Weekend Savona Venerdì 23 giugno 2006

Le falesie di Capo Noli

© F. Tomasinelli

Genova - Il paesaggio, con quelle pareti di calcare bianco affacciate sul mare, può ricordare la scogliera del Muzzerone di . Invece siamo dall'altra parte, a Capo Noli, il tratto di costa più spettacolare della Liguria di Ponente. Sotto le rocce la celebre spiaggia dei Saraceni e, più a ovest, la cittadina di Varigotti.

E’ ormai da diversi anni che questo lembo di costa dovrebbe ospitare parco naturale, che per lungaggini burocratiche non è ancora stato istituito. L’area è infatti interessante dal punto di vista botanico, della fauna minore e degli uccelli, e riserva ai visitatori alcune belle passeggiate che danno il meglio in primavera e all’inizio dell’estate.
Il punto di partenza è il sentiero con la X rossa che si trova presso la strada San Lorenzo, poco dietro punta Crena, nella parte orientale di Varigotti. Il percorso sale rapidamente ed è piuttosto faticoso, ma il tratto è ben ventilato, pur serpeggiando tra la vegetazione della macchia mediterranea. Da qui in alto si ha una bella visione sulla pittoresca Chiesa di San Lorenzo e della Baia dei Saraceni, un tempo famosa per il camping notturno e le feste sulla spiaggia, oggi ben più irreggimentata dopo troppe lamentele.

Salendo ancora e tenendosi in vista del mare, sempre sulla destra, si guadagna la vetta di Capo Noli, a circa 280 metri di altezza. L'ascesa non è così immediata; considerando alcune “pause panoramiche” è meglio considerare un’oretta e mezza. Ogni tanto, infatti, vale la pena di voltarsi indietro e guardare il mare e le spiagge sottostanti. Si tratta senz’altro del punto più elevato e panoramico di tutto questo tratto di Riviera, anche se oggi la zona è altrettanto nota per il birdwatching, l’avvistamento degli uccelli. Benché il parco non sia ancora operativo, nei dintorni è piuttosto facile avvistare specie non troppo comuni, come la magnanina, il falco lodolaio, l’upupa e il picchio muratore.
Quando si arriva sulla sommità del promontorio si trova una piccolo edificio militare, il Semaforo, che può essere aggirato per raggiungere la parte a picco della falesia. Sotto si intravedono la spiaggia e la Via Aurelia diretta verso la vicina Varigotti; guardando invece verso Est si scorge la caratteristica forma piramidale dell’isola di .
Sempre in materia di birdwatching e uccelli... da queste parti vaga spesso un pavone, un bel maschio, con tanto di coda in buono stato. E’ diventato quasi insolente tale è la sua confidenza con i turisti che, a quanto pare, gli lasciano sempre qualcosa da mangiare. Come sia arrivato qui è un mistero ma probabilmente è dello stesso gruppo di quelli che vivono nei giardini della vicina Arenzano.

Per rientrare è meglio discendere la strada di prima più che avventurarsi tra le stradine laterali. In ogni caso piuttosto chiara.
Per concludere, una volta tornati a Varigotti non può mancare un bagno alla Spiaggia dei Saraceni che nel pomeriggio non è mai molto affollata. Nei pressi di Varigotti troverete facilmente le indicazioni per l’accesso.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.