E la data savonese (venerdì 6 luglio 2007) non poteva essere miglior inizio del nuovo tour italiano di . Un successone da tutto esaurito. Il pubblico prima ascolta educatamente seduto poi, via via trascinato dal suono, incisivo ed incalzante, comincia ad alzarsi e, già prima dei bis tuttinpiedi, a dondolarsi aritmicamente.
Patti Smith ritorna in Liguria, , sempre nell’ambito di , la rassegna, geniale invenzione di , diretta da Ezio Guaitamacchi, ormai un must nel suo genere.

La sessantunenne chicagoana, la cui carriera da ormai trent’anni veleggia in equilibrio tra musica e letteratura, è un sorta di "barolo" del rock. I lunghi capelli ingrigiti e un look minimal-trasandato più che da "sacertodessa del rock", come troppo sbrigativamente viene spesso definita, da hippy d’epoca, maglietta bianca con simbolo pacifista sopra la parola "love", jeans e stivali. Ma gli anni non sembrano affatto passare.
La voce è sempre tagliente, in bilico tra un hard reading poetico e il consueto rock americano, sostenuto da una band di grande esperienza (Jackson Smith seconda chitarra, Jay Dee Daugherty batteria, Tony Shanahan basso e tastiere), in cui spicca, come al solito il mitico chitarrista Lenny Kaye, cui la Smith lascia l’onore (e l’onere) di cantare Blitzkrieg Pop, il mitico inno punk degli assai rimpianti Ramones. È l’occasione per ricordare i tempi d’oro del CBGB & OMFUG, il club underground newyorkese (chiuso ormai da quasi un anno, nonostante le battaglie di musicisti ed intellettuali per mantenerlo in vita) che fece da levatrice al punk dei '70.

La scaletta, naturalmente, ospita molte delle cover che vanno a formare Twelve, appunto dodici brani che compongono una specie di enciclopedico assaggio del miglior rock anglosassone.
Si fanno apprezzare particolarmente Are You Experienced? di Jimi Hendrix, Changin’ The Guard di Bob Dylan, Smells Like Teen Spirit dei Nirvana ed Helpless di Neil Young, tutti brani da far tremare i polsi a chi si avvicina loro, ma che Patti ripropone ora con dolcezza, ora con la dovuta cattiveria, ma sempre con notevole intensità.
Spazio hanno anche alcuni suoi vecchi classici come Because the night, di cui è coautrice con Bruce Springsteen, una versione (violentissima come si deve) di Rock ‘n’ roll Nigger, una Gloria, il cui ritornello viene cantato in coro dal pubblico ormai scaldato a dovere.
Con grande veemenza ha ripetuto il suo urlo-manifesto People Have the Power, in una duplice versione prima suonata e poi, in coda ai bis. Tra questi, si fa apprezzare la versione di A perfect day di Lou Reed, rabbiosamente declamata in una straordinaria versione solo voce.

Cerca spesso il contatto con gli spettatori, saluta, non dimentica le donne di Kabul, cui il concerto è dedicato (in collaborazione con la Fondazione Pangea ONLUS), lancia agli spettatori i petali dei fiori che le sono stati omaggiati, ringrazia per il soggiorno savonese, in cui ha avuto anche tempo e modo di interessarsi all’apparizione della Madonna al Beato Antonio Botta nella Valle del veneratissimo Santuario di N.S. di Misericordia (che ha voluto visitare e in cui ha sostato in preghiera).
Personaggio di grande spiritualità dunque e non facilmente irregimentabile negli stereotipati cliché dell’artista maledetta, ma un’intellettuale a tutto campo, sempre assai attenta al mondo politico, sociale e culturale che la circonda.

Potrebbe interessarti anche: , Paganini Genova Festival 2018: il programma completo tra concerti ed eventi , Da Cornigliano il gruppo Braccio 16100: Genova scopre la musica trap , La Voce e il Tempo: Cantar di flauti, un singolare concerto con il giapponese Atsufumi Ujiie e il casertano Alessandro De Carolis , Gog, la stagione 2018/2019 della Giovine Orchestra Genovese: programma e concerti , Festival del Mediterraneo 2018: suoni, ritmi e voci provenienti dall’Italia e dal mondo a Genova

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Soldado Di Stefano Sollima Azione U.S.A., Italia, 2018 Nella guerra alla droga non ci sono regole. La lotta della CIA al narcotraffico fra Messico e Stati Uniti si è inasprita da quando i cartelli della droga hanno iniziato a infiltrare terroristi oltre il confine americano. Per combattere i narcos l’agente... Guarda la scheda del film